laRegione
24.10.21 - 16:06

Vent’anni di Premio giornalistico della Svizzera italiana

Organizzata a scadenza biennale, la decima cerimonia di premiazione si terrà all’auditorium del campus Usi di Lugano venerdì 29 ottobre

vent-anni-di-premio-giornalistico-della-svizzera-italiana
Ti-Press

Un giorno di festa per il giornalismo di casa nostra. È arrivato alla sua decima edizione il Premio giornalistico della Svizzera italiana, organizzato a scadenza biennale dall’Associazione ticinese dei giornalisti (Atg) con il sostegno di BancaStato e il patrocinio del consigliere di Stato Manuele Bertoli, responsabile del Decs. Un concorso che si articola in cinque categorie: stampa scritta, giornalismo televisivo, radiofonico, online e fotografia; e da quest’anno anche un riconoscimento pensato per i giornalisti freelance particolarmente toccati dalle conseguenze economiche della pandemia. Questa edizione ha visto la partecipazione di una sessantina di giornalisti, i cui lavori sono stati vagliati e selezionati da una giuria indipendente.

La cerimonia di premiazione si terrà venerdì 29 ottobre 2021 presso l’auditorium dell’Università della Svizzera italiana di Lugano, alle ore 20.00. Una serata in cui Atg propone anche un dibattito per parlare delle tante sfide con cui è confrontato il giornalismo nella Svizzera italiana in questo particolare momento storico.

Vi prenderanno parte i giornalisti Natascha Fioretti, Roberto Antonini, Lorenzo Erroi, Mario Casella, Carlo Silini. Modera Roberto Porta, presidente Atg. Al termine verrà offerto un rinfresco e uno standing buffet.

Chi volesse iscriversi è pregato di annunciarsi a questo indirizzo: info@giornalistiatg.ch.

Ricordiamo che per partecipare è necessario disporre di un certificato Covid o un tampone valido.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
4 ore
Tra l’Alabama e il Ticino
L’economista della Supsi Spartaco Greppi commenta la strategia economica prospettata da Ticino Manufacturing dopo l’adesione al salario minimo
Ticino
4 ore
Ancora alcuni posti liberi per la giornata sul servizio pubblico
Giovani a confronto. La manifestazione si svolgerà a Bellinzona l’8 ottobre
Ticino
4 ore
Jaquinta Defilippi e Quattropani dichiarano fedeltà alle leggi
Dopo la loro elezione a magistrati da parte del Gran Consiglio. Lei procuratrice pubblica, lui pretore di Leventina
Ticino
6 ore
Un ottobre da... radar
Tutti i punti osservati speciali dalla Polizia cantonale della settimana fra il 3 e il 9 ottobre: occhio alla velocità
Bellinzonese
6 ore
Camorino, servono 2,5 milioni in più per il Centro polivalente
Il Consiglio di Stato chiede un credito suppletorio ai già stanziati 11 milioni: ‘Necessario aumentare le superfici degli alloggi’ per richiedenti l’asilo
Luganese
6 ore
Lugano, disavanzo di 5,3 milioni nel Preventivo 2023
Dato positivo, ma da relativizzare, spiega Foletti, considerando il nuovo sistema di calcolo. Moltiplicatore d’imposta: si propone di lasciarlo al 77%
Ticino
7 ore
‘Serve una lista forte’, Mirante critica la direzione Ps
Per l’esponente socialista la proposta di lista che la direzione presenterà al Congresso del 13 novembre si basa su un ragionamento ‘fallace a azzardato’
Locarnese
7 ore
Locarno, licenziato l’agente dei presunti atti d’esibizionismo
L’esecutivo cittadino ha comunicato in giornata la decisione presa. Il poliziotto, dal canto tuo, ricorrerà al Consiglio di Stato
Bellinzonese
7 ore
Camorino: ‘La Città si ricordi la nostra volontà politica’
Le esortazioni dell’ex sindaco Donadini, mense scolastiche, parchi giochi e una sede per le società: sono alcuni temi dell’incontro col Municipio turrito
Mendrisiotto
8 ore
Ritorno al salario minimo: ‘Doveva andare così’
Il fronte sindacale (Ocst e Unia) commenta il dietrofront di Ticino Manufacturing. Rischio delocalizzazione, ‘si paga pegno ma non alla legge’
© Regiopress, All rights reserved