laRegione
la-neoimprenditrice-l-innovazione-e-un-obbligo
Depositphotos
laR
 
28.09.21 - 18:25
Aggiornamento: 18:42

La neoimprenditrice: ‘L’innovazione è un obbligo’

La testimonianza di Oriella Page, attiva nei centri estetici, che durante la pandemia ha usato la leva dei social per ampliare la sua attività

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

Molte aziende si sono trovate chiuse da un giorno all’altro a causa della pandemia e hanno così dovuto reinventarsi. È il caso di Oriella Page, attiva nel settore dei centri di bellezza. Sfruttando il cambio di rotta imposto dalla pandemia Page ha addirittura incrementato la sua attività imprenditoriale. «A metà gennaio 2020, al netto di quindici collaboratori, avevamo investito tutte le riserve in un importante ampliamento, confidando in mesi rosei. Poco dopo, però, è arrivata la pandemia. Inizialmente c’è stato un momento di disperazione collettiva. Poi abbiamo deciso di affrontare la situazione in un’altra ottica sfruttando i social», racconta l’imprenditrice. Già nel 2018, quando è stato aperto il primo centro – nel quale lavoravano solo lei e una ragazza a ore – Page utilizzava i social per mostrare i loro lavori.

Con il lockdown «molte persone si trovavano forzatamente a casa e le visualizzazioni sono esplose. Abbiamo creato una sorta di palinsesto televisivo dove ognuna di noi si metteva in gioco facendo dei tutorial e mostrando i prodotti. È aumentata così la vendita online, con la quale abbiamo coperto parte delle perdite». Ora i centri estetici Oriella Page sono tre e contano una trentina di collaboratori. In più è stata implementata la piattaforma web dove, oltre alla vendita dei prodotti, si possono trovare i corsi di formazione online. «Abbiamo reso accessibili questi ultimi a più persone, toccando tutte le realtà dove si parla italiano. Anche con i prodotti, che prima offrivamo solo in studio, abbiamo ampliato la rete raggiungendo clienti in altri cantoni».

L’azienda ora ha anche un settore che si occupa di ‘ricerca e sviluppo’ in particolare per cercare di allargare gli orizzonti e capitalizzare l’accresciuta visibilità online, «mondo che offre grandi opportunità anche per un’azienda come la nostra, che lavora principalmente a contatto diretto con la clientela». «La pandemia – specifica Page – ha insegnato che al giorno d’oggi per sopravvivere un’azienda deve essere velocissima nell’adattarsi. Innovazione e continua evoluzione sono d’obbligo, perché appena ci si ferma c’è qualcuno pronto a scavalcarti». Oriella Page, oltre all’online, punta sullo sviluppo del proprio team: «L’oro dell’azienda sono i collaboratori. Per questo creiamo un piano di formazione ad hoc per ognuno di loro». Particolare attenzione anche alle donne: «Nel nostro settore ci sono grossi problemi legati ai contratti e a condizioni di lavoro assurde. Noi offriamo per esempio congedi maternità più lunghi e abbiamo dei piani di risparmio a favore dei bambini nati durante il contratto di lavoro».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
centri estetici imprenditrice oriella page pandemia
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
17 ore
Presidio di protesta per la Conferenza sull’Ucraina
Per una ricostruzione democratica, indipendente, pluralista e sociale! È lo slogan scelto dal Movimento per il socialismo.
Ticino
19 ore
Su imposta di circolazione e riforma Arp si voterà il 30 ottobre
Il Consiglio di Stato ha fissato la data delle urne. Al voto anche l’inclusione dei disabili e il riconoscimento della lingua dei segni italiana
Ticino
20 ore
Panne al San Gottardo, quaranta i treni cancellati
Il guasto che stamane ha paralizzato il traffico ferroviario da e per il Ticino ha costretto alla soppressione di 30 convogli merci e 10 passeggeri
Locarnese
21 ore
Morto a Solduno, autopsia svolta: servono esami tossicologici
Proseguono le indagini sul cadavere rinvenuto il 23 giugno. Stando agli elementi raccolti si tratta di un 24enne svizzero domiciliato nella regione
Ticino
21 ore
‘Maltempo, passato il primo fronte. Ma l’allerta non finisce’
Nel pomeriggio previste nuove precipitazioni, anche abbondanti. E tra giovedì e venerdì in arrivo un’altra grossa perturbazione
Bellinzonese
21 ore
Rinviato al 2 luglio il concerto dei Manupia ad Arbedo
L’esibizione alla Spiaggetta di Arbedo-Castione è stata rinviata causa maltempo
Ticino
22 ore
Pioggia e grandine spazzano le strade: diversi tratti chiusi
Caduta di alberi segnalate in Gambarogno e a Monte Carasso. E a Riazzino allagato il sottopassaggio delle Ffs
Bellinzonese
22 ore
Tunnel del Gottardo chiuso per un veicolo in avaria
Lo segnala il Tcs su Twitter
Mendrisiotto
23 ore
Mendrisio è divenuta la casa di settanta profughi ucraini
Il Municipio restituisce il quadro della situazione. Oltre duecento gli alloggi messi a disposizione; sedici i bambini scolarizzati
Ticino
23 ore
Ukraine Recovery Conference, ecco un sito e una helpline
Attivati dalla Polizia, il loro scopo è quello di migliorare la comunicazione, con lo scopo di assicurare e mantenere i servizi di sicurezza
© Regiopress, All rights reserved