laRegione
chi-frequenta-i-corsi-base-raramente-selezionato-dalle-aziende
Depositphotos
19.01.22 - 15:58
Aggiornamento : 21.01.22 - 16:46

‘Chi frequenta i corsi base raramente selezionato dalle aziende’

La Società impiegati di commercio è favorevole al superamento dei livelli alla scuola media

“Un primo passo volto a realizzare un nuovo modello che permetta un trattamento equo piuttosto che egualitarista degli allievi”. Si esprime così la Società impiegati di commercio (Sic Ticino) sulla proposta del Dipartimento educazione, cultura e sport (Decs) circa il superamento dei livelli A e B in terza media. Questo cambiamento, però, “avrà un impatto limitato sul sistema se non sarà garantita una riflessione più complessiva che includa una soluzione simile per le classi quarte”. La Sic Ticino denuncia che “i giovani che hanno frequentato i corsi base spesso non entrano neppure nella selezione delle aziende. Questo malgrado possano avere attitudini, motivazioni competenze adeguate a un inserimento in un tirocinio”.

Viene inoltre messo l’accento sull’importanza di aiutare adeguatamente ragazze e ragazzi nella scelta del percorso post-obbligatorio. Questo dovrebbe avvenire con “una più compiuta presentazione delle diverse opzioni, magari anche con una migliore messa in situazione, e un accompagnamento potenziato e strutturato dei giovani nella ricerca dei loro talenti, motivazioni, attitudini e progetti”. La Sic Ticino ha delega esclusiva da parte del Decs per l’erogazione dei corsi interaziendali per i settori del commercio e della vendita, nonché parte della pratica professionale per i percorsi della Scuola media di commercio.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
scuola media sic ticino
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
26 min
Incidente con un ferito a Bioggio
Stando alle prime informazioni il conducente di una Range Rover immatricolata in Ticino, per cause da stabilire, è rimasto ferito in modo, pare, non grave
Luganese
1 ora
In sella, un anno dopo: il Molino torna in strada a Lugano
Una ‘critical mass’ in bicicletta ha preso il via oggi pomeriggio percorrendo le strade della città per concludersi nel prato dietro l’ex Macello
Mendrisiotto
6 ore
Assolti i due assistenti di cura della casa anziani di Balerna
I due ex assistenti di cura, secondo la Corte d’appello, non hanno maltrattato gli anziani ospiti. Saranno indennizzati per il torto morale subìto
Ticino
6 ore
Targhe, Dadò: ‘O con il nostro rapporto, o pronti alle urne’
La proposta del Plr sulle imposte di circolazione non scalfisce il Ppd. Intanto l’Udc è pronta all’iniziativa per abolire la tassa di collegamento
Luganese
11 ore
Autogestione, un quarto di secolo finito in ‘Macerie’
La storia dell’esperienza raccontata dai protagonisti nel podcast coordinato da Olmo Cerri: ‘Uno spazio di libertà ch si è rivelato fondamentale’
Luganese
11 ore
Il ‘risarcimento? Quegli oggetti non avrebbero dovuto esserci’
Il sindaco Michele Foletti non si scompone in attesa della decisione della Crp e riprenderebbe le stesse decisioni adottate nel maggio scorso
Locarnese
12 ore
Tegna, ladri s’intrufolano nelle case
Sottratto denaro ma nessun oggetto di valore. Alcuni tentativi sarebbero andati a vuoto. La polizia conferma l’accaduto
Ticino
12 ore
Imposte di circolazione, il Plr svela le carte e il suo rapporto
Speziali: ‘Abbassiamole, ma come dice il governo nella sua risposta a 96 milioni e con una formula diversa’. E su riforma fiscale e settimana a 32 ore...
Luganese
12 ore
Ex Macello, un anno fa la notte più lunga di Lugano
Cade domani l’anniversario della demolizione del centro sociale. Tra ruspe, glitter e scontri, l’ironico ricordo dell’evento che ha segnato la città
Luganese
20 ore
Collina d’Oro, ‘l’acqua vogliamo gestirla noi’: è referendum
Lanciata la raccolta delle firme contro il messaggio municipale sulla cessione alle Aziende industriali di Lugano della gestione globale dell’acquedotto
© Regiopress, All rights reserved