laRegione
sanitari-non-vaccinati-i-test-obbligatori-restano-in-vigore
(Ti-Press)
06.12.21 - 22:23

Sanitari non vaccinati, i test obbligatori restano in vigore

Il Tribunale federale ha negato l’effetto sospensivo al ricorso che contesta la risoluzione del Consiglio di Stato dell’8 settembre

La decisione governativa che prevede l‘obbligo di test ripetuti per il personale socio-sanitario non vaccinato resta in vigore. Il Tribunale federale non ha infatti accordato l’effetto sospensivo al ricorso contro la risoluzione adottata l’8 settembre dal Consiglio di Stato che ha appunto introdotto, da inizio ottobre, l’obbligo di test ripetuti per il personale non immunizzato attivo nelle strutture e nei servizi sociosanitari ticinesi. Risoluzione che è stata impugnata da una trentina di persone, fra sanitari e ‘corona-scettici’.

Istanza respinta: negato dunque l’effetto sospensivo al ricorso. La decisione del Tf è dei giorni scorsi. Ora si attende dai giudici federali la sentenza di merito, quella sulle tesi sollevate dai ricorrenti, patrocinati dall’avvocata Danica Gianola, che si oppongono alla risoluzione governativa. Inizialmente il ricorso era stato presentato al Tribunale cantonale amministrativo: il Tram si è però dichiarato non competente per questioni giuridiche, ovvero per motivi di carattere formale. L’incarto è stato così trasmesso al Tribunale federale.

Decisa dal Consiglio di Stato, dietro proposta del Dipartimento sanità e socialità, il quale ha dato seguito a una raccomandazione delle autorità federali, la misura concerne il personale “a contatto stretto con pazienti, residenti o utenti vulnerabili”, professionalmente operativo in ospedali, cliniche, case per anziani, istituti per invalidi, servizi di assistenza e cura a domicilio, centri diurni per anziani terapeutici e socio-assistenziali, centri diurni per invalidi e strutture residenziali per tossicodipendenti. Personale “tenuto a esibire un certificato Covid oppure a partecipare a un programma di test mirati e ripetuti organizzati in azienda in modo da disporre di un test con esito negativo non più vecchio di quattro giorni”, indicava in una nota l’Esecutivo cantonale. Nella risoluzione governativa anche l’obbligo del certificato Covid per i visitatori delle strutture sanitarie e sociosanitarie.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ricorso risoluzione sanitari test tribunale federale
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Edilizia, gli aumenti delle materie prime offuscano l’orizzonte
Gli impresari costruttori in assemblea a Mendrisio hanno toccato anche il tema delle infiltrazioni mafiose in Svizzera
Luganese
2 ore
Rovio, verranno sostituiti i tre ippocastani abbattuti
Ha suscitato qualche polemica il taglio degli alberi in piazza. La decisione era stata presa dall’esecutivo in carica fino all’aggregazione
Ticino
2 ore
Imposte di circolazione, i dubbi di Plr e Ps restano
Le due iniziative popolari del Ppd continuano a non convincere del tutto. Speziali: ‘È finanziariamente sostenibile?’. Passalia: ‘Basta, si vada al voto’
Luganese
2 ore
Costi, qualità di vita, moltiplicatore: perché si lascia Lugano
Sebbene il trend demografico si sia invertito, uno studio evidenzia che il saldo migratorio nei confronti dei comuni ticinesi è ancora negativo
Luganese
2 ore
Lugano, arriva la prima scuola estiva di criptovalute
Primo passo concreto per il ‘Lugano’s Plan B’. 50 studenti lavoreranno a stretto contatto con esperti e leader del settore a livello mondiale
Ticino
2 ore
‘Le proposte sulla gestione Covid di Ostinelli non ci competono’
La Commissione sanità e sicurezza sociale si esprime sulla petizione del medico che chiedeva un cambio di strategia secondo i suoi suggerimenti
Ticino
2 ore
Altro incidente sull’A2, traffico in tilt verso sud
Pomeriggio nerissimo per la circolazione in Ticino. Disagi anche sulla cantonale nella zona di Manno
Locarnese
3 ore
‘Spazio Elle, Locarno rinnovi il contratto d’affitto’
Tredici consiglieri comunali mettono le mani avanti e chiedono al Municipio anche la valutazione di un eventuale acquisto del comparto
Locarnese
4 ore
Abbattimento del lupo: ‘Decisione necessaria ma tardiva’
L’Associazione per la protezione del territorio dai grandi predatori commenta il nullaosta del governo all’uccisione del canide
Ticino
4 ore
Argor-Heraeus ha acquisito la Erbas di Mendrisio
L’azienda attiva nella lavorazione dei metalli preziosi con l’acquisizione entra anche nel settore dell’orologeria di lusso
© Regiopress, All rights reserved