laRegione
07.10.21 - 18:06

‘Il Ccl anche per i negozi nelle stazioni di benzina ticinesi’

La Commissione economia sottoscrive il rapporto di Isabella e chiede al governo di attivarsi a Berna: il contratto collettivo valga anche in Ticino

il-ccl-anche-per-i-negozi-nelle-stazioni-di-benzina-ticinesi
Ti-Press

Per quanto concerne la sottoscrizione del Contratto collettivo nazionale nei negozi annessi alle stazioni di benzina ticinesi «quella lettera del Consiglio di Stato a Berna, dove si definisce solo ‘preoccupato’, non è sufficiente». Per questo motivo, quasi all’unanimità, la commissione parlamentare Economia e lavoro sottoscrive il rapporto commissionale di Claudio Isabella (Ppd) che dà seguito alla mozione di Raoul Ghisletta (Ps) e mette nero su bianco tre richieste all’Esecutivo cantonale. Richieste che Isabella, raggiunto dalla ‘Regione’, riassume così: «La prima è di attivarsi nei confronti del Consiglio federale perché la decisione di escludere il nostro Cantone, il più bisognoso dei 26 confederati, dall’obbligatorietà generale venga revocata». L’occasione c’è, «e anche molto presto – spiega Isabella –. L’attuale decreto di obbligatorietà generale scadrà il 31 dicembre e con il prossimo si può correggere la situazione». Perché, e siamo al punto due, «va ribadito al Consiglio federale che differenziazioni e discriminazioni nei confronti del Ticino, cantone dove le condizioni di impiego sono sempre più sotto pressione, non debbano più essere accolte». Il motivo è semplice benché preoccupante, per Isabella. Nel senso che «questo potrebbe essere un pericoloso precedente, mentre noi chiediamo che cose del genere non succedano più perché totalmente inaccettabili. Viene detto che sarebbe difficile adeguare il salario minimo perché la discrepanza è troppa? Ma il salario minimo serve proprio a questo! – esclama Isabella –, serve a evitare salari bassi. Sennò di cosa stiamo parlando?».

Proprio partendo da ciò si arriva al terzo punto, in cui si chiede al governo cantonale di porsi come mediatore e conciliatore nei confronti delle associazioni di categoria. «Troviamo grave infine – spiega il deputato Ppd e sindacalista dell’Ocst – che il Consiglio federale porti un intervento pubblico in contratti di diritto privato, mal si comprende questa pericolosa decisione dell’Autorità federale che, ripeto, rischia di essere un pericoloso precedente. Il salario è stato concordato tra le parti contraenti quindi non è corretto sia lo Stato a intromettersi. Va posto immediatamente rimedio anche perché – sottolinea Isabella – nell’ottica di evitare la fuga dei giovani va sanata ogni situazione potenzialmente dannosa».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
10 ore
Ad Airolo-Pesciüm l’inverno scatta il 16 dicembre
Una nuova stagione invernale ricca di interessanti proposte e attività per tutti gli amanti della neve scalpita
Locarnese
10 ore
Ascona, inaugurato il Centro diurno socio-assistenziale
Offre una sessantina di appartamenti a pigione moderata a persone anziane o invalide. Promotrice è la Parrocchia, a gestirlo è la Fondazione San Clemente
Bellinzonese
12 ore
La casa Aranda di Giubiasco festeggia un’ultracentenaria
Erminia Addor di Cadenazzo mercoledì 7 dicembre ha superato la bella età di 102 anni attorniata dai familiari
Locarnese
13 ore
Centovalli, riaperta la strada
Dopo lo smottamento di martedì sera, i lavori di sgombero sono stati eseguiti e la tratta fra Camedo e il bivio di Palagnedra è di nuovo percorribile
Mendrisiotto
13 ore
Chiasso, per riaprire la piscina è urgente investire
La richiesta di credito ammonta a 582mila franchi e sarà votata il 19 dicembre. Verrà chiesto aiuto ai comuni convenzionati
Ticino
14 ore
In Ticino 1’483 nuovi contagi Covid e cinque decessi
I posti letto occupati da pazienti con Coronavirus sono 141, per un +23% rispetto alla scorsa settimana. Sei i pazienti che si trovano in cure intense
Luganese
23 ore
Viganello, restano grigie le facciate di Casa Alta
Trovato il compromesso, che prevede la rinuncia al tinteggio blu, dopo l’incontro tra Cantone, Città e presidente dell’assemblea dei proprietari
Grigioni
23 ore
A San Bernardino (e non solo) mercato immobiliare congelato
Dopo tre intensi anni di compravendite, oggi la forte domanda non trova più offerta. Vigne dell’Ente turistico: ‘Qui come nel resto del Moesano’
Bellinzonese
1 gior
Pedone investito sulle strisce a Bellinzona. Ferite serie
L’uomo è stato travolto da un’auto su un passaggio pedonale di viale Portone. Chiuso un tratto di strada
Mendrisiotto
1 gior
Intercity, un treno chiamato desiderio. Oggi esaudito
Il via libera della Camera alta alle fermate nel Distretto fa gioire i sindaci di Chiasso e Mendrisio. Che rinviano il confronto sulle stazioni
© Regiopress, All rights reserved