laRegione
31.03.22 - 21:42

Conferenza ucraina a Lugano, Bellinzona chiama l’esercito

Il Consiglio di Stato ha richiesto l’impiego sussidiario delle forze armate per l’evento in agenda il 5 e il 6 luglio a Lugano

a cura di Stefano Guerra
conferenza-ucraina-a-lugano-bellinzona-chiama-l-esercito
Keystone
Come al Wef di Davos

In Ucraina è guerra. E così il Consiglio di Stato ticinese ha chiesto al Consiglio federale il sostegno dell’esercito per la quinta Conferenza sulla riforma ucraina, che dovrebbe svolgersi a Lugano il 5 e il 6 luglio. La richiesta, datata 11 marzo, è stata confermata al ‘Tages-Anzeiger’ dai dipartimenti federali degli affari esteri (Dfae) e della difesa (Ddps).

Secondo il foglio zurighese, dai soldati il Governo ticinese si attenderebbe un aiuto non solo per quanto riguarda la sorveglianza dello spazio aereo e la protezione dei partecipanti alla conferenza, ma anche di tipo logistico.

L’esercito verrebbe impiegato a titolo sussidiario, in appoggio alle forze di polizia di diversi cantoni pronte a dar man forte ai colleghi ticinesi durante la conferenza in programma a Lugano.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
2 ore
Nuovo svincolo autostradale di Sigirino, via ai lavori nel 2025
Presentati i dettagli del progetto. L’investimento complessivo è di 32,8 milioni, di cui l’80% a carico del Cantone
Ticino
4 ore
Tre arresti per spaccio di anfetamine
I fermi di tre giovani sono scattati nel corso delle ultime settimane nel Locarnese e Luganese
Ticino
4 ore
Terremoto in Turchia e Siria, il Governo dona 50mila franchi
Il Consiglio di Stato ticinese ha devoluto la somma alla Catena della Solidarietà
Bellinzonese
6 ore
Aeroporto di Ambrì, ‘gestione equilibrata da non sconvolgere’
Pur evidenziando margini di sviluppo, l’ente comunale non ritiene necessario spingere per favorire grossi insediamenti oltre alla Gottardo Arena
Mendrisiotto
6 ore
Palazzine al posto dell’ex grotto Valera, ci si riprova
I promotori immobiliari presentano una variante al progetto, in prima battuta contestato dalle associazioni e bocciato dai servizi cantonali
Luganese
9 ore
‘In ansia per i miei figli’: Mezhde rischia ancora l’espulsione
Verso il preavviso negativo da parte del Cantone. L’avvocata della famiglia curda: ‘Non tengono in considerazione che lei ha vissuto più qui che in Iraq’
Bellinzonese
9 ore
L’Eoc: caso chiuso. ‘Ma noi vogliamo vederci chiaro, aiutateci’
San Giovanni di Bellinzona, senza esito le verifiche avviate sulla segnalazione di ex infermiere malate che preparavano antitumorali a mani nude
Ticino
9 ore
Albertoni: ‘La frammentazione politica ci preoccupa non poco’
Il direttore della Camera di commercio: ‘Gli imprenditori hanno bisogno di certezze. Meno ideologia e più discussioni fondate su fatti concreti’
Ticino
9 ore
‘La nostra forza? La biodiversità investigativa’
Polizia giudiziaria. Ferrari e Gnosca: ‘Profili diversi, indagini performanti’. Sta per chiudersi il concorso per aspiranti ispettori e ispettrici
Centovalli
17 ore
Golino-Zandone, trasporto pubblico da potenziare
La richiesta di più corse bus da parte del Comune delle Centovalli e della Agie Charmilles (tramite Cit) recapitata alla Sezione della mobilità
© Regiopress, All rights reserved