laRegione
le-bici-fanno-sempre-piu-gola-ai-ladri-soprattutto-se-e-bike
Meglio premunirsi (Ti-Press)
20.07.21 - 09:25
Aggiornamento : 19:03

Le bici fanno sempre più gola ai ladri. Soprattutto se e-bike

In Ticino oltre l'80 per cento dei furti di veicoli riguarda una due ruote. La Polizia cantonale lancia una campagna di prevenzione

Ladri di biciclette. No, non è un articolo sul film cult di Vittorio De Sica, ma una realtà che colpisce anche il Ticino. La Polizia cantonale ha lanciato oggi un’azione di prevenzione «per sottolineare l’importanza e la modalità di mettere in sicurezza le proprie biciclette», ci spiega il tenente Renato Pizolli, ufficiale responsabile del Servizio comunicazione, media e prevenzione della ‘Polca’. Infatti, nel cantone, oltre l’80 per cento dei veicoli rubati sono biciclette, comunicano le autorità. “A far gola ai ladri sono sempre di più quelle elettriche o di alta gamma”. Infatti “se da un lato le statistiche degli ultimi anni indicano una diminuzione dei furti di quelle tradizionali (dagli 818 casi registrati nel 2017 si è passati ai 406 del 2020), dall’altro le e–bike scomparse hanno registrato una vera e propria impennata”. Quattro anni fa “il rapporto era di un furto di bicicletta elettrica ogni dieci velocipedi rubati. L’anno scorso si è attestato a circa uno su quattro per un totale di oltre un centinaio di e–bike sottratte”.

‘Presenti alcune bande specializzate’

Ma chi sono i ladri di biciclette? Sono persone che operano singolarmente o vi sono delle organizzazioni più ampie? «Ci sono autori che agiscono da soli e senza particolari pianificazioni. Abbiamo anche riscontrato la presenza di bande specializzate che operano in questo senso optando per rubare più biciclette e magari presso negozi e rivenditori. Fenomeno, quest’ultimo, però in forte diminuzione», ci dice Pizolli. Che fine fa poi il bottino? «Anche in questo caso vi sono furti finalizzati alla vendita del bene che viene sovente piazzato all’estero, talvolta direttamente su siti web. Vi sono anche furti d’uso dove la bici viene immediatamente utilizzata dall’autore. A volte viene anche ritrovata, ma sono casi abbastanza contenuti», prosegue il tenente. Per il momento non c’è una zona dove viene registrata una maggiore incidenza: «Si tratta, ad oggi, di un fenomeno trasversale. Infatti, non vi sono luoghi specifici maggiormente colpiti e neppure regioni del cantone. Di principio avviene dove vi è la presenza incustodita di velocipedi e, a volte, gli autori approfittano anche del fatto che gli stessi non sono correttamente assicurati con un lucchetto o una catena».

Assicurare la bici anche per pochi minuti

Quello di fissare, anche per pochi minuti, la propria bicicletta è il primo degli accorgimenti sui quali la Polizia cantonale pone l’accento. La campagna di prevenzione vedrà anche gli agenti impegnati nelle valli per fornire alla popolazione locale e ai turisti consigli puntuali e flyer. Il primo accorgimento è quello di legare la bici “con un meccanismo di chiusura di qualità, incatenandola inoltre a una rastrelliera o a una costruzione fissa”. Viene indicato anche di lasciarla, se possibile, in un luogo sorvegliato o in un locale che può essere chiuso a chiave e di rimuovere o fissare qualsiasi accessorio costoso. “Quando comprate un lucchetto – si legge – cercate la qualità e non solo il prezzo. Prendete in considerazione anche le nuove possibilità tecniche come la localizzazione Gps. Se parcheggiate la bicicletta nei locali o nel cortile, assicuratevi che i cancelli del giardino e gli ingressi in casa siano ben chiusi per rendere difficile l’accesso ai ladri”. Inoltre viene suggerito di annotare il numero di telaio, marca e colore della bici, conservando anche una fotografia di essa, come pure di decorare la due ruote, in quanto una bicicletta personalizzata è meno attraente per i criminali e anche più facile da trovare.

In caso di furto è importante notificarlo il prima possibile alla polizia ed è utile consegnare la fattura originale del veicolo al momento della denuncia. Per formalizzare quest’ultima è necessario riempire un formulario, disponibile anche online per essere stampato e compilato.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bicicletta due ruote furti ladri polizia cantonale prevenzione
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
6 ore
L’Ispettorato del lavoro sanziona l’‘operazione TiSin’
L’autorità contesta a un’azienda la legittimità del contratto stipulato insieme al sedicente sindacato leghista per aggirare il salario minimo
Locarnese
6 ore
Giallo di Solduno, indagini a tutto campo
Per la morte del 25enne, rinvenuto senza vita e con una ferita al volto dopo diversi giorni, gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi
Bellinzonese
6 ore
Piazza ex Mercato, un ‘sentiero’ in granito verso Palazzo civico
La riqualifica dell’area a Bellinzona è sul tavolo dell’Ufficio dei beni culturali. L’intenzione è di presentare un messaggio municipale entro fine anno
Ticino
7 ore
L’Ocst: ‘No a un’altra riduzione delle rendite pensionistiche’
L’Organizzazione cristiano sociale chiede che inizi subito una trattativa con il governo per concordare una soluzione che mantenga l’attuale livello
Luganese
7 ore
Lugano, una spiaggetta in ghiaia lungo Riva Caccia
Mozione interpartitica chiede di riqualificare e rendere accessibile il lago a favore della cittadinanza, piante acquatiche e pesci
Mendrisiotto
7 ore
Il ‘caso TiSin’ finisce in Pretura per mano di una lavoratrice
Licenziata per non aver firmato il contratto, l’ex dipendente di una ditta di Stabio reagisce al licenziamento e fa causa al datore di lavoro
Bellinzonese
8 ore
Bellinzona, prime misure per la riorganizzazione della scuola
La nomina di 3 vicedirettori e la prevista figura di un responsabile generale segue l’obiettivo di sgravare i direttori d’area dalla parte amministrativa
Ticino
8 ore
Attenzione alla ‘pioggia’ di multe: ecco dove saranno i radar
Come ogni venerdì, la Polizia cantonale comunica l’elenco dei comuni oggetto la prossima settimana dei controlli elettronici della velocità
Bellinzonese
8 ore
Galleria del Gottardo chiusa per incidente con feriti
Le collisioni intorno alle 14.15 nella parte urana del traforo. Tunnel chiuso fino a nuovo avviso
Locarnese
13 ore
Globus e botteghe Varenna a Locarno, progetto pronto
Proposte ad ampio respiro per gli edifici affacciati su Largo Zorzi: negozi, appartamenti, terrazza, percorso pedonale e un boutique hotel
© Regiopress, All rights reserved