laRegione
Confine
15.08.21 - 18:29

A Como 14 medici sospesi perché no vax

I professionisti non hanno ancora risposto alle sollecitazioni delle autorità sanitarie locali

di Marco Marelli
a-como-14-medici-sospesi-perche-no-vax
Ti-Press
L'iniezione non è gradita da tutti i professionisti della sanità

Nelle ultime ore quattordici medici, iscritti all'Ordine di Como, sono stati sospesi perché non risultano vaccinati. E neppure hanno risposto alle sollecitazioni dell'Ats Insubria, per cui si pensa che possano essere irriducibili no vax.

Una settimana fa erano diciotto. Quattro di loro nei giorni scorsi hanno, documenti alla mano, dimostrato di aver prenotato la vaccinazione, per cui la loro posizione è stata stralciata, in attesa dell'avvenuta vaccinazione. Pur risultando iscritti all'Ordine della provincia di Como i quattordici medici sospesi potrebbero lavorare altrove, sia in Italia che all'estero. A questo proposito l'associazione a cui risulta l'iscrizione non dispone di elementi utili che sapere dove i quattordici medici no vax prestano la loro attività. Si esclude che possano essere ospedalieri impegnati nelle corsie, mentre si ha notizia di almeno duecento medici comaschi che ancora non si sono vaccinati, attivi in laboratori d'analisi, studi radiografici, veterinari, psicologi, chimici e biologi. La loro posizione è ancora al vaglio degli Ordini in cui risultano iscritti.

Per i quattordici medici sospesi dall'Ordine di Como, se sono dipendenti di strutture pubbliche o private, è previsto che non percepiscano stipendio. Ci sono state anche otto nuove sospensione di sanitari iscritti all'Ordine degli Infermieri della provincia di Como, dove nonostante le sollecitazione continua a essere alto il numero di coloro che ancora non si sono immunizzati e che lavorano sia negli ospedali che nelle case di riposo per gli anziani. A breve è prevista una raffica di sospensione di infermieri comaschi no vax, anche perchè la pandemia a Como come altrove non è finita, e vanno mantenute tutte le precauzione e quella più importante è di evitare il rischio di contagi a pazienti e anziani veicolati da chi opera in strutture sanitarie.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
1 ora
I dipendenti di Bellinzona: ‘Meritiamo un carovita del 4-5%’
La Commissione del personale chiede al Municipio di compensare integralmente i mancati adeguamenti dal 2010 a oggi: sarebbero 5 milioni annui in più
Locarnese
3 ore
Polcom Locarno, nuova inchiesta amministrativa
Dopo il licenziamento di un agente, stavolta è il turno di un suo collega, oggetto di un’indagine per apprezzamenti verbali verso una donna
Ticino
4 ore
Con l’autunno i contagi riprendono vigore anche in Ticino
Coronavirus, in sette giorni quasi duemila nuove infezioni (+78% rispetto alla settimana precedente). Ospedalizzazioni in sensibile aumento
Mendrisiotto
5 ore
‘Salviamo la Biblioteca islamica di Chiasso’
Punto di ritrovo e di scambio culturale, adesso rischia di chiudere. Lanciata una raccolta fondi
Ticino
9 ore
Cantonali ‘23, Gianella (Plr): ’Sarò nella lista per il governo’
La capogruppo liberale radicale ufficializza a laRegione la sua decisione di candidarsi: ‘Avremo una lista forte in cui ogni ticinese potrà riconoscersi’
Bellinzonese
9 ore
Chiuso il negozio di Dalpe: ora manca un servizio ‘essenziale’
La speranza del sindaco Mauro Fransioli è quella di trovare qualcuno che porti avanti l’attività. Il 15 ottobre è previsto un incontro con la popolazione
Luganese
9 ore
Scuola media, la Direttiva e i segnali non recepiti
Indigna la presunta violazione del dovere di informazione nel caso dell’ex direttore di una scuola media arrestato per reati sessuali con minorenni
GALLERY
Mendrisiotto
17 ore
Il parco delle gole della Breggia si fa più inclusivo
Inaugurato un percorso per ipovedenti nell’area del mulino del Ghitello. Stella: ‘È un patrimonio da difendere, ma anche rendere accessibile a tutti’.
Ticino
17 ore
Premi cassa malati, Marco Chiesa (Udc) insiste e interroga Berna
Il presidente nazionale democentrista segue De Rosa e chiede al Consiglio federale perché nel calcolo per il ’23 non siano stati calcolati ’20 e ’21
Luganese
19 ore
Cornaredo, ‘tabula rasa’ pronta sulla carta
Presto in pubblicazione a Lugano e Porza il Piano di quartiere del comparto B1a. Previsti edifici misti di altezza tra i 30 e i 60 metri
© Regiopress, All rights reserved