laRegione
il-ps-raddoppiare-gli-assegni-per-figli-e-di-formazione
Ti-Press
05.05.21 - 17:25
Aggiornamento: 19:14

Il Ps: 'Raddoppiare gli assegni per figli e di formazione'

Con un'iniziativa parlamentare i socialisti chiedono un investimento da parte dell'ente pubblico ‘che dia una scossa demografica in un momento di difficoltà’

Il Partito socialista si muove sul fronte degli aiuti per contrastare le conseguenze della pandemia, ma non solo. Con un’iniziativa parlamentare, primo firmatario il deputato Raoul Ghisletta, il Ps chiede di raddoppiare gli importi degli assegni per figli e di formazione “allo scopo di rendere attrattivo il Ticino per le famiglie con figli oppure per le famiglie che vogliono fondare o crescere una famiglia qui”. Attualmente, ai lavoratori indipendenti, ai salariati e alle persone senza attività lucrativa in Ticino possono essere riconosciuti due tipi di assegni. L’assegno per figli: 200 franchi per ogni figlio con meno di 16 anni, e fino a 20 anni se il figlio non può guadagnare a causa di un danno alla salute fisico e psichico; l’assegno di formazione, 250 anni per ogni figlio agli studi in età compresa tra i 16 e i 25 anni. L’importo totale erogato, informa il Ps, “ammonta a circa 270 milioni di franchi: si tratta di assegni versati sia a residenti, sia a non residenti”. Assegni che i socialisti con questa iniziativa chiedono di raddoppiare, chiedendo “di istituire un assegno supplementare cantonale per figli e un assegno supplementare cantonale di formazione e destinato alle famiglie residenti in Ticino”.

‘Avvicinare i redditi alla media nazionale’

Il finanziamento, per Ghisletta, “deve essere fatto esclusivamente da parte dell’ente pubblico, segnatamente grazie alle maggiori entrate fiscali per Cantone e Comuni, che possono essere ottenute diminuendo le deduzioni fiscali esagerate esistenti in Ticino (deduzioni che hanno un impatto sulle finanze di Cantone e Comuni e che favoriscono unicamente i benestanti, senza aumentare granché la propensione al consumo nel territorio) ed, eventualmente, aumentando il prelievo fiscale sulle fasce più ricche”. Per il Ps, questa iniziativa “può dare una scossa demografica al Cantone in un momento di difficoltà, grazie all’aumento del reddito garantito alle famiglie con figli a carico”. Inoltre, spiegano i socialisti, “avvicinando i redditi delle famiglie con figli residenti in Ticino alla media nazionale e rompendo la spirale salariale al ribasso dell’ultimo decennio, può dare una spinta all’economia cantonale, in considerazione del fatto che la propensione marginale al consumo delle famiglie con redditi limitati è particolarmente elevata, poiché esse devono soddisfare i bisogno di base per la propria esistenza”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
assegni figli formazione partito socialista raoul ghisletta socialità
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
7 ore
Ipct, Pronzini si rivolge alla Commissione di mediazione
Il deputato dell’Mps ha chiesto alla cassa pensioni la decisione sulla riduzione del tasso di conversione. Accesso differito. Il parlamentare non ci sta
Luganese
8 ore
Soprusi, schiaffi e ustioni ai figli per 4 anni, il caso in aula
Genitori alle Correzionali, la pubblica accusa chiede pene parzialmente da espiare. Una perizia ha accertato la loro incapacità genitoriale
Luganese
9 ore
Rovio, il movente sarebbe il furto del figlio alla nonna paterna
Il padre avrebbe sparato alla schiena del 22enne forse a causa degli 80’000 franchi spariti dalla casa di Gravesano della parente
Mendrisiotto
9 ore
Chiasso, due campi esterni da padel all’ex Boffalorino
La domanda di costruzione per il progetto sarà presentata entro fine mese. L’area nel frattempo è stata sistemata
Bellinzonese
10 ore
Progetto Ritom a tetto: così cambia l’idroelettrico leventinese
Ffs e Aet presentano l’avanzamento del cantiere. Poi toccherà alla centrale del Piottino. Valutazioni in corso per Lucendro e alcune riversioni
Luganese
10 ore
Montagnola, auto urta un muretto e si ribalta: un ferito
Le condizioni del guidatore non dovrebbero destare particolari preoccupazioni
Bellinzonese
12 ore
‘Più zone naturali per combattere le isole di calore’
È la richiesta dei Verdi in un’interpellanza rivolta al Municipio di Bellinzona, che riprende a sua volta una proposta della Lista civica di Mendrisio
Locarnese
16 ore
Abusi edilizi, Municipio di Losone bacchettato dagli Enti locali
Vanno contro le disposizioni pianificatorie cantonali alcune licenze legate alla sopraelevazione d’immobili rilasciate. Parte l’interrogazione
Luganese
17 ore
Approvvigionamento energetico, Ail stoccano gas in Italia
Il Ticino è dipendente dalla disponibilità del Paese limitrofo, unica rete alla quale è collegato, a continuare a lasciar transitare gas verso la Svizzera
Locarnese
18 ore
Gordola, il percorso alternativo per le bici non si trova
Il Municipio risponde all’interpellanza che chiedeva un tracciato più sicuro in collina, in direzione diga della Verzasca. Proposta che non convince
© Regiopress, All rights reserved