laRegione
13.09.21 - 20:37

‘Il Covid pass viola il diritto al lavoro e allo studio’

Matteo Pronzini (Mps) chiede che i costi per i test diagnostici per frequentare la Supsi siano assunti dal Cantone

il-covid-pass-viola-il-diritto-al-lavoro-e-allo-studio
Ti-Press

Matteo Pronzini, deputato del Movimento per il socialismo (Mps) con una serie di domande al Consiglio di Stato torna sulla decisione del governo federale di introdurre l’obbligo del certificato Covid per alcune attività al chiuso. “Misure – scrive Pronzini – che tendono a restringere diritti fondamentali, quali ad esempio il diritto al lavoro e allo studio”. “Per riconoscendo e sostenendo la necessità della campagna vaccinale riteniamo che l’obbligo del certificato Covid rappresente da una parte una scorciatoia epr evitare altre misure di protezione, dall’altra rimette in discussione alcuni diritti fondamentali andando a toccare alcune delle categorie più svantaggiate: immigrati e popolazione a basso reddito”, continua Pronzini che se giustifica l’introduzione del Covid pass per palestre, cinema e cultura, fa un distinguo per il lavoro e lo studio. Sono attività di fatto obbligatorie. Tra le altre cose Pronzini chiede al governo “quali misure intende prendere per garantire che tale obbligo sia rispettoso del diritto dei lavoratori a essere consultati preventivamente? Sulla decisione della Supsi di introdurre l’obbligo di Covid pass per i collaboratori e studenti, Pronzini chiede se il diritto di essere sentiti dei dipendenti è stato rispettato. Per quanto riguarda invece gli studenti, si chiede che i costi per i test dal 1° ottobre vengano assunti dal Cantone.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarno
7 ore
Originalità e ambizione: la Cultura è in due parole
Direzione dei Servizi, con il bando uscito ieri la Città di Locarno cerca una figura in grado di ridisegnare l’intera struttura
Ticino
10 ore
Mafie in Ticino: ‘Tanti i progetti, ma sono davvero operativi?’
A chiederlo è il deputato Quadranti (Plr) sentito in audizione dalla Commissione giustizia e diritti in quanto non soddisfatto delle risposte del governo
Mendrisiotto
10 ore
Aim di Mendrisio, crediti quadro più ‘trasparenti e oculati’
La Commissione della gestione richiama le Aziende sull’uso di questo strumento finanziario. E smagrisce l’investimento richiesto di quasi 2 milioni
Bellinzonese
10 ore
Giardinieri multati a Bellinzona, ‘le regole sono chiare’
Consegna del verde agli ecocentri, il Municipio replica alle critiche e ammette però la presenza di eccezioni: ‘Solo se accompagnati dai proprietari’
Locarnese
10 ore
Ginecologia e ostetricia, si valuta la collaborazione
Nel Locarnese approfondimenti in corso: nascite alla Carità e ginecologia operatoria alla Santa Chiara
Luganese
11 ore
Campo Marzio nord di Lugano, avviato l’iter senza variante di Pr
Polo turistico e congressuale: il Municipio chiede 306’000 franchi e la revoca della modifica pianificatoria votata dal Consiglio comunale nel 2017
Bellinzonese
11 ore
Pecore moribonde: ‘Chi avrebbe dovuto tutelare la loro salute?’
I Verdi (primo firmatario Marco Noi) interrogano il Consiglio di Stato in merito al gregge abbandonato a se stesso in zona diga del Lucendro
Luganese
15 ore
Usura e migranti: quattro arresti tra il Luganese e Zurigo
Sono sospettati di far parte di un sodalizio internazionale dedito da tempo al trasporto di clandestini provenienti dall’Italia e diretti nel Nord Europa
Locarnese
16 ore
Pedofilo tra Ticino e Thailandia, chiesti 9 anni di carcere
Un 77enne del Sopraceneri è accusato di ripetuti atti sessuali con fanciulli e con persone inette a resistere per fatti compiuti tra il 2000 e il 2021
Bellinzonese
17 ore
Alessandra Genini nuova direttrice di Comundo a Bellinzona
È la principale organizzazione non governativa svizzera di cooperazione allo sviluppo tramite l’interscambio di persone
© Regiopress, All rights reserved