laRegione
niente-solidarieta-a-borradori-la-lega-abbandona-l-aula
Banchi vuoti
01.06.21 - 15:40
Aggiornamento: 21:11

'Niente solidarietà a Borradori?'. La Lega abbandona l'aula

Boris Bignasca denuncia 'l'assalto dei teppisti dello Csoa' e con il gruppo lascia i lavori parlamentari

All'indomani della manifestazione degli autogestiti, ieri sera, in via Motta sotto la casa del sindaco di Lugano Marco Borradori, oggi il granconsigliere e capogruppo della Lega, Boris Bignasca, è intervenuto sollevando come il Parlamento per mezzo dell'Ufficio presidenziale non ha dato la sua totale solidarietà a Borradori.  Bignasca ha parlato di "assalto a via Motta da parte dei teppisti dello Csoa", qualificando "di una gravità inaudita" quanto messo in atto dai manifestanti ieri sera in risposta alla demolizione dell'ex Macello avvenuta sabato notte. 

Il gruppo della Lega in Gran Consiglio ha chiesto, dunque, al presidente Nicola Pini di esprimere - in apertura di seduta - piena solidarietà al sindaco di Lugano, "minacciato solo per aver esercitato le sue funzioni di membro dell'esecutivo democraticamente eletto dai cittadini, il tutto di concerto con la maggioranza dell'esecutivo", "solidarietà che va estesa a tutti i municipali, a tutte le forze dell'ordine e a tutte/i le cittadine/i onesti che da anni sono costretti a vivere nella paura per colpa dei teppisti dello CSOA". Boris Bignasca ha proseguito: "condanniamo la violenza dei teppisti dello Csoa che hanno solo negli ultimi mesi perpetrato tutta una serie di inciviltà e di reati: perturbazione del traffico ferroviario, lesioni a una giornalista, occupazione di stabili altrui privati e pubblici, manifestazioni non autorizzate, minacce, danneggiamenti, sommossa, aggressioni ai danni delle forze dell'ordine e tanto altro".

Risultato?  Il gruppo della Lega ha deciso di abbandonare l'aula del Gran Consiglio "perché non riteniamo di poter continuare a esercitare il nostro mandato democratico se sottoposti a costanti minacce per la sola colpa delle nostre idee". 

L’Aventino leghista spiegato dalla vicecapogruppo Sabrina Aldi: 'Siamo senza parole'

È scurissima in volto la vicecapogruppo della Lega Sabrina Aldi nei corridoi del Gran Consiglio, immediatamente dopo l’uscita dall’aula del gruppo leghista. «È stata una decisione convinta e unanime di tutti noi - risponde alla ‘Regione’ -, perché dall’Ufficio presidenziale non è giunta la convinta e forte solidarietà che ci aspettavamo non solo per il politico Marco Borradori, ma per l’uomo Marco Borradori. È una questione umana oltre che politica, siamo senza parole. E finché la situazione non si risolverà noi non rientreremo e non parteciperemo ai lavori». 


Banchi vuoti



 

Leggi anche:

Molino, autogestiti sotto casa del sindaco. Bloccato il lungolago

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
borradori gran consiglio solidarietà
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
30 min
È giunta l’ora delle ruspe per la vecchia Valascia
Lunedì 11 luglio l’avvio della demolizione. Appuntamento sul posto per chi vorrà salutarla un’ultima volta
Bellinzonese
33 min
Abuso sessuale alla Fabrique, imputato di nuovo in aula
Processo bis nei confronti dell’uomo condannato in prima istanza per aver approfittato di una ragazza ubriaca. La difesa chiede l’assoluzione
Grigioni
1 ora
È deceduto il bagnante rinvenuto sabato nel Lago di Poschiavo
Il 54enne italiano si era immerso ma non era più tornato in superficie. Ritrovato ad alcuni metri di profondità, era stato elitrasportato in ospedale.
Locarnese
2 ore
Tampona con lo scooter una macchina, gravi ferite per un 55enne
Lo scontro è avvenuto verso le 13.30 poco prima della rotonda dell’aeroporto di Locarno.
Locarnese
7 ore
Aumenta la popolazione scolastica in Bassa Vallemaggia
Ai Ronchini una sezione in più delle Elementari; arriva una nuova docente e viene istituita la figura del vicedirettore
Mendrisiotto
10 ore
Pannelli fotovoltaici per tutti a Mendrisio
In una mozione interpartitica un gruppo di consiglieri comunali propone di lanciare una raccolta fondi per estendere gli aiuti anche agli inquilini
Ticino
10 ore
‘Nessuno sta sotto i ponti. Malessere giovanile, non economico’
Presentati gli aggiornamenti del Morisoli Welfare Index. Pamini: ‘Lo Stato sociale è da riformare integralmente ripensando l’uso delle attuali risorse’
Luganese
10 ore
Gestione acquedotto Collina d’Oro, è riuscito il referendum
Si andrà a votare sulla proposta del Municipio d’istituire il passaggio della gestione dell’impianto alle Ail. Il sindaco: ‘non ritiriamo il messaggio’
Luganese
21 ore
Bioggio: fermato un cantiere, indizi di reperti archeologici
Proprietario di una casa in costruzione ‘bloccato’ per dar luogo alle indagini dell’Ufficio cantonale dei beni culturali
Bellinzonese
22 ore
La ’ndrangheta prende il treno: inchiesta terminata a Milano
Probabile rinvio a giudizio per i fratelli Rossi, titolari anche della Gcf di Bellinzona indagata in Ticino (cantiere Monte Ceneri) ma non in Italia
© Regiopress, All rights reserved