laRegione
aperture-domenicali-vitta-spiega-il-modello-ticinese
Ti-Press
Su le saracinesche
14.01.22 - 15:04
Aggiornamento : 19:49

Aperture domenicali, Vitta spiega il modello ticinese

Cantoni spingono per la creazione di ‘zone turistiche’ che rendano più attrattive le città. Alla conferenza stampa di Zurigo anche il capo del Dfe

Ats, a cura de laRegione

Il turismo nelle città è stato fortemente colpito dalla pandemia. Ci sono così Cantoni che spingono ora per la creazione di “zone turistiche”, come quelle che esistono già nelle regioni di montagna. In questo modo, i negozi potrebbero aprire la domenica. Ed è quanto avviene già in Ticino dopo l’entrata in vigore, qualche anno fa, della nuova legge cantonale sugli orari di apertura dei negozi.

Per rendere le città attrattive da un punto di vista turistico, è infatti necessario che i centri siano vivi. Oltre all’offerta culturale e del tempo libero, servono anche possibilità di acquisti nelle aree interessanti per i visitatori, è stato spiegato in una conferenza stampa odierna a Zurigo. Conferenza stampa cui ha partecipato anche il consigliere di Stato ticinese Christian Vitta. Il direttore del Dipartimento finanze ed economia ha quindi presentato e spiegato il vigente modello ticinese delle aperture domenicali nelle regioni turistiche.

Questo tipo di soluzione esiste già in montagna. “A St. Moritz (GR) si possono comprare attrezzature da sci la domenica. A Zurigo invece se qualcuno ha dimenticato il costume da bagno, trova le porte sbarrate”, ha detto Carmen Walker Späh, direttrice del dipartimento cantonale zurighese dell’economia.

Proprio per questo, è necessaria una modifica delle normative sul lavoro, ha chiesto la responsabile dell’economia zurighese.

Turismo di qualità

Per il turismo di qualità interno e per i viaggiatori dall’Europa le aperture domenicali sono estremamente importanti, ha dal canto suo detto Guglielmo Brentel, presidente di Zurigo Turismo e rappresentante di Swiss Citys, che ha parlato anche a nome di Adrien Genier, Ceo di Ginevra turismo.

Le destinazioni urbane note per i congressi, come possono essere appunto Zurigo o Ginevra, ci tengono particolarmente che si faccia uno sforzo per il turismo del tempo libero. Questo perché gli esperti non si aspettano che i viaggi d’affari tornino al livello pre-pandemia, ed è quindi necessario spostare gli obiettivi.

I Cantoni interessati e i rappresentanti del ramo turistico chiedono quindi al Consiglio federale di trattare tutte le realtà in maniera equa. Nello specifico, le città turistiche necessitano di un maggior margine di manovra, diventando zone di interesse turistico. Sarebbe un vero e proprio booster per il ramo, ha detto Walker Späh usando una terminologia molto in voga.

Il cambio delle norme non significherebbe un’abolizione del divieto di lavoro domenicale, è stato spiegato nel corso della conferenza stampa. Piuttosto, si tratterebbe di gettare le basi che permettano una discussione, che porti poi alla definizione delle zone turistiche.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
lucerna negozi aperti ticino turismo zurigo
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
1 ora
Se Cenerentola avesse avuto a disposizione un’app
Passa da una ‘prova’ virtuale, per permetterne l’acquisto perfetto, l’applicazione ideata per Bally, noto brand di lusso svizzero
Mendrisiotto
1 ora
‘In futuro Chiasso saprà far valere le sue potenzialità’
Quattro chiacchiere con Francesca Cola Colombo, dallo scorso mese di maggio responsabile marketing della cittadina di confine
Ticino
11 ore
Pattugliamento congiunto a Como e Cernobbio
Nei giorni scorsi servizio ‘misto’ Carabinieri italiani e Polizia cantonale. L’iniziativa rientra nell’accordo fra i due Paesi
Ticino
11 ore
Crisi idrica, in Lombardia giro di rubinetto
Emergenza siccità, il presidente della Regione Attilio Fontana firma decreto per un uso parsimonioso dell’acqua
Bellinzonese
12 ore
Riviera, parcheggi selvaggi e come combatterli
Il Comune in estate è preso d‘assalto dai canyonisti, talvolta poco rispettosi dell’ordine pubblico. Tarussio: ‘Individuate delle zone di sosta’
Ticino
13 ore
Ticinesi morti sul Susten: Norman Gobbi si unisce al cordoglio
Le due vittime erano membri dell’Associazione ticinese truppe motorizzate (Attm). Marco Bignasca, ex ufficiale auto: fra le società d’arma più attive
Luganese
14 ore
Pianta cade vicino al parco giochi di Melide, cause non chiare
Non si esclude che l’albero possa essere stato attaccato dal coleottero giapponese
Bellinzonese
18 ore
Bellinzona, auto in fiamme sull’A2 in direzione nord
Sul tratto di autostrada si sono formati un paio di chilometri di coda
Luganese
20 ore
Lombardi: ‘Non mi aspetto molto dal vertice sull’Ucraina’
L’incontro sarà a Lugano il 4 e 5 luglio. L’ex consigliere agli Stati si chiede se abbia senso parlare di ricostruzione quando la guerra è ancora in corso
Mendrisiotto
1 gior
Chiasso, ‘la natura di Festate non è in discussione’
Il vicesindaco e capodicastero Cultura Davide Dosi si esprime in merito ai malumori emersi dopo la trentesima edizione dell’evento
© Regiopress, All rights reserved