laRegione
quasi-75-000-i-frontalieri-attivi-in-ticino
Ti-Press
Scene di ordinaria quotidianità
03.05.22 - 14:43
Aggiornamento: 18:41
Ats, a cura de laRegione

Quasi 75’000 i frontalieri attivi in Ticino

I lavoratori con permesso G nel nostro cantone sono cresciuti del 4% rispetto a un anno fa. Progressione del 6,2% in Svizzera

Ancora in aumento il numero di frontalieri in Ticino e pure nel resto della Svizzera. Nel nostro cantone, nel primo trimestre di quest’anno i lavoratori con permesso G hanno sfiorato quota 75’000, con un incremento del 4% rispetto al primo trimestre 2021; 365’000 a livello nazionale, in progressione del 6,2% su un anno.

A fine marzo, secondo gli ultimi dati dell’Ufficio federale di statistica, sul territorio ticinese erano attivi 74’775 lavoratori d’oltreconfine, di cui 24’599 impiegati nel settore secondario e 49’490 nel terziario. Nell’industria e nella costruzione il loro numero è cresciuto dell’1% in un anno, e dello 0,4% in un trimestre. L’incremento è più marcato nel settore dei servizi: +5,4% su base annua, pari a 2’547 unità in più, e dell’1,2% su tre mesi.

In dieci anni il numero di lavoratori con permesso G in Ticino è progredito globalmente del 37,5%; nel settore secondario la crescita è stata del 2,1%, mentre nel terziario si è registrato un balzo avanti del 65,7%. Attualmente oltre il 66% dei frontalieri attivi in Ticino è impiegato nel terziario. La quasi totalità (74’581) proviene dall’Italia.

A livello nazionale, oltre la metà dalla Francia

Poco più della metà di tutti i frontalieri attivi in Svizzera era domiciliata in Francia (55,7%), il 23,6% in Italia e il 17,4% in Germania. Negli ultimi cinque anni il numero di frontalieri è cresciuto del 17,3% passando a 311’000 nel primo trimestre 2017 a 365’000 nel primo trimestre 2022.

Per quanto riguarda i settori economici, alla fine di marzo 114’636 frontalieri lavoravano nel settore secondario in Svizzera. Rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso l’incremento è stato del 3,5% e dell’1,2% rispetto al trimestre precedente. Nel terziario i lavoratori con permesso G erano 248’282: il loro numero è aumentato del 7,3% su un anno e dell’1,7% in un trimestre.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
frontalieri lavoro permesso g
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
8 sec
Un successo i corsi estivi di italiano per allievi non italofoni
L’offerta straordinaria è stata attivata dal Decs in seguito al recente arrivo in Ticino di oltre 800 bambini in età scolastica soprattutto dall’Ucraina
Bellinzonese
3 ore
La corsia preferenziale in funzione anche a Ferragosto
Dopo l’eccellente riscontro, l’Ufficio federale delle strade ripropone il progetto ‘Cupra’ pure in questo weekend
Locarnese
3 ore
Palagnedra, il ‘Premio Posta’ al Comune di Centovalli
Attribuito dal Gigante Giallo per il recupero dello storico sentiero pedestre che unisce le due frazioni di Moneto e Palagnedra
Luganese
4 ore
Bianchetti: ‘La perdita di Borradori ci ha disorientati’
Assieme a scuola e in politica, vicini di casa. A un anno dalla morte dell’ex sindaco, il ricordo del primo cittadino: ‘La Lega di Lugano sta soffrendo’.
Luganese
6 ore
Quei due giorni vissuti in una sorta di limbo
L’improvvisa scomparsa dell’ex sindaco suscitò momenti di agitazione e forte preoccupazione e lasciò la città ‘sospesa nel vuoto’ in una sorta di limbo
Bellinzonese
9 ore
Fuggi fuggi dal bistrot: ‘Progetto etico rivelatosi una truffa’
Stipendi non versati, niente ferie e continue pressioni: è la situazione lavorativa descritta da alcuni ex dipendenti del Cerere Bio Bistrot di Bellinzona
Luganese
9 ore
Un anno fa scomparve Borradori, Foletti: ‘L’assenza si sente’
Il sindaco di Lugano ci racconta i suoi sentimenti personali e come sono mutate le dinamiche e gli equilibri all’interno del Municipio
Gallery
Bellinzonese
16 ore
Una raccolta fondi per scendere più in profondità
L’apneista bellinzonese Vera Giampietro chiede aiuto per partecipare ai Campionati del mondo previsti in Turchia a inizio ottobre
GALLERY
Mendrisiotto
16 ore
In Valle di Muggio gioielli del territorio a tutte le ore
A Caneggio e Muggio, all’esterno dei due negozi della Dispensa, sono stati posizionati due distributori automatici
Ticino
17 ore
Tf boccia lo sgravio del valore locativo. ‘Ora effetto domino’
Ghisletta (Ps): ‘basta svuotare le casse pubbliche’. Dura l’Udc: ‘Ps nemico di anziani e proprietari di case’. Vorpe (Supsi): ‘Altri cantoni seguiranno’.
© Regiopress, All rights reserved