laRegione
il-ritorno-del-fronte-degli-indignati
Archivio Ti-Press
Donatello Poggi
11.07.21 - 17:49

Il ritorno del Fronte degli indignati

In vista delle elezioni cantonali del 2023, Donatello Poggi annuncia il ritorno alla politica attiva.

Il movimento di Donatello Poggio ‘il Fronte degli indignati’ si presenta sulla scena politica in vista delle cantonale del 2023 denunciando un “cantone sempre più alla deriva e senza vera progettualità. Una politica cantonale che vive di proclami e di tanta aria fritta!”, si legge in una lunga nota a firma di Donatello Poggi e Mario Jermini. “Purtroppo, a causa di questa situazione pandemica, non abbiamo potuto organizzare le conferenze che avevamo in programma ma, da inizio autunno lo faremo, sicuri di suscitare il giusto interesse. Noi, non abbiamo legami con nessuno e siamo liberi di denunciare quello che, da tempo, in questo Cantone non funziona più; la magistratura dei “non luogo a procedere” compresa!”, si afferma. 

I temi vanno dai premi di cassa malati fino all’eterna questione dei salari troppo bassi rispetto alla media nazionale, passando per il clientelismo in seno a tutti i partiti di governo, Lega inclusa. Una serata pubblica di presentazione verrà organizzata nel bellinzonese. Non è ancora nota la data e il luogo che verranno annunciati nelle prossime settimane.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
donatello poggi indignati politica
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
1 ora
Tunnel del San Gottardo chiuso in entrambe le direzioni
Veicolo in avaria poco prima di mezzogiorno: situazione ‘calda’ sull’asse autostradale ticinese
Bellinzonese
8 ore
Bistrot di Bellinzona, ‘Nessuna truffa né maltrattamenti’
Il gerente Ivan Lukic non nasconde le difficoltà economiche. Tuttavia alcune persone hanno ‘tenuto duro, credendo nel progetto. Altre lo hanno diffamato’
Luganese
8 ore
Rovio, fucile notificato ma il padre era senza porto d’armi
Emergono ulteriori aspetti legati al grave fatto di sangue capitato domenica scorsa ad Agno: il 49enne non aveva il permesso di girare con il Flobert
Ticino
8 ore
Aspettando Godot... e Greta Gysin. L’area rossoverde attende
Sarebbe imminente la decisione della consigliera nazionale dei Verdi se candidarsi o meno per il governo. Bourgoin e Riget: ’Avanti, con o senza di lei’
Bellinzonese
15 ore
Vacanze costose e beni di lusso con i guadagni della cocaina
Condannato a 4 anni e 3 mesi (più l’espulsione dalla Svizzera) un 35enne recidivo e reo confesso. La Corte: ‘Prognosi nefasta’
Locarnese
15 ore
Gambarogno, 83enne inghiottito dalle acque del lago
L’uomo, un confederato, si era tuffato per una nuotata ma non è più riemerso. Partito dal Porto patriziale di Ascona, aveva ‘toccato’ alcune imbarcazioni
Bellinzonese
18 ore
Bennato e tanta buona musica allo Spartyto di Biasca
Tre serate intense il 25, 26 e 27 agosto in Piazza Centrale per la 32esima scoppiettante edizione
Locarnese
19 ore
Onsernone, da mezzo secolo senza mai perdere ‘LaVoce’
Compie 50 anni il semestrale (un tempo bimestrale) della locale Pro; una rivista cartacea nata per parlare di territorio e offrire spunti di riflessione
Ticino
20 ore
A Ferragosto il sole brucia, il radar pure
Puntuale come ogni venerdì, ecco la lista delle località nelle quali nel corso della prossima settimana verranno effettuati controlli della velocità
Luganese
20 ore
Cantoreggi, l’Appello conferma la condanna di primo grado
Pensione La Santa, la corte di secondo grado infligge 4 anni e tre mesi di carcere all’austriaco, per lesioni, omicidio colposo e omissione di soccorso
© Regiopress, All rights reserved