laRegione
26.04.22 - 18:48
Aggiornamento: 19:09

Sì ai 50 milioni per risanamento fonico delle strade cantonali

La commissione parlamentare della Gestione dà luce verde al credito. Posa di pavimentazione fonoassorbente, riduzione della velocità...

si-ai-50-milioni-per-risanamento-fonico-delle-strade-cantonali
Ti-Press
Lotta all’inquinamento fonico

Si è occupata anche di lotta all’inquinamento fonico la commissione parlamentare della Gestione nella riunione di stamane. Sottoscrivendo all’unanimità dei presenti il rapporto del liberale radicale Matteo Quadranti, la commissione ha infatti dato luce verde – invitando il plenum del Gran Consiglio a fare altrettanto – al secondo credito d’investimento di 50 milioni di franchi proposto dal governo "per l’esecuzione degli interventi previsti dai progetti di risanamento fonico delle strade cantonali" nell’ambito della cosiddetta Fase prioritaria. Per la Gestione, gli interventi previsti rappresentano "un investimento importante ma sostenibile che consente di proteggere da rumori eccessivi buona parte della popolazione e di preservare ampie zone pregiate del nostro territorio a vocazione turistica".

I 50 milioni, ricorda Quadranti nel rapporto, sono destinati a finanziare: la posa di pavimentazioni fonoassorbenti "su parte dei 119,5 chilometri di strade cantonali che ancora rimangono da risanare", l’attuazione di ventidue interventi di riduzione della velocità sulle strade cantonali (sostituzione di circa trentadue cartelli stradali), parte dei lavori necessari alla realizzazione dei provvedimenti di isolamento acustico "su 391 edifici", l’esecuzione di rilievi e misurazioni foniche per monitorare lo stato della pavimentazione fonoassorbente, nonché il potenziamento temporaneo, al Dipartimento del territorio, dell’organico (un’unità supplementare) della Sezione della protezione dell’aria, dell’acqua e del suolo.

La Gestione, si legge ancora nel rapporto redatto da Quadranti, considera la richiesta del nuovo credito, avanzata dal Consiglio di Stato con il messaggio licenziato nel febbraio di quest’anno, "di fondamentale importanza per garantire l’esecutività delle decisioni di risanamento fonico approvate dal Dipartimento del territorio e assicurare la regolare prosecuzione dei lavori intrapresi fino ad ora in favore della salute e della qualità di vita della popolazione esposta all’inquinamento fonico generato dagli impianti stradali nel cantone". Questo di 50 milioni "molto probabilmente non sarà l’ultimo pacchetto, perché in futuro ne servirà un terzo per procedere ulteriormente nel senso indicato". Secondo il catasto del rumore, rammenta ancora il relatore, "sono infatti circa 237 i chilometri di strada cantonale da risanare, su un totale superiore ai mille".

Sul credito il plenum del Gran Consiglio dovrebbe pronunciarsi nella sessione di settimana prossima, avendo votato la commissione la procedura d’urgenza.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
4 ore
Fra i 17 e i 27 milioni per la nuova piscina di Trevano
La notizia è trapelata a margine dell’assemblea dell’Ente regionale di sviluppo del Luganese. Passi in avanti per il Parco regionale del Camoghè.
Mendrisiotto
6 ore
Un territorio raccontato attraverso tredici storie di vita
Le conversazioni del poeta Massimo Daviddi e i ritratti del fotografo Aldo Balmelli in un libro che restituisce lo sguardo dei protagonisti
Ticino
8 ore
Tetto ai premi di cassa malati, Carobbio: ‘Grave non parlarne’
Per la consigliera agli Stati il ‘no’ all’entrata in materia è ‘un brutto segnale’. Chiesa: ‘rifiutiamo il principio, e per il Ticino cambierebbe poco’
Luganese
9 ore
Lugano, il futuro del fiume Cassarate passa dal Liceo 1
Per la riqualifica un’inedita collaborazione fra Dipartimento del territorio e ragazzi dell’istituto scolastico, fra nuovi accessi e un percorso didattico
Ticino
9 ore
Vigilanza sulla Procura federale, proposta Fiorenza Bergomi
La Commissione giudiziaria sottopone le proprie indicazioni all’Assemblea federale in vista delle nomine in programma per il 14 dicembre
Ticino
9 ore
Targhe, Dadò: ‘Colpa del governo’. Gobbi: ‘Sei in malafede’
Caos imposta di circolazione, dopo il ritiro dei decreti da parte del Consiglio di Stato è botta e risposta al fulmicotone, tra accuse e puntualizzazioni
Mendrisiotto
10 ore
Scontro fra due auto a Rancate, nessun ferito
Il sinistro è avvenuto poco dopo mezzogiorno sulla strada cantonale.
Bellinzonese
11 ore
Cade col quad nel fiume a Traversa: morto 29enne bleniese
La vittima ha fatto un volo di dieci metri nel greto del torrente Fruda: stava facendo lavori di giardinaggio accanto alla casa di famiglia
Bellinzonese
12 ore
Cima Piazza, più sicurezza grazie a una staccionata più lunga
Il Municipio di Bellinzona ha deciso di aderire parzialmente alle preoccupazioni delle famiglie in merito al parco di Giubiasco
Bellinzonese
13 ore
Nei bandi svelate cifre e atout della nuova Officina Ffs
Castione: sulle opposizioni le Ffs mirano a trovare una soluzione condivisa entro fine 2022. Confermati centrale a cippato, tetti verdi e fotovoltaico
© Regiopress, All rights reserved