laRegione
07.09.21 - 17:42
Aggiornamento: 26.03.22 - 15:20

Mascherine alle scuole medie fino alle vacanze autunnali

Manuele Bertoli porterà in governo domani la decisione. Non sono previsti test salivari sistematici

mascherine-alle-scuole-medie-fino-alle-vacanze-autunnali
Depositphotos

Stanno per scadere le prime due settimane di scuola, durante le quali è obbligatorio per allievi e docenti, dalle scuole medie in su, indossare la mascherina. Il presidente del Consiglio di Stato e direttore del Dipartimento educazione, cultura e sport (Decs) Manuele Bertoli porterà in governo domani «la decisione sul prolungo dell’uso obbligatorio di questo mezzo di protezione fino alle vacanze autunnali», ci dice. «Come abbiamo sempre detto, siamo in costante contatto con le autorità sanitarie e la situazione viene rivalutata continuamente. Ieri abbiamo incontrato il medico cantonale e i suoi collaboratori proprio per questo. In considerazione del numero di contagi tra i giovani piuttosto elevato verificato in altri cantoni settimana scorsa e del tasso di popolazione vaccinata ancora insufficiente, togliere la mascherina alle Medie in modo indiscriminato come avremmo voluto poter fare (e come hanno voluto provare a fare altrove in Svizzera) risulta rischioso». Dunque alle Medie «almeno sino a fine ottobre, varranno per gli allievi di almeno 12 anni le medesime regole già previste per le scuole postobbligatorie, ovvero obbligo di mascherina con possibili eccezioni in aula per allievi i cui genitori attestano l’avvenuta vaccinazione o guarigione, se si possono rispettare le distanze. Per gli allievi di prima classe (meno di 12 anni) rimane la mascherina obbligatoria».

‘Il sistema non è fondato sul controllo, ma sulla fiducia’

Questa certificazione non potrebbe creare problemi e abusi? «La decisione riguardante gli allievi delle scuole postobbligatorie è già stata comunicata prima dell’anno scolastico ed entrerà in vigore lunedì prossimo, 13 settembre», risponde Bertoli. «I docenti se necessario potranno consultare le dichiarazioni degli allievi in direzione. Il sistema non è comunque fondato sul controllo, ma sulla fiducia e la responsabilizzazione di ognuno, elementi fondamentali in tutta la società, anche al di fuori della scuola per riuscire a uscire tutti assieme da questa pandemia».

Test salivari? ‘Una scarsa adesione a medio-lungo termine’

In una lettera il Movimento della scuola aveva proposto di introdurre dei test salivari sistematici in tutti gli ordini scolastici. Al riguardo il direttore del Decs dice: «Nei cantoni che hanno deciso di adottare questo approccio il tasso di adesione volontaria ai test da parte degli allievi è in netta discesa dopo sole due settimane di scuola. Ciò dimostra una scarsa adesione a medio-lungo termine alla misura e rende ancora meno efficace questo sistema, che misura ma non protegge. Anche i Cantoni che hanno adottato questo metodo ricorrono ora alla mascherina obbligatoria. La strategia adottata in Ticino per il momento risulta essere più efficace: puntiamo sui gesti barriera che effettivamente proteggono dal contagio e offriamo test mirati se e dove ci sono indizi concreti di potenziali focolai».

Mascherine: ‘Difficile immaginare di poterne fare a meno’

Fino a quando è previsto l’uso della mascherina nelle scuole? C’è una soglia di casi di coronavirus in Ticino che permetterebbe di abolire l’obbligo dove è presente? «I valori soglia non funzionano in una situazione complessa e in costante mutamento» spiega Bertoli. «L’opportunità della mascherina sarà valutata man mano, ma finché i dati sui contagi rimangono elevati e il tasso di vaccinazione non ancora sufficiente è difficile immaginare di poterne fare a meno». Per quanto concerne la copertura delle vie respiratorie alle scuole elementari, il presidente del Consiglio di Stato afferma che, come l’anno scorso, non è prevista l’introduzione dell’obbligo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
8 min
Plr e Verdi di Gordola: ‘Manteniamo il moltiplicatore all’84%’
Il gruppo in CC si esprime in vista della seduta di martedì sostenendo il rapporto di maggioranza. Municipio e minoranza propongono un aumento.
Bellinzonese
2 ore
Gara dei parlamentari: vincono Buri e Ghisla
Il tradizionale slalom dei granconsiglieri si è svolto ieri a Campo Blenio
Locarnese
6 ore
Grave incidente ad Avegno, un motociclista rischia la vita
Un 56enne del Locarnese ha perso il controllo del mezzo andando a sbattere contro lo spartitraffico riportando gravi ferite
Mendrisiotto
19 ore
La Castello Bene conquista il Nebiopoli 2023
Il corteo mascherato ‘cattura’ 20mila spettatori. Per gli organizzatori del Carnevale chiassese è l’edizione dei record
Luganese
21 ore
Auto contro moto a Novaggio, grave il motociclista
L’incidente sulla strada verso Miglieglia. Il giovane è stato sbalzato a terra dall’impatto frontale
Mendrisiotto
22 ore
Il Corteo di Nebiopoli fa il pieno di satira e pubblico
La sfilata mascherata si riappropria del centro cittadino tra guggen, gruppi e carri (venuti anche da fuori) e le cannonate di coriandoli da Sion
Luganese
23 ore
Scontro auto-moto a Manno, ferito il motociclista
L’incidente intorno alle 15:45 in via Cantonale. Non sono note le condizioni del ferito, portato in ospedale dopo i primi soccorsi sul posto
Luganese
1 gior
A Lugano incendio in una discarica in zona Stampa
Un grosso incendio si è sviluppato questa mattina provocando molto fumo e un odore sgradevole. Una persona in ospedale per intossicazione
Locarno
1 gior
Solduno, un poliziotto di prossimità gentile e apprezzato
Dopo 37 anni di servizio va in pensione il sergente maggiore Fabrizio Arizzoli. L’Associazione di quartiere esprime la sua gratitudine
Mendrisiotto
1 gior
“Nei paesini la gente è solidale, ma in città...”
Non sembra essere un periodo facile per il volontariato, che dopo la pandemia sembra aver perso drasticamente attrattiva
© Regiopress, All rights reserved