laRegione
l-uss-invita-a-scendere-in-piazza-per-chiedere-aumenti-salariali
Ti-Press
L’appuntamento è per sabato 30 ottobre
Ticino
19.10.21 - 16:040
Aggiornamento : 16:44

L’Uss invita a scendere in piazza per chiedere aumenti salariali

L’organizzazione sindacale denuncia il latente peggioramento delle condizioni di lavoro e il mancato rispetto dei vincoli legali sul salario minimo

La sezione Ticino e Moesa dell’Unione sindacale svizzera scenderà in piazza a Bellinzona il prossimo 30 ottobre per denunciare il peggioramento delle condizioni di lavoro e chiedere aumenti salariali in tutti i settori economici. L’appuntamento è per le 13 nel piazzale della Stazione a Bellinzona. Il corteo proseguirà per Viale Portone per poi concludersi in Piazza Governo. “Il Ticino è ormai terra di dumping, povertà e arroganza padronale. Salari più bassi del 20% rispetto al resto della Svizzera; tasso di povertà relativa al 12%; quasi un abitante su cinque disoccupato o sottoccupato”, si legge in una nota dell’Uss-Ti. “Ma paradossalmente, gli indicatori economici sono positivi e le cifre d’affari tornano a livelli pre-pandemici. Negli ultimi 18 mesi, durante la pandemia, la Confederazione ha investito decine di miliardi per sostenere l’economia. Sostegno necessario e reso possibile dalle enormi risorse economiche del Paese. Risorse che devono essere condivise con tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori, veri artefici di questa ricchezza, e che giustamente rivendicano: “Ora tocca a noi!”.

Da qui la denuncia del tentativo, da parte del padronato, “di voler peggiorare le condizioni di lavoro con il mancato rispetto dei salari minimi contrattuali e anche legali”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
51 min
Formazione dei docenti, presentata l’offerta formativa 2022/2023
Sottolineata in particolare la possibilità, per chi è in possesso dei requisiti, di formarsi come docente di francese alle Medie, figura molto richiesta
Ticino
2 ore
Proseguono i cantieri Ffs in Ticino
I lavori coinvolgono o coinvolgeranno le stazioni di Rivera-Bironico e Maroggia-Melano, la linea di montagna del Ceneri e gli scambi a Biasca
Ticino
3 ore
Nel fine settimana 22 classi in quarantena
A Novaggio in quarantena tre sezioni di scuola elementare, altre due sezioni a Bioggio dopo le due della scorsa settimana
Luganese
4 ore
Lugano, nel 2022 l’acqua potabile sarà più cara
La tassa sarà incrementata di circa il 20%. L’aumento interesserà sia le tasse di base sia quelle di consumo.
Ticino
4 ore
Altri due decessi per Covid in Ticino e 4 ricoveri in 72 ore
Nel corso del fine settimana, venerdi compreso, si registrano 344 contagi, quasi il 50% in più rispetto a lunedi scorso e il dato più alto da un anno
Ticino
5 ore
Mattia Keller è il nuovo direttore di Migros Ticino
47enne, nato e cresciuto in Ticino, dal 1°dicembre sostituirà Lorenzo Emma che andrà in pensione dopo 19 anni alla testa della Cooperativa regionale
Ticino
8 ore
Guasto tecnico, treni deviati sulla linea di montagna del Ceneri
Un problema di esercizio sta creando disagi alla circolazione dei treni fra Lugano e GIubiasco
Mendrisiotto
9 ore
Sul ‘Tacuin’ echi della saggezza popolare
Partito un po’ per caso nel 1985, il popolare calendario si propone in edizione 2022 con nuove... trovate
Ticino
9 ore
Cultura e tempo libero: cosa fanno i ticinesi
Un’analisi dell’Ustat sfata qualche stereotipo e conferma alcune tendenze sociodemografiche. Ah, ci piace anche il balletto
Economia
9 ore
‘Il web ha dato un potere al consumatore mai avuto prima’
Il giornalista economico di Radio 24 Sebastiano Barisoni, venerdì scorso a Lugano, sulla rivoluzione determinata da rete e postpandemia
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile