laRegione
swisscovid-l-applicazione-con-omicron-e-stata-inefficace
Ti-Press
Scaricata, forse, ma attivata da pochi
20.03.22 - 17:23
Aggiornamento: 22:15

SwissCovid, l’applicazione con Omicron è stata inefficace

Il Consiglio di Stato è favorevole alla disattivazione dello strumento di tracciamento, ma chiede a Berna una valutazione critica del sistema

"Come ogni misura di salute pubblica attuata, dopo la sua disattivazione del sistema di tracciamento di prossimità sarebbe auspicabile una valutazione critica dello strumento, in particolare con le motivazioni di chi non l’ha scaricata e di chi l’ha scaricata senza utilizzarla". Così il Consiglio di Stato sulla procedura di consultazione in merito all’ordinanza federale sulla sospensione della cosiddetta applicazione SwissCovid, il sistema di tracciamento della prossimità per il coronavirus Sars-CoV-2 e del sistema di segnalazione di un possibile contagio Covid durante una manifestazione pubblica. Il Consiglio di Stato è quindi favorevole alla disattivazione dell’applicazione dal prossimo 1° aprile.

Per il Consiglio di Stato il sistema di tracciamento SwissCovid è stato "uno strumento interessante" e almeno inizialmente "utile nell’identificare contatti a rischio di un caso positivo". "La sua utilità è andata inizialmente scemando rapidamente nel corso della pandemia e con la comparsa della variante Omicron, che ha causato da dicembre scorso centinaia di nuovi casi giornalieri nel cantone, si è dimostrata pressoché inutile", si legge nella presa di posizione sulla consultazione promossa del Consiglio federale conclusasi giovedì 17 marzo.

Il numero di codici richiesti negli ultimi tre mesi è infatti stato bassissimo: circa un codice ogni 500 casi positivi. "Il suo apporto nell’identificare contatti a rischio in presenza di numerosi casi e in un contesto epidemiologico che non prevede più la quarantena per i contatti stretti è pertanto nullo", si spiega. "Non sappiamo quante persone abbiano scaricato l’applicazione, ciononostante il numero estremamente ridotto di codici richiesti dimostra che le persone che hanno l’applicazione sul loro telefonino non necessariamente richiedono il codice di attivazione", si commenta. Da qui il suggerimento alle autorità federali di effettuare un’analisi critica dello strumento preventivo.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
coronavirus swisscovid tracciamento
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
6 ore
Tenero, nuovo annegamento nelle acque lacustri
Un 54enne confederato è scomparso dalla visuale attorno alle 17, mentre nuotava poco distante dalla riva. Il cadavere recuperato verso le 20
Grigioni
8 ore
Condanna bis al comandante della polizia William Kloter
Pena ridotta ma confermata in Appello la grave infrazione alle norme della circolazione: l’ufficiale era stato pizzicato da un radar sull’A13 a Soazza
Bellinzonese
9 ore
Scarsità di acqua, il Centro di Lumino critica l’ex Municipio
In tre interrogazioni i consiglieri comunali chiedono se vi sono perdite nelle condutture, sorgenti alternative e se l’approvvigionamento sarà garantito
Ticino
9 ore
Atti sessuali con fanciulli, 77enne rinviato a giudizio
L’uomo avrebbe abusato di sette bambini sull’arco di 20 anni, recandosi apposta anche in Thailandia. È parzialmente reo confesso.
Bellinzonese
9 ore
Scelto il progetto per la riqualifica del comparto Aet di Bodio
L’Azienda elettrica ticinese vuole rendere la zona fruibile agli abitanti e offrire servizi moderni ai centri interaziendali. Investimento di 10 milioni
Luganese
9 ore
Potenziamento dell’A2 tra Lugano e Mendrisio: ‘No’ comunista
Al grido di ‘No al degrado del territorio’, un’altra voce si leva contro il controverso progetto PoLuMe: quella del Partito comunista
Gallery e video
Luganese
9 ore
‘Trasloco’ di 40 metri per un edificio di 600 tonnellate
Spostamento necessario per la realizzazione del futuro sottopasso pedonale di Besso. Le operazioni sono durate tutta la mattinata
Locarnese
9 ore
Allerta meteo sul Locarnese: forti temporali
Pericolo di grandine, piogge torrenziali e raffiche burrascose. Il fronte del maltempo procede a una velocità di 25 km/h
Mendrisiotto
10 ore
A Breggia in 333 sono per il referendum sulle scuole
Il Comitato promotore consegna le firme in Cancelleria: ‘Obiettivo raggiunto’. Il nodo del problema, non i servizi didattici ma l’investimento
Locarnese
11 ore
Alta Vallemaggia, due vitelline ferite dal lupo
Accertamenti in corso all’Alpe Sfille, ma l’attacco del predatore presente da mesi in zona, è dato per certo
© Regiopress, All rights reserved