laRegione
14.01.22 - 15:04
Aggiornamento: 19:49

Aperture domenicali, Vitta spiega il modello ticinese

Cantoni spingono per la creazione di ‘zone turistiche’ che rendano più attrattive le città. Alla conferenza stampa di Zurigo anche il capo del Dfe

Ats, a cura de laRegione
aperture-domenicali-vitta-spiega-il-modello-ticinese
Ti-Press
Su le saracinesche

Il turismo nelle città è stato fortemente colpito dalla pandemia. Ci sono così Cantoni che spingono ora per la creazione di “zone turistiche”, come quelle che esistono già nelle regioni di montagna. In questo modo, i negozi potrebbero aprire la domenica. Ed è quanto avviene già in Ticino dopo l’entrata in vigore, qualche anno fa, della nuova legge cantonale sugli orari di apertura dei negozi.

Per rendere le città attrattive da un punto di vista turistico, è infatti necessario che i centri siano vivi. Oltre all’offerta culturale e del tempo libero, servono anche possibilità di acquisti nelle aree interessanti per i visitatori, è stato spiegato in una conferenza stampa odierna a Zurigo. Conferenza stampa cui ha partecipato anche il consigliere di Stato ticinese Christian Vitta. Il direttore del Dipartimento finanze ed economia ha quindi presentato e spiegato il vigente modello ticinese delle aperture domenicali nelle regioni turistiche.

Questo tipo di soluzione esiste già in montagna. “A St. Moritz (GR) si possono comprare attrezzature da sci la domenica. A Zurigo invece se qualcuno ha dimenticato il costume da bagno, trova le porte sbarrate”, ha detto Carmen Walker Späh, direttrice del dipartimento cantonale zurighese dell’economia.

Proprio per questo, è necessaria una modifica delle normative sul lavoro, ha chiesto la responsabile dell’economia zurighese.

Turismo di qualità

Per il turismo di qualità interno e per i viaggiatori dall’Europa le aperture domenicali sono estremamente importanti, ha dal canto suo detto Guglielmo Brentel, presidente di Zurigo Turismo e rappresentante di Swiss Citys, che ha parlato anche a nome di Adrien Genier, Ceo di Ginevra turismo.

Le destinazioni urbane note per i congressi, come possono essere appunto Zurigo o Ginevra, ci tengono particolarmente che si faccia uno sforzo per il turismo del tempo libero. Questo perché gli esperti non si aspettano che i viaggi d’affari tornino al livello pre-pandemia, ed è quindi necessario spostare gli obiettivi.

I Cantoni interessati e i rappresentanti del ramo turistico chiedono quindi al Consiglio federale di trattare tutte le realtà in maniera equa. Nello specifico, le città turistiche necessitano di un maggior margine di manovra, diventando zone di interesse turistico. Sarebbe un vero e proprio booster per il ramo, ha detto Walker Späh usando una terminologia molto in voga.

Il cambio delle norme non significherebbe un’abolizione del divieto di lavoro domenicale, è stato spiegato nel corso della conferenza stampa. Piuttosto, si tratterebbe di gettare le basi che permettano una discussione, che porti poi alla definizione delle zone turistiche.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
1 ora
Gottardo Arena, approvato il principio dei posteggi a pagamento
Luce verde alla convenzione tra Comune e Hcap. Slitta però a lunedì il voto sul messaggio per permettere di applicare la tassa in occasione delle partite
Grigioni
2 ore
Quasi 300’000 franchi ai media del Grigioni italiano
Il Gran Consiglio retico intende rispondere alla difficile situazione in cui si trovano i mezzi di comunicazione
Locarnese
2 ore
Bosco Gurin riparte dopo due stagioni difficili
Nel fine settimana, grazie alle copiose nevicate, impianti aperti. Dimenticata la pandemia e l’inverno 2021/22 dalle temperature estive, c’è grande attesa
Ticino
2 ore
Furti e brutte sorprese natalizie, anche quest’anno c’è Prevena
La Polizia cantonale lancia l’operazione di sensibilizzazione contro borseggi e rapine in casa nel periodo natalizio, con uno sguardo alle truffe online
Locarnese
2 ore
Anziana investita sulle strisce pedonali a Solduno, è grave
L’incidente questa mattina a Solduno in via Vallemaggia: vittima un’89enne della regione investita da una 52enne che circolava verso la Vallemaggia
Locarnese
2 ore
Hildebrand, il dottor Paolo Rossi nominato co-primario
Lo ha nominato il Consiglio di Fondazione della Clinica riabilitativa brissaghese.Affianca il dottor Ruggieri, che nel 2024 raggiungerà il pensionamento
Grigioni
3 ore
Monticelli rinuncia alla sfida, Giudicetti sindaco di Lostallo
Il miglior eletto nell’elezione del Municipio non si è messo a disposizione per la carica, che resta quindi all’uscente in sella dal 1993
Bellinzonese
3 ore
Anche a Campra si scia: piste aperte da giovedì 8
Gli appassionati dello sci di fondo potranno utilizzare 15 chilometri di percorsi blu e rossi
Bellinzonese
3 ore
Restaurato l’orologio della chiesa parrocchiale di Biasca
I lavori si sono conclusi recentemente e sono costati circa 16mila franchi. Una cifra che è stata completamente coperta grazie alle offerte pervenute
Mendrisiotto
4 ore
I treni Intercity devono fermarsi anche nel Mendrisiotto
Il Consiglio degli Stati ha approvato tacitamente una mozione del Nazionale per l’inserimento della regione nella rete dei treni a lunga percorrenza
© Regiopress, All rights reserved