laRegione
28.05.21 - 20:13

'Si istituisca un Tribunale cantonale della costruzione'

La proposta, tramite iniziativa, di Roberta Soldati (Udc) e cofirmatari. 'Si accelererebbero le procedure in materia edilizia e si sgraverebbe il Tram'

si-istituisca-un-tribunale-cantonale-della-costruzione

Si istituisca in Ticino un Tribunale della costruzione ("come esiste già in altri Cantoni") per accelerare "le procedure in materia edilizia e commesse pubbliche". È quanto propone con un'iniziativa parlamentare la democentrista Roberta Soldati. 
Attualmente in materia edilizia è il Tram, il Tribunale cantonale amministrativo, a deliberare sui ricorsi contro le sentenze del Servizio dei ricorsi del Consiglio di Stato. Tribunale, ricorda Soldati, che decide "anche sui ricorsi avverso le decisioni dei committenti nell'ambito della Legge sulle commesse pubbliche". I ricorrenti e più in generale le parti coinvolte in un procedimento giudiziario "che ha per oggetto queste materie, devono attendere molti mesi, sino ad arrivare ad oltre un anno, per
ottenere una sentenza del Tram, che successivamente potrà essere oggetto di un eventuale ricorso al Tribunale federale". Il comune cittadino, rileva la deputata dell'Udc, "che desidera costruire una casa, oppure un ente di diritto pubblico che è intenzionato a edificare una struttura a beneficio della comunità, si trova a dover sospendere l'attuazione del progetto, magari per anni. Purtroppo si sa che numerosi ricorsi vengono interposti anche solo per 'ripicca'. Tuttavia a causa di una prassi molto restrittiva, il Tribunale potrà difficilmente sancirne la temerarietà, aprendo la via del risarcimento dei danni". Sta di fatto che "l'incertezza nelle tempistiche crea grandi disagi anche nella pianificazione del lavoro degli artigiani e delle imprese, a maggior ragione in questo periodo di pandemia dove i prezzi dei materiali sono molto volatili e vi è sempre più difficoltà nel rifornimento di materie prime". Ciò provoca "difficoltà nella redazione di preventivi e capitolati e grandi incertezze ai committenti". Tutto questo "non aiuta il settore".

Va detto che il Tribunale cantonale amministrativo è confrontato con un carico di lavoro notevole, considerato che non si occupa solo delle controversie legate al settore dell'edilizia. "Negli ultimi anni il Rapporto del Consiglio della magistratura ha sempre messo in evidenza lo stato di sofferenza in cui versa il Tram, sia a causa dei numerosi nuovi incarti che nell'accumulo delle giacenze - evidenzia Soldati -. Nel Rapporto 2020 viene detto chiaramente che “il maggior ritardo nell'evasione delle cause è ancora quello che risulta dalle cifre del Tribunale cantonale amministrativo. Le cause pendenti davanti a quest'ultimo rappresentano oltre il 41% di tutte le pendenze del Tribunale d'appello al 31 dicembre 2020”. Con un Tribunale della costruzione, sottolinea la parlamentare, non solo si sgraverebbe il Tram, ma si andrebbe anche a creare "una nicchia di specializzazione, con una conseguente maggiore celerità nell'evasione dei procedimenti". 

Soldati e cofirmatari (l'atto parlamentare è stato sottoscritto anche da Giovanna Viscardi, Plr; Massimiliano Ay, Partito comunista; Daniele Pinoja, Udc; Alessandro Gnesa, Lega; Bruno Buzzini, Lega; Fabrizio Garbani Nerini, Ps) chiedono quindi al Consiglio di Stato di modificare la Legge sull'organizzazione giudiziaria per istituire all'interno della Sezione di diritto pubblico del Tribunale di appello un Tribunale cantonale della costruzione.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
31 min
‘Crassa leggerezza’, chiesta l’assoluzione del principe Selassié
Davanti alle Criminali di Mendrisio, la difesa evidenzia la mancanza di controlli degli accusatori privati. La sentenza sarà pronunciata alle 17.
video
Locarnese
42 min
Mattinata di... fuoco in via Luini a Locarno
Incidente in un distributore di benzina. Fortunatamente non si sono registrati feriti.
Luganese
1 ora
Bissone, il Comune vince la causa civile per il Lido
La sentenza della Pretura di Lugano condanna la società, a cui vennero affidati i lavori di ristrutturazione, a risarcire l’ente locale di 533’000 franchi
Diretta streaming
Luganese
1 ora
Il direttore di scuola media arrestato si è dimesso
Il Decs ha chiarito i punti essenziali della vicenda e presentato le prossime linee di azione
Mendrisiotto
3 ore
Lastminute, l’inchiesta si allarga anche alla ceo ad interim
Coinvolti ora nell’inchiesta anche altri ex e attuali dipendenti del rivenditore di viaggi e tempo libero online con sede a Chiasso
Locarnese
4 ore
Nodo viario di Ponte Brolla, le criticità discusse dai residenti
L’Associazione Quartiere Solduno-Ponte Brolla-Vattagne promuove un incontro con gli abitanti per fare il punto ai contestati progetti di Fart e Cantone
Luganese
4 ore
Una vita in Pretura: ‘La volontà di rendere giustizia’
Intervista a Franca Galfetti Soldini che dopo vent’anni (trentaquattro in totale) lascerà la guida della Sezione 3 della Pretura di Lugano
Gallery e video
Bellinzonese
6 ore
La denuncia: ‘Abbiamo visto pecore malate e morte di stenti’
Due escursionisti testimoniano lo stato precario in cui hanno ripetutamente trovato un gregge di ovini vicino al Passo di Lucendro
Ticino
6 ore
Finanziamento degli Spitex ticinesi sotto la lente della Comco
La Commissione della concorrenza: ‘Le imprese private potrebbero vedersi limitate nel loro sviluppo, a scapito di un efficiente mercato concorrenziale’
Ticino
16 ore
Cassa pensioni pubblica, ‘più che un pilastro è un grissino’
Oltre 3mila dipendenti dello Stato in piazza a Bellinzona per protestare contro il taglio del 20% alle pensioni, il secondo in 15 anni.
© Regiopress, All rights reserved