laRegione
11.04.22 - 19:33
Aggiornamento: 21:48

Procura, via libera alle nomine di Giamboni, Borga e Züblin

Il Gran Consiglio conferma i preavvisi della ‘Giustizia e diritti’ per i posti di giudice d’Appello, procuratore e presidente dei provvedimenti coercitivi

procura-via-libera-alle-nomine-di-giamboni-borga-e-z-blin
Ti-Press
È filato tutto liscio

Nessuna sorpresa questo pomeriggio in Gran Consiglio per quanto riguarda la tornata di nomine in magistratura. I tre preavvisi della commissione parlamentare ‘Giustizia e diritti’ sono stati tutti rispettati dal plenum del parlamento. Sonia Giamboni, pretore di Leventina e in quota Ppd, con 75 voti succederà quale giudice d’Appello a Franco Lardelli, che ha dato le dimissioni per la fine del mese di maggio. Hanno ottenuto voti anche Andrea Ermotti (3) e Milena Fiscalini (1).

Sempre per fine maggio ha dato le dimissioni anche il procuratore pubblico Arturo Garzoni, area Plr, e a succedergli sarà – sempre in quota liberale radicale – Nicola Borga, oggi segretario giudiziario, che ha ottenuto 59 preferenze. Il vicecancelliere del Tribunale penale Stefano Stillitano ha avuto 19 voti. 2 quelli presi da Luca Guastalla.

Alla presidenza dell’Ufficio dei giudici dei provvedimenti coercitivi, lasciata vacante da Maurizio Albisetti Bernasconi (area Ppd), è stata eletta con 65 voti Ursula Züblin, da anni giudice dei provvedimenti, contro i 12 presi dall’altra candidata, l’ex giudice federale e già gpc Claudia Solcà.

La commissione ‘Giustizia e diritti’ è intanto sempre alle prese con gli approfondimenti sulla procedura di designazione dei magistrati e in particolare sulle modalità di rinnovo delle cariche in seno al Ministero pubblico, modalità che prevedono anche l’intervento del Consiglio della magistratura chiamato a formulare un preavviso, all’indirizzo dell’autorità di nomina delle toghe, cioè il Gran Consiglio, sull’idoneità a ricoprire la carica del pp che si candida a un nuovo mandato. Gli approfondimenti in corso, per i quali la commissione ha interpellato in veste di perito l’ex presidente del Tribunale federale Claude Rouiller, derivano da una risoluzione approvata dal Gran Consiglio nel dicembre 2020. «Mi auguro - dice alla ‘Regione’ la presidente della ‘Giustizia e diritti’ Sabrina Aldi (Lega) - che nella nostra riunione del 25 aprile si possa designare i relatori e che entro l’estate si abbia una bozza di rapporto».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
6 ore
‘Appalti internazionali, si chieda il certificato anti-mafia’
Con una mozione Ermotti-Lepori e altri deputati invitano il Consiglio di Stato a modificare il regolamento della legge sulle commesse pubbliche
Luganese
6 ore
Lugano, crisi in vista: nel 2023 -20% di reddito disponibile
Un rapporto della Statistica urbana prevede tempi duri per i cittadini di Lugano qualora l’attuale crisi perdurasse con la stessa intensità
Luganese
6 ore
Manno, datore di lavoro a processo per omicidio colposo
I fatti riguardano la morte di un suo dipendente nel 2017, caduto da circa 6 metri di altezza mentre lavorava. Secondo la difesa è colpa della vittima
Ticino
7 ore
Ffs, aumentano i passeggeri e i treni in transito in Ticino
Roberta Cattaneo: ‘Alle 70mila persone sui Tilo dobbiamo aggiungere le molte che usano Ir e Ic’. Zali: ‘Traffico passeggeri incrementato del 15%’
Ticino
7 ore
‘È una risposta concreta ai bisogni degli anziani’
La commissione parlamentare Sanità e sicurezza sociale firma il rapporto di Lorenzo Jelmini favorevole alla Pianificazione integrata
Ticino
8 ore
Malattie trasmissibili: esclusione da centri diurni e colonie
La nuova direttiva del medico cantonale estende il campo di applicazione. Giorgio Merlani: ‘Chiediamo il massimo scrupolo’
Mendrisiotto
8 ore
Oggi il punto di riferimento è l’Ente regionale per lo sport
A un anno dal varo si è già risposto ai bisogni del territorio. A cominciare dalla logistica. Lurati: ‘Il 2023 sarà il vero Anno zero’
Mendrisiotto
9 ore
Con ‘Gnammaggio e l’ApeRitivo’ alla scoperta della Val di Spinee
Pubblicato il quinto racconto per bambini scritto da Moreno Colombo. L’opera contiene anche dei disegni da colorare
Locarnese
9 ore
Locarnese: ‘Periferie e agglomerato, parti dello stesso albero’
Presentati i risultati di uno studio sulla demografia e il parco immobiliare di Onsernone, Verzasca, Vallemaggia e Centovalli. Con proposte di rilancio
Ticino
12 ore
I formaggi ticinesi premiati in Svizzera e nel mondo
Il ‘Merlottino’ della Lati ha ottenuto la medaglia di bronzo ai ‘World Cheese Awards’. Diversi premi anche a livello nazionale
© Regiopress, All rights reserved