laRegione
08.09.21 - 23:30
Aggiornamento: 26.03.22 - 15:20

Il Partito socialista prepara la campagna d’autunno

Il Comitato Ps torna a riunirsi dopo l’estate e tra salario minimo e prossimi appuntamenti traccia la propria agenda

il-partito-socialista-prepara-la-campagna-d-autunno
Ti–Press

"Lanceremo un’iniziativa popolare che fissi un salario minimo veramente dignitoso alla soglia di 21,50 franchi all’ora". Questo l’annuncio del copresidente del Partito socialista Fabrizio Sirica durante il Comitato cantonale. «È pure necessario eliminare la possibilità di deroghe sui Contratti collettivi di lavoro (Ccl)». Infatti, sulla scia del caso delle tre ditte del Mendrisiotto che hanno proposto ai propri lavoratori di mantenere la remunerazione attuale (in media 15–16 franchi l’ora lordi), afferma: «Lo scopo di questa manovra è stato di raggirare il salario minimo che entrerà in vigore a dicembre. Il partenariato sociale non è più sufficiente, occorre dunque uno Stato più presente, regole, vincoli e controlli. Inoltre la vicenda mostra l’estrema responsabilità della destra nella creazione di questa situazione».

Durante il suo intervento Sirica ha ricordato l’importanza di volgere lo sguardo al futuro dato che «nell’ultimo anno e mezzo la politica è stata come non mai chiamata alla gestione del presente, dell’emergenza». Il socialista afferma inoltre: «Contrariamente a quello che si ipotizzava, non stiamo avendo una crisi economica, ma è senz’altro vero che il Covid ha aggravato problemi strutturali già presenti in Ticino. Parlo del mercato del lavoro e dell’economia in larghissima parte non sostenibile a livello sociale e ambientale». Fra le conseguenze di questi problemi «la questione demografica, con un Ticino che invecchia e con i giovani costretti a fuggire per trovare un lavoro dignitoso». Per guardare al futuro il copresidente Ps ha annunciato che il 16 settembre verrà presentato alla direzione e al gruppo parlamentare un documento «composto da 23 misure concrete con un orizzonte al Ticino del 2030». In conclusione del suo intervento Sirica ha ricordato l’importanza di lavorare, oltre che sul piano parlamentare, su quello di partecipazione della popolazione invitando a prendere parte alle prossime manifestazioni in piazza, fra cui quella organizzata dal sindacato Vpod il 15 settembre.

Il capogruppo in Gran Consiglio Ivo Durisch ha poi preso la parola presentando i tre dossier principali in agenda in autunno: risanamento della cassa pensioni, finanze cantonali e riforma della magistratura. Per quanto riguarda i 700 milioni, che la Commissione della gestione si sta orientando a chiedere al Parlamento di investire come anticipo dei contributi per il risanamento, non dovrebbero esserci grosse difficoltà. Sulle finanze cantonali la linea del Ps è chiara: nessun taglio alla socialità, e no a sgravi fiscali. Riguardo al cantiere sulla giustizia, invece, i socialisti – come tutta la commissione ‘Giustizia e diritti’ – hanno appena ricevuto la seconda perizia dell’ex presidente del Tribunale federale Rouiller. I prossimi passi arriveranno dopo un’attenta analisi della stessa.

L’incontro è proseguito con le prese di posizione sui prossimi temi in votazione. L’assemblea ha approvato all’unanimità l’iniziativa popolare ‘Per cure infermieristiche forti’ e ha approvato (con un contrario e un astenuto) la modifica del 19 marzo 2021 della Legge Covid–19. Ultimo punto in scaletta l’iniziativa popolare ‘Per la designazione dei giudici federali mediante sorteggio’, meglio nota come Iniziativa sulla giustizia, che il comitato ha a maggioranza respinto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
2 ore
La politica momò, tra municipali che vanno e che vengono
A Morbio Inferiore Fabio Agustoni lascia il gruppo Morbio 2030, ma resta come indipendente. Altra novità a Mendrisio, stavolta nel Centro
Gallery
Locarnese
2 ore
In Parlamento per promuovere il diritto all’accessibilità
Marco Altomare, 29enne di Losone, soffre di una malattia genetica rara. Ma questo non gli impedisce di tentare la carta del Gran Consiglio
Bellinzonese
2 ore
Ronco Bedretto: prima del verde 10 anni di deposito Ustra
L’area della cava Leonardi sarà trasformata in zona agricola con il materiale di scavo proveniente dal secondo tubo autostradale del San Gottardo
Luganese
9 ore
Lugano agevola l’accesso alla cultura ai 18enni
Il pass per i giovani è stato accolto dal Consiglio comunale che ha dato luce verde al concorso per il piazzale ex Scuole (senza mercato)
Luganese
11 ore
In Appello i tre ventenni accusati di stupro di una coetanea
Sono comparsi alla sbarra i due fratelli e l’amico, tutti già condannati, che nel 2021 hanno approfittato di una ragazza: secondo loro era consenziente
Ticino
12 ore
La fiducia dei consumatori è bassa, ma gli acquisti non calano
È il dato, per certi versi sorprendente, che emerge dai dati della Seco. Stephani (Ustat): ‘Più preoccupazione per i rincari che per la disoccupazione’
Bellinzonese
13 ore
Raccolta di beni di prima necessità per la Turchia
La merce si potrà portare all’ingresso dell’Espocentro da domani a mezzogiorno. I primi furgoni partiranno già giovedì
Locarnese
15 ore
La formazione dei docenti in Ticino compie 150 anni
Nel 2023 l’anniversario dell’istituzione della Scuola magistrale, oggi Dipartimento formazione e apprendimento, verrà sottolineato con diverse iniziative
Bellinzonese
15 ore
Ospedali di valle, ‘De Rosa sapeva delle pressioni?’
Interpellanza Mps al governo sui rapporti intercorsi fra il primo firmatario Martinoli e i vertici del Dss coinvolti nel gruppo di lavoro
Locarnese
15 ore
L’Osteria Palazign nelle mani del Patriziato di Comologno
Grazie all’interessamento e all’aiuto (anche) del Cantone presto l’acquisto dell’immobile, che con Palazzo Gamboni costituisce un tutt’uno
© Regiopress, All rights reserved