laRegione
commercio-il-miglioramento-degli-affari-e-percepibile
Archivio Ti-Press
Il secondo dicembre caratterizzato dalla pandemia
10.02.22 - 16:07
Aggiornamento: 17:13

Commercio, il miglioramento degli affari è percepibile

Il 2021 si è chiuso meglio del previsto, ma la pandemia e le vendite online creano incertezza per il futuro

L’ultimo trimestre del 2021 si è chiuso piuttosto positivamente per l’intero settore del commercio al dettaglio ticinese. In particolare il numero di medi e grandi negozi che hanno registrato una situazione degli affari positiva è il più elevato degli ultimi anni, nonostante la crescita contenuta in termini di volumi di vendita. Anche per i piccoli negozi tornano a crescere i volumi di vendita e l’affluenza dei clienti. Infine gli indicatori prospettici risultano piuttosto pessimisti, sia in termini di situazione degli affari sia in termini di occupazione.

Secondo i dati raccolti dall’indagine congiunturale del Kof – e resi noti dall’Ufficio cantonale di statistica – nel corso del mese di gennaio, i commercianti soddisfatti della situazione degli affari sono aumentati rispetto all’indagine precedente e sono diminuiti gli insoddisfatti. Ne risulta un saldo, nazionale e cantonale, positivo e cresciuto rispetto alla precedente rilevazione. Distinguendo i commerci ticinesi secondo la loro dimensione si conferma il miglioramento della situazione degli affari: fra i medi e grandi commercianti si osserva il saldo positivo più elevato degli ultimi anni; fra i piccoli commercianti risulta una maggioranza di chi valuta buona la situazione degli affari. Dopo diversi mesi caratterizzati da previsioni positive, la maggior parte dei commercianti ticinesi valuta comunque la situazione degli affari nei prossimi sei mesi in peggioramento. Un risultato che si riscontra in tutti i tipi di negozi indipendentemente dalla loro dimensione.

Sul fronte dell’occupazione si osserva un aumento del numero di imprenditori che reputano ‘insufficienti’ i livelli d’occupazione, anche se la maggioranza li valuta comunque adeguati.

La presidente di Federcommercio Lorenza Sommaruga riconosce che dicembre si sia confermato il mese più importante dell’anno. “Ciò malgrado, si è registrato un calo di frequenza nei negozi e nelle città con relativa diminuzione del fatturato”, si legge nella nota Ustat. Una situazione messa in relaziona al clima di incertezza causato dal perdurare della pandemia e dal fenomeno degli acquisti online. I commercianti che sono riusciti a intercettare il cambio di modalità di acquisto della clientela, magari “proponendo le loro merci tramite social, hanno potuto approfittare anche di questi mezzi per aumentare il loro successo”.

“Con il 2021 – continua Sommaruga – si conclude un anno di successi e di rinnovato impegno, ma anche di sacrifici. Clienti e commercianti mantengono pazienza e disciplina nel mantenere in vigore ogni mezzo utile per evitare i contagi, ma le sfide per il presente e futuro rimangono impegnative. Prudenza e cautela nel procedere sono doverose, incertezza e costi delle materie prime annunciate non si possono sottovalutare, il telelavoro reso nuovamente obbligatorio può ulteriormente influire negativamente e incentivare agli acquisti online”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
commercio incertezza miglioramento pandemia situazione affari
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
1 ora
Un altro furbetto dei crediti Covid in aula: condannato
Sottratti 80mila franchi ai danni dello Stato. ‘Aiuti ottenuti illecitamente’ gonfiando i bilanci di una società che gestiva un ristorante di Lugano
Bellinzonese
4 ore
Giubiasco, tutto pronto per tornare all’asilo dopo il nubifragio
Poco più di un anno fa la Scuola dell’infanzia Palasio era stata invasa da acqua e fango. Lavori di ripristino conclusi in tempo e preventivo rispettato
Locarnese
4 ore
Uno spazio pubblico multifunzionale per Solduno
Area per manifestazioni e un autosilo. In pubblicazione il Piano particolareggiato; seguirà il concorso architettonico
Bellinzonese
5 ore
Il Municipio di Giornico dice sì all’aggregazione con Bodio
A maggioranza l’esecutivo ha deciso di portare avanti una fusione ridotta rispetto al progetto Sassi Grossi abbandonato. Si attende la conferma di Bodio
Luganese
5 ore
Mai più sola, nuova associazione contro la violenza sulle donne
La presidente Deborah Magagna ci racconta il progetto di sostegno per le vittime. In programma un numero d’emergenza e sportelli nei Comuni
Locarnese
7 ore
Smottamento in Gambarogno: chiusa la strada per Indemini
Nottata tutto sommato tranquilla malgrado le forti precipitazioni. Ma una frana crea qualche disagio fra i Monti di Fosano e l’Alpe di Neggia
Locarnese
11 ore
Cevio: Esecutivo richiamato dalla Sel; forse si va al Tram
L’autorità di vigilanza chiede spiegazioni al Municipio sul volantino pre-referendum. Mattei annuncia il ricorso al Tribunale amministrativo
Ticino
11 ore
‘Inutile e dannoso’, no dei benzinai al contratto collettivo
Diverse opposizioni alla modifica che introdurrebbe salari minimi per i dipendenti. Centonze: ‘in Ticino c’è già la Legge sul salario minimo’
Ticino
11 ore
Ex Funzionario Dss, la Gestione ha scelto chi svolgerà l’audit
Il mandato è stato assegnato allo studio legale ginevrino Troillet Meier Raetzo, che si è occupato anche delle presunte molestie alla Ssr/Rts
Locarnese
19 ore
Tenero, nuovo annegamento nelle acque lacustri
Un 54enne confederato è scomparso dalla visuale attorno alle 17, mentre nuotava poco distante dalla riva. Il cadavere recuperato verso le 20
© Regiopress, All rights reserved