laRegione
06.04.22 - 16:23
Aggiornamento: 18:40

Mercato immobiliare, il costo degli appartamenti s’impenna

In Svizzera i prezzi non smettono di aumentare. In Ticino si registra un +11% rispetto alla precedente rilevazione

Ats, a cura de laRegione
mercato-immobiliare-il-costo-degli-appartamenti-s-impenna
Ti-Press
Un sogno per sempre meno persone

La casa di proprietà continua ad attirare in Svizzera e i prezzi non cessano di aumentare. Il fenomeno interessa anche il Ticino, dove nel confronto annuo il costo degli appartamenti è salito di più che in ogni altra regione del Paese.

Nel primo trimestre a livello nazionale il costo delle case unifamiliari è aumentato dell’1,2% rispetto ai tre mesi precedenti, mentre quello degli appartamenti ha visto una progressione più lieve, pari allo 0,2%, rivela l’indice dei prezzi delle transazioni di Raiffeisen.

Marcato aumento su base annua

Su base annua l’incremento è assai più marcato, rispettivamente del 9,5% e del 6,6%, informa il terzo gruppo bancario elvetico in un comunicato odierno. Negli ultimi mesi la dinamica si è quindi un po’ indebolita, anche se in particolare le case unifamiliari rimangono molto richieste.

"A causa del recente e significativo aumento dei tassi d’interesse ipotecari e dei requisiti restrittivi di equità e accessibilità, che stanno limitando sempre più la cerchia degli acquirenti, ci aspettiamo che la dinamica dei prezzi nel mercato degli immobili residenziali occupati dai proprietari si indebolisca ulteriormente", afferma Martin Neff, capo economista di Raiffeisen, citato nella nota.

Nel confronto con l’anno precedente i rialzi di prezzo hanno interessato soprattutto – per le case unifamiliari – la regione del Lemano (+15,3%), la Svizzera centrale (+12,5%) e orientale (+12,5%), comprendente anche i Grigioni, nonché il Ticino (+10,9%), mentre l’incremento meno marcato si registra nella zona di Berna (+4,0%). Estendendo lo sguardo sull’ultimo lustro, l’aumento medio annuo è stato del 3,3% in Ticino e del 6,3% nella Svizzera orientale, con il valore più alto registrato nella regione del Lemano (5,9%) e la media della Confederazione al 5,3%.

Crescita record in Ticino per le proprietà per piani

Per quanto riguarda le proprietà per piani (Ppp), la crescita dei prezzi più forte nell’ultimo anno è quella registrata in Ticino, pari al 10,5%, davanti a Svizzera centrale (+9,2%) e Lemano (+9,0%). La Svizzera orientale è al 5,1%. Il dato del sud della Alpi può essere messo in relazione con il dinamismo mostrato in tutto il Paese dai comuni a vocazione turistica, che segnano +15,7%. Sull’arco degli ultimi cinque anni la progressione annua del Ticino (+3,5%) è invece inferiore a quella media elvetica (+3,8%).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
3 ore
Bertoli sull’arresto del direttore: ‘Non mi capacito neanch’io’
Il Decs ha chiarito i punti essenziali della vicenda e presentato le prossime linee di azione
Mendrisiotto
5 ore
‘Crassa leggerezza’, chiesta l’assoluzione del principe Selassié
Davanti alle Criminali di Mendrisio, la difesa evidenzia la mancanza di controlli degli accusatori privati. La sentenza sarà pronunciata alle 17
video
Locarnese
5 ore
Mattinata di... fuoco in via Luini a Locarno
Incidente in un distributore di benzina. Fortunatamente non si sono registrati feriti
Luganese
5 ore
Bissone, il Comune vince la causa civile per il Lido
La sentenza della Pretura di Lugano condanna la società, a cui vennero affidati i lavori di ristrutturazione, a risarcire l’ente locale di 533’000 franchi
Mendrisiotto
7 ore
Lastminute, l’inchiesta si allarga anche alla Ceo ad interim
Coinvolti ora nell’inchiesta anche altri ex e attuali dipendenti del rivenditore di viaggi e tempo libero online con sede a Chiasso
Locarnese
9 ore
Nodo viario di Ponte Brolla, le criticità discusse dai residenti
L’Associazione Quartiere Solduno-Ponte Brolla-Vattagne promuove un incontro con gli abitanti per fare il punto ai contestati progetti di Fart e Cantone
Luganese
9 ore
Una vita in Pretura: ‘La volontà di rendere giustizia’
Intervista a Franca Galfetti Soldini che dopo vent’anni (trentaquattro in totale) lascerà la guida della Sezione 3 della Pretura di Lugano
Gallery e video
Bellinzonese
11 ore
La denuncia: ‘Abbiamo visto pecore malate e morte di stenti’
Due escursionisti testimoniano lo stato precario in cui hanno ripetutamente trovato un gregge di ovini vicino in zona diga del Lucendro
Ticino
11 ore
Finanziamento degli Spitex ticinesi sotto la lente della Comco
La Commissione della concorrenza: ‘Le imprese private potrebbero vedersi limitate nel loro sviluppo, a scapito di un efficiente mercato concorrenziale’
Ticino
20 ore
Cassa pensioni pubblica, ‘più che un pilastro è un grissino’
Oltre 3mila dipendenti dello Stato in piazza a Bellinzona per protestare contro il taglio del 20% alle pensioni, il secondo in 15 anni.
© Regiopress, All rights reserved