laRegione
il-covid-ha-rallentato-l-integrazione-degli-stranieri
Ti-Press
18.11.21 - 16:36

Il Covid ha rallentato l’integrazione degli stranieri

Organizzato un pomeriggio di studio in occasione della giornata cantonale del 24 novembre

“L’invito delle autorità sanitarie di rimanere a casa ha giocoforza rallentato il processo d’integrazione dei migranti e degli stranieri”, scrive il Dipartimento delle istituzioni (Di). In occasione della giornata cantonale dell’integrazione, mercoledì 24 novembre, è stato organizzato un pomeriggio di studio per rispondere alle domande del pubblico sul tema.

“La pandemia e i conseguenti provvedimenti sanitari stanno cambiando il panorama sociale, politico ed economico in modo duraturo. I processi d’integrazione risultano trasformati, in forme che cominciano solo ora a trasparire: tra queste anche la digitalizzazione”, si legge. Quali sono dunque le nuove sfide della presa a carico delle fasce più fragili della popolazione straniera? Quali sono state le difficoltà per quanto concerne la comunicazione delle norme sanitarie nelle varie lingue? Per rispondere a queste e altre domande saranno presenti all’incontro anche Norman Gobbi, direttore del Di, e il medico cantonale Giorgio Merlani.

L’appuntamento si svolgerà presso l’auditorium dell’Istituto di economia e commercio di Bellinzona dalle 16.45 alle 19.45. L’accesso è consentito unicamente ai titolari del certificato Covid ed è richiesta l’iscrizione entro il 21 novembre compilando il modulo disponibile su www.ti.ch/giornatadellintegrazione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
24 min
Gordola, furgone in una scarpata: recuperato con l’elicottero
L’intervento dell’Heli Tv si è reso necessario dopo che il carro attrezzi non era riuscito a rimuovere il mezzo. Nessuno si trovava a bordo
Ticino
45 min
Inflazione, il Ps: salari e aiuti più alti. Gli altri: sgravi
I socialisti presentano le loro proposte, a livello federale e cantonale, per contrastare il carovita. Durisch: oggi i colpiti sono soprattutto i fragili
Luganese
1 ora
Viadotto Brentino a Lugano, ‘perché la Città non fa nulla?’
La consigliera comunale Sara Beretta Piccoli (Movimento Ticino&Lavoro) chiede al Municipio di attivarsi per una soluzione alla strada incompiuta
Luganese
1 ora
Sparatoria ad Agno, confermato l’arresto del padre del 22enne
Il 49enne di Rovio è accusato di tentato assassinio subordinatamente omicidio nonché infrazione alla Legge federale sulle armi
Luganese
1 ora
Lugano: figli maltrattati, condannati i genitori
Tredici mesi, interamente sospesi per lei e parzialmente da espiare per lui e divieto di contattare i bimbi per due anni. Madre espulsa dalla Svizzera.
Luganese
5 ore
L’eredità del padre sparita: ‘Lui col fucile voleva spaventarlo’
Tentato assassinio di Agno: il 22enne giovedì avrebbe sottratto la somma alla nonna ed è scomparso. La disperata ricerca da parte del padre e gli spari
Ticino
6 ore
L’impresa sostenibile, tra marketing e realtà
A colloquio con l’economista Marialuisa Parodi sulla cosiddetta ‘finanza Esg’, basata cioè su rating di adeguatezza ambientale e sociale
Luganese
9 ore
Flp, lunghe attese e ritardi coi bus sostitutivi
Alcune persone questa mattina non sono riuscite a salire sui mezzi troppo pieni
Mendrisiotto
11 ore
Age e Aim, la rete idrica è sempre sottopressione
Rimangono in vigore le raccomandazioni all’uso parsimonioso dell’acqua e i divieti. La situazione è critica, ma alcuni Comuni riescono a cavarsela
Locarnese
14 ore
Tegna, ‘no alla variante che finirà per cancellarci’
L’Associazione sportiva preoccupata per le mire pianificatorie del Municipio per la zona dei Saleggi, con il sacrificio del campo da calcio (e del club)
© Regiopress, All rights reserved