laRegione
18.06.21 - 12:43
Aggiornamento: 16:37

Pulizia stazioni Ffs, quattromila firme contro la privatizzazione

Il Sindacato del personale dei trasporti (Sev) ha inviato per posta al Ceo di Ffs Vincent Ducrot le firme raccolte. A rischio 130-150 posti di lavoro

Ats, a cura de laRegione
pulizia-stazioni-ffs-quattromila-firme-contro-la-privatizzazione
(Ti-Press)

I servizi di pulizia delle FFS non devono essere privatizzati. Una petizione in tal senso è stata inviata oggi al direttore generale dell'ex regia federale Vincent Ducrot.

Il pacchetto contenente la petizione è stato spedito da Bellinzona, di fronte al rifiuto di Ducrot di riceverlo di persona, ha precisato in una nota il Sindacato del personale dei trasporti (SEV).

Il luogo non è stato scelto a caso, poiché la privatizzazione dei servizi di pulizia delle piccole e medie stazioni interesserà in particolare le regioni periferiche, aggiunge il SEV. FFS Immobili auspica infatti che solo le stazioni maggiormente frequentate vengano pulite dal proprio personale.

"Tale progetto prevede la soppressione di 130-150 impieghi di collaboratori interinali. Le FFS dovrebbero invece assumerli in modo fisso, soprattutto perché lavorano da anni come precari. Anche se la riorganizzazione entrerà in vigore a metà del 2022, il personale non si sente adeguatamente protetto", spiega il segretario sindacale del SEV Patrick Kummer, citato nel comunicato.

"L'esternalizzazione dei servizi pubblici è inammissibile. La pulizia dell'insieme delle stazioni è un compito centrale delle FFS", sottolinea dal canto suo la vicepresidente del SEV, Barbara Spalinger.

Caos in Ticino

La petizione è stata sostenuta in modo particolare in Ticino: "La rimozione della neve è stata privatizzata da anni, mentre in precedenza era un compito delle FFS", spiega il segretario sindacale del SEV, il ticinese Angelo Stroppini.

"Durante la prima nevicata, c'è stato un caos e le FFS hanno dovuto invitare i viaggiatori a prendere bus sostitutivi per andare in Leventina. Ciò ha lasciato tracce in seno al personale ticinese".

Regioni indebolite

La privatizzazione dei servizi di pulizia nelle stazioni è problematica anche da un punto di vista politico, rileva ancora il SEV. È infatti in contrasto con diversi obiettivi del Consiglio federale.

Stando al governo, le FFS dovrebbero tener conto delle preoccupazioni delle varie regioni. Ma se i servizi nelle stazioni meno frequentate saranno esternalizzate, ciò provocherà un indebolimento delle regioni, deplora il SEV.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Gallery
Mendrisiotto
2 ore
Laveggio, i giorni passano e i problemi restano
Nelle acque del fiume si nota ancora la presenza di materiale argilloso. Segnalazione all’Ufficio caccia e pesca
Ticino
3 ore
Nel 2050 obiettivo -90% di emissioni di CO² e consumi dimezzati
Il governo mette in consultazione il nuovo Piano energetico e climatico cantonale. Zali: ‘Allungare il passo, no a tasse e divieti. Sì agli incentivi’
Bellinzonese
3 ore
Lattodotto, elettrodotto e acquedotto per l’Alpe Angone-Crestumo
Il Consiglio di Stato chiede di stanziare un contributo cantonale massimo di quasi 840mila franchi, per un investimento complessivo di 2,35 milioni
Ticino
4 ore
‘Uno statuto speciale per gli agenti della Polizia cantonale’
Mozione dei deputati del Centro Claudio Isabella e Giorgio Fonio: occorre un regolamento maggiormente consono alle esigenze di servizio
Bellinzonese
4 ore
Il lupo banchetta vicino alle case di Dalpe: ‘Siamo preoccupati’
Il Cantone segnala la predazione odierna di un cervo. Il sindaco attende dal governo una risposta ai timori e indicazioni su come comportarsi
Locarnese
4 ore
Ronco s/Ascona, le stime di spesa inducono fiducia
Preventivo 2023 rassicurante, grazie anche a un forte gettito d’imposta; aumentano spese e introiti. La capacità di autofinanziamento è buona
Ticino
7 ore
Il Cantone ricorre a Instagram per favorire il voto dei giovani
La campagna ‘Io faccio la mia parte’ si rivolge soprattutto alle fasce di elettori dai 18 ai 30 anni con un nuovo canale social e un sito rinnovato
Ticino
10 ore
Via la mascherina obbligatoria nelle strutture sociosanitarie
Le direttive del medico cantonale si trasformano in raccomandazioni. Stop anche ai dati settimanali su contagi, ospedalizzazioni e decessi legati al Covid
Locarnese
10 ore
Ascona-Locarno nella top 20 delle mete turistiche
A livello europeo le due località sul Verbano si contenderanno l’ambito riconoscimento attribuito da ‘EuropeanBestDestinations’ per il 2023
Bellinzonese
11 ore
Decolla quest’anno la Via Francisca del Lucomagno
Pronto il tratto ticinese del percorso storico fra Costanza e Pavia: in primavera la posa della segnaletica fino a Ponte Tresa
© Regiopress, All rights reserved