laRegione
il-processo-di-riversione-dei-grandi-impianti-e-cominciato
23.06.21 - 20:13

'Il processo di riversione dei grandi impianti è cominciato'

Produzione idroelettrica, l'Azienda elettrica ticinese: storica la decisione odierna del Gran Consiglio

"Storica". Così l’Azienda elettrica ticinese definisce la decisione odierna del Gran Consiglio di respingere la domanda di rinnovo della concessione per l’utilizzo delle acque della Maggia e dei suoi affluenti, presentata dalle Officine Idroelettriche della Maggia nell’ottobre del 2020, avviando così il processo di riversione dei grandi impianti idroelettrici ticinesi. "Il diniego del rinnovo della concessione all'Ofima in favore dell’utilizzo in proprio delle acque da parte del Cantone per il tramite di Aet segna l’avvio del processo di riversione dei grandi impianti cantonali e inaugura un nuovo e significativo capitolo della gestione della produzione idroelettrica in Ticino", sottolinea l'Azienfda elettrica.

La decisione del parlamento, prosegue la nota dell'Aet, "conferma le intenzioni espresse dal Consiglio di Stato e dal Gran Consiglio nel 2010 nell’ambito della modifica della Legge sull’utilizzazione delle acque ed è in linea con gli indirizzi del Piano energetico cantonale (Pec) e la strategia aziendale adottata da Aet nell’ultimo decennio, che mira al raggiungimento di una produzione al 100% da fonti rinnovabili e indigene entro il 2050". La risoluzione "getta le basi per il trasferimento dei primi impianti di Ofima (Peccia, Cavergno e Verbano) all'Azienda elettrica ticinese, in vista dell’integrazione in un sistema di gestione unico della produzione cantonale". Con questa prima riversione, l'Aet incrementerà la propria potenza idroelettrica da 600 a 900 MW a partire dal 2035. I nuovi bacini "consentiranno all’Azienda di aumentare significativamente la quota di energia invernale prodotta". Questo processo "rafforzerà le già esistenti e importanti sinergie tra le due aziende, valorizzando ulteriormente le competenze dei 400 collaboratori che operano prevalentemente nelle regioni periferiche del Cantone". 
Il voto di oggi, ricorda ancora l'Azienda elettrica, segue di pochi giorni l’adozione da parte del Consiglio federale del messaggio concernente la Legge federale su un approvvigionamento sicuro con le energie rinnovabili, che ribadisce la centralità della produzione idroelettrica per il futuro dell’approvvigionamento energetico nazionale e libera importanti fondi in favore dell’aumento della capacità di accumulazione degli impianti di produzione. Il processo delle riversioni "permetterà di gestire l’intero patrimonio idroelettrico cantonale in modo efficiente e coordinato, offrendo un contributo sostanziale alla sicurezza dell’approvvigionamento nazionale, con ricadute positive per il Cantone e i suoi abitanti".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
azienda elettrica azienda elettrica ticinese produzione idroelettrica riversione
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
29 min
Ukraine Recovery Conference, domani volano gli F/A-18
Giornata di ‘prove generali’ domani nell’ambito dei preparativi per la sorveglianza dello spazio aereo in vista dell’appuntamnto di Lugano
Mendrisiotto
53 min
Una vecchia vasca del depuratore di Rancate diventa un biotopo
Il progetto è promosso dal Dipartimento del territorio e prevede di ricreare un microclima naturale in una costruzione in calcestruzzo
Ticino
1 ora
Cartello delle auto, la Comco bacchetta 7 rivenditori ticinesi
Per i responsabili sanzioni per un totale di 44 milioni di franchi. Cinque imprese disposte a concludere il procedimento in conciliazione
Ticino
4 ore
‘Anche il Ticino istituisca una Corte dei conti indipendente’
Iniziativa parlamentare di Dadò (Centro) e Aldi (Lega): ‘Come a Vaud e Ginevra, combattere la poca chiarezza e le zone grigie con 3 o 5 magistrati’
Mendrisiotto
4 ore
Riva San Vitale getta l’àncora: il porto si farà
Individuata la zona (Sant’Antonio), saranno creati ulteriori 75 posti barca e recuperate le rive del lago. Messi in consultazione piani e rapporti
Luganese
12 ore
Una famiglia luganese vuole assumere Wonder Woman
Da un annuncio di lavoro innumerevoli richieste e requisiti per la ricerca di una ‘semplice’ baby sitter e collaboratrice domestica
Locarnese
13 ore
Calcio, musica latina e tanti sogni in tasca. Questo era Raùl
Il 19enne, coinvolto in un incidente in moto insieme a un amico sabato scorso a Maggia, è morto martedì sera. Il ricordo di chi gli ha voluto bene.
Luganese
16 ore
Arrivano le misure di sicurezza: filo spinato alla Foce
In vista della Conferenza internazionale sull’Ucraina che inizierà settimana prossima
Bellinzonese
17 ore
Biasca lanciata verso un futuro d’arte e cultura
Il Legislativo ha approvato i crediti per lo studio di fattibilità per il deposito di opere all’ex arsenale e per gli interventi a Casa Cavalier Pellanda
Locarnese
18 ore
Incidente a Maggia: si cercano testimoni
Un’auto e una moto si erano scontrate sabato scorso poco prima delle 15. Deceduto un 19enne.
© Regiopress, All rights reserved