laRegione
irregolarita-con-armi-decreto-d-accusa-per-agente
(Ti-Press)
02.09.21 - 12:10
Aggiornamento: 16:24

Irregolarità con armi: decreto d'accusa per agente

Proposta la condanna (pena pecuniaria) del poliziotto attivo all'epoca all'ufficio reperti. Il difensore: caduti i reati principali, non faremo opposizione

La vicenda era emersa nell'agosto del 2019 quando Polizia cantonale e Ministero pubblico avevano comunicato l'apertura di un procedimento penale nei confronti di un agente della stessa Cantonale, attivo all'Ufficio reperti, in relazione ad alcune presunte irregolarità nella gestione di oggetti sequestrati nell'ambito di inchieste giudiziarie: era sospettato di aver sottratto alcune pistole. Le indagini, coordinate dal procuratore generale Andrea Pagani, sono nel frattempo terminate. Sono caduti i reati principali ipotizzati inizialmente, quelli di appropriazione indebita e di sottrazione di cose requisite o sequestrate. Sempre alla luce di quanto scaturito dall'inchiesta, il pg ha però emanato a carico del poliziotto un decreto d'accusa per falsità in documenti - con riferimento alla falsificazione di una firma su un contratto di acquisto di un'arma - e per ripetuta infrazione alla Legge federale sulle armi e le munizioni. Ciò per aver posseduto 34 armi e parti essenziali d'arma nonché 645 chilogrammi di munizioni senza aver dato avvio alle necessarie procedure d'autorizzazione, spiegano gli inquirenti in una nota stampa. Pagani ha quindi proposto per l'agente la condanna a una pena pecuniaria di 150 aliquote giornaliere sospesa condizionalmente oltre a una multa e al pagamento di spese e tasse di giustizia. 

Il Ministero pubblico informa inoltre che "le armi, le parti essenziali d'arma e le munizioni possedute lecitamente e rinvenute nell'estate 2019 al domicilio dell'imputato sono state dissequestrate ma affidate al Servizio armi, esplosivi e sicurezza privata della Polizia cantonale. Per la parte restante (quella dunque non detenuta regolarmente) è stata invece ordinata la confisca e la distruzione".

Il legale: la montagna ha partorito il topolino

Il decreto d'accusa è recentissimo. Ed è già cresciuto in giudicato, visto che non ci sarà nessuna opposizione con conseguente dibattimento in Pretura penale. «La montagna ha partorito il topolino: sono venute meno le accuse principali, ragion per cui non impugneremo il decreto», afferma il legale dell'agente, l'avvocato Andrea Bersani, da noi interpellato.

Il poliziotto, da diversi anni nella Cantonale, era stato sospeso per alcuni mesi e poi trasferito in un altro settore con un grado inferiore. 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
armi sequestrate polizia cantonale
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Finiscono le vacanze, torna la colonna: 10km al Gottardo sud
Fra Biasca e Airolo si arrivava nel primo pomeriggio di oggi a due ore di attesa
Ticino
5 ore
Furti per 5mila franchi nei distributori automatici, due arresti
Un 40enne e una 30enne avrebbero colpito le gettoniere di almeno 8 apparecchi soprattutto nei pressi delle stazioni ferroviarie
Luganese
7 ore
È morto il motociclista coinvolto ieri in un incidente a Croglio
L’uomo, un 28enne italiano, ha urtato violentemente un’automobile all’altezza di Madonna del Piano, venendo sbalzato dal mezzo e rovinando a terra
Locarnese
9 ore
A Locarno ‘movida’ prolungata, gli esercenti: ‘è un primo passo’
Le reazioni di bar e ristoranti dopo la decisione dell’Esecutivo di prolungare la possibilità per quest’ultimi di mettere musica di sottofondo 
Mendrisiotto
9 ore
InterCity a Chiasso, ‘Difenderemo sempre la nostra fermata’
Molti i temi in agenda per la seduta extra-muros che impegnerà il Municipio a fine mese. Il punto con il sindaco Bruno Arrigoni.
Gallery
Luganese
18 ore
Auto contro moto a Madonna del Piano: un ferito grave
Incidente della circolazione attorno alle 20 sulla strada che da Ponte Tresa conduce a Fornasette, chiusa per i rilievi del caso
Ticino
20 ore
Il luglio 2022 è stato il secondo più caldo di sempre in Ticino
Il mese appena trascorso ha visto uno scarto di +2,6 °C rispetto alla norma 1991-2020: il record rimane a luglio 2015, con uno scarto di oltre 3°C
Ticino
21 ore
Strategia energetica, Marchesi (Udc): ‘Il nucleare al centro’
Il presidente e consigliere nazionale democentrista ‘preoccupato’ per la situazione attuale svela la sua ricetta: ‘Finora da Berna proposte insufficienti’
Bellinzonese
1 gior
Dieci chilometri di colonna sotto il sole tra Biasca e Airolo
Rientro dei vacanzieri e momentanea chiusura della galleria del San Gottardo mandano l’asse autostradale in tilt
Bellinzonese
1 gior
Tunnel del San Gottardo chiuso in entrambe le direzioni
Veicolo in avaria poco prima di mezzogiorno: situazione ‘calda’ sull’asse autostradale ticinese
© Regiopress, All rights reserved