laRegione
il-laboratorio-cantonale-nel-2020-conferma-il-grado-di-sicurezza
Ti-Press
14.05.21 - 15:52
Aggiornamento: 17:56

Il Laboratorio cantonale nel 2020 conferma il grado di sicurezza

Quasi il 90% delle aziende controllate non avrà bisogno di ispezioni accresciute nel 2021. 396 le notifiche di contestazione elevate per le derrate alimentari

È stato un 2020 intenso quello del Laboratorio cantonale, che nel proprio rapporto d'esercizio conferma “l'elevato grado di sicurezza alimentare nel nostro Cantone”. Nel settore delle derrate alimentari e oggetti d'uso, l'anno scorso “sono stati eseguiti 1'888 controlli periodici, 12 verifiche, tre ispezioni su segnalazioni, sei ispezioni a seguito di intossicazione, due ispezioni per autorizzazioni e 207 interventi diversi”. Un controllo che, si legge, “ha quattro campi di valutazione principali: l'esistenza di un sistema di autocontrollo, lo stato delle derrate alimentari, l'implementazione dei processi e delle attività nonché lo stato delle strutture”. Ebbene, il principale motivo di contestazione “è risultato essere l'assenza o lacune nel concetto di autocontrollo, che incide negativamente anche sull'implementazione di processi e attività. Meno problematici sono risultati lo stato delle derrate alimentari e delle strutture”.

Nel settore dell'acqua potabile, invece, “sono state svolte 64 ispezioni, di cui 55 complete, otto parziali e un intervento su segnalazione”. Sono stati effettuati controlli periodici “in 33 ispezioni e 47 test analitici in loco presso 33 stabilimenti balneari (piscine e simili), con una quota di non conformità di poco superiore al 20%“.

Per il 10% delle aziende serviranno più controlli

In sintesi, “1'664 aziende su 1'857 (l'89,6%) potranno essere ispezionate in futuro con frequenza di base invariata poiché la loro performance ispettiva è stata buona. Il rimanente 10,4% di aziende dovrà invece essere visitato più spesso di quanto previsto dalla legge poiché il loro rendimento non è stato soddisfacente”. 

Nel corso del 2020 “l'ispettorato delle derrate alimentari ha emesso in totale 396 notifiche di contestazione, il 75% a seguito di interventi ispettivi, il 13% a seguito di analisi di campioni ufficiali e il 12% per altri motivi (mancata notificazione, segnalazioni di enti esterni, ecc.). Dieci procedure sono sfociate in una denuncia dell'ispettorato all'autorità di perseguimento penale”.

L'attività del Laboratorio cantonale “rigorosamente basata sul rischio” concerne ispezioni o audit presso le 6'361 attività alimentari (di cui 6'026 aziende alimentari, 144 distributori d'acqua potabile non privati, 191 piscine) che sottostanno alla legislazione sulle derrate alimentari”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
derrate alimentari laboratorio cantonale
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
2 ore
Tegna, ‘no alla variante che finirà per cancellarci’
L’Associazione sportiva preoccupata per le mire pianificatorie del Municipio per la zona dei Saleggi, con il sacrificio del campo da calcio (e del club)
Ticino
11 ore
Ipct, Pronzini si rivolge alla Commissione di mediazione
Il deputato dell’Mps ha chiesto alla cassa pensioni la decisione sulla riduzione del tasso di conversione. Accesso differito. Il parlamentare non ci sta
Luganese
12 ore
Soprusi, schiaffi e ustioni ai figli per 4 anni, il caso in aula
Genitori alle Correzionali, la pubblica accusa chiede pene parzialmente da espiare. Una perizia ha accertato la loro incapacità genitoriale
Luganese
13 ore
Rovio, il movente sarebbe il furto del figlio alla nonna paterna
Il padre avrebbe sparato alla schiena del 22enne forse a causa degli 80’000 franchi spariti dalla casa di Gravesano della parente
Mendrisiotto
13 ore
Chiasso, due campi esterni da padel all’ex Boffalorino
La domanda di costruzione per il progetto sarà presentata entro fine mese. L’area nel frattempo è stata sistemata
Bellinzonese
14 ore
Progetto Ritom a tetto: così cambia l’idroelettrico leventinese
Ffs e Aet presentano l’avanzamento del cantiere. Poi toccherà alla centrale del Piottino. Valutazioni in corso per Lucendro e alcune riversioni
Luganese
15 ore
Montagnola, auto urta un muretto e si ribalta: un ferito
Le condizioni del guidatore non dovrebbero destare particolari preoccupazioni
Bellinzonese
17 ore
‘Più zone naturali per combattere le isole di calore’
È la richiesta dei Verdi in un’interpellanza rivolta al Municipio di Bellinzona, che riprende a sua volta una proposta della Lista civica di Mendrisio
Locarnese
20 ore
Abusi edilizi, Municipio di Losone bacchettato dagli Enti locali
Vanno contro le disposizioni pianificatorie cantonali alcune licenze legate alla sopraelevazione d’immobili rilasciate. Parte l’interrogazione
Luganese
21 ore
Approvvigionamento energetico, Ail stoccano gas in Italia
Il Ticino è dipendente dalla disponibilità del Paese limitrofo, unica rete alla quale è collegato, a continuare a lasciar transitare gas verso la Svizzera
© Regiopress, All rights reserved