laRegione
laR
 
28.06.21 - 05:30

Lotta al CO2, il Ppd: ‘Risorse per la transizione, senza tasse’

Iniziativa parlamentare di Agustoni: il governo dedichi i 18,5 milioni previsti dalla legge federale bocciata alle urne a progetti per ridurre le emissioni

lotta-al-co2-il-ppd-risorse-per-la-transizione-senza-tasse
Ti-Press

A due settimane dalla bocciatura popolare della Legge federale sul CO2, bocciatura che in Ticino è stata ancora più netta, il Ppd presenta la propria ricetta per l’ambiente considerata “generalmente riconosciuta la necessità di una progressiva transizione energetica con l’obiettivo di abbandonare il prima possibile le energie fossili”. Lo fa con un’iniziativa parlamentare, primo firmatario il capogruppo in Gran Consiglio Maurizio Agustoni, attraverso la quale si chiede al governo “di creare le basi legali affinché siano messe a disposizione, senza introdurre nuove imposte causali a carico della popolazione, risorse finanziarie destinate a provvedimenti volti a ridurre significativamente le emissioni di gas serra pari a quelle che sarebbero state a disposizione in caso di introduzione della nuova tassa sul CO2”. Agustoni ha già fatto i conti: “Per il Ticino, facendo astrazione della tassa sui biglietti aerei, si sarebbe trattato, applicando una mera proporzione rispetto alla popolazione, di un importo pari a circa 18,5 milioni di franchi”. Un importo che, si legge nel testo dell’iniziativa, “equivale indicativamente a circa lo 0,4% del bilancio cantonale previsto nei piani finanziari dei prossimi anni. L’importanza epocale della sfida ambientale giustifica certamente l’attribuzione di risorse adeguate senza necessariamente far capo a nuove forme di imposizione fiscale”. Anzi, proprio la questione dei prelievi fiscali previsti sono stati, per gli oppositori alla legge sul CO2, il suo “punto critico”. 

‘Sostenere e incentivare i comportamenti quotidiani’

Per Agustoni quanto proposto non è lunare: “Con riferimento agli strumenti cantonali attualmente in vigore per la promozione dell’energia rinnovabile è essenziale ricordare che già oggi esiste il Fondo per le energie rinnovabili. Si tratta di un fondo per il finanziamento di impianti che producono energia elettrica da fonti rinnovabili in Ticino, progetti di ricerca prioritariamente nel settore dell’energia elettrica e attività comunali nell’ambito dell’efficienza e del risparmio energetico”. Di conseguenza, per il capogruppo popolare democratico “l’aumento degli importi dedicati all’obiettivo della transizione energetica potrebbe essere inteso, senza pretesa di esaustività, a estendere il campo di applicazione verso tutti i soggetti privati interessati a investire (l’economia privata, per sua natura, è più rapida, innovativa e flessibile rispetto a un ente statale o parastatale), estendere la tipologia di impianti beneficiari a tutte le energie rinnovabili e neutre dal profilo dell’emissione di gas serra, nonché sostenere/incentivare i comportamenti quotidiani che riducono le emissioni di gas serra (sostituzione impianti di riscaldamento, misure di risparmio energetico ecc.)”.

Da qui, la richiesta Ppd al Consiglio di Stato (sottoscritta oltreché da Agustoni anche da Battaglioni, Berardi, Dadò, Ermotti-Lepori, Imelli, Jelmini e Passalia) di creare una base legale affinché tutto ciò diventi possibile.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
1 ora
Lastminute, l’inchiesta si allarga anche alla ceo ad interim
Coinvolti ora nell’inchiesta anche altri ex e attuali dipendenti del rivenditore di viaggi e tempo libero online con sede a Chiasso
Locarnese
3 ore
Nodo viario di Ponte Brolla, le criticità discusse dai residenti
L’Associazione Quartiere Solduno-Ponte Brolla-Vattagne promuove un incontro con gli abitanti per fare il punto ai contestati progetti di Fart e Cantone
Luganese
3 ore
Una vita in Pretura: ‘La volontà di rendere giustizia’
Intervista a Franca Galfetti Soldini che dopo vent’anni (trentaquattro in totale) lascerà la guida della Sezione 3 della Pretura di Lugano
Gallery e video
Bellinzonese
5 ore
La denuncia: ‘Abbiamo visto pecore malate e morte di stenti’
Due escursionisti testimoniano lo stato precario in cui hanno ripetutamente trovato un gregge di ovini vicino al Passo di Lucendro
Ticino
5 ore
Finanziamento degli Spitex ticinesi sotto la lente della Comco
La Commissione della concorrenza: ‘Le imprese private potrebbero vedersi limitate nel loro sviluppo, a scapito di un efficiente mercato concorrenziale’
Ticino
14 ore
Cassa pensioni pubblica, ‘più che un pilastro è un grissino’
Oltre 3mila dipendenti dello Stato in piazza a Bellinzona per protestare contro il taglio del 20% alle pensioni, il secondo in 15 anni.
Ticino
14 ore
La varesina Lara Comi ritorna a Bruxelles
Il dopo elezioni in Italia e gli effetti del ciclone Meloni
Ticino
15 ore
Al telescopio per ammirare Luna, Giove e Saturno
Riprendono le osservazioni astronomiche notturne alla Specola solare Ticinese. La prima venerdì 30
Mendrisiotto
15 ore
Un principe poco da favola di un regno di bugie
Chiesti 7 anni di carcere per il sedicente erede del re d’Etiopia, accusato di aver truffato tre imprenditori del Mendrisiotto per quasi 13 milioni
Ticino
16 ore
Il preventivo di oggi, le lacrime e sangue di domani
Il Consiglio di Stato presenta una previsione coerente con gli impegni, ma i partiti sono preoccupati. Le reazioni di Plr, Ps, Centro, Lega, Udc e Verdi
© Regiopress, All rights reserved