laRegione
22.03.21 - 17:54

Storni (Ps): 'Controllo mezzi pesanti, cosa fa la Svizzera?'

Il consigliere nazionale socialista interroga il Consiglio federale sulla strategia della Confederazione: 'Al centro di Giornico quanti controlli annui?'

storni-ps-controllo-mezzi-pesanti-cosa-fa-la-svizzera
Ti-Press

Cosa intende fare la Svizzera sul tema dei controlli dei mezzi pesanti? Lo chiede con un'interrogazione al Consiglio federale il deputato al Nazionale socialista Bruno Storni prendendo le mosse dai risultati della prima campagna europea di controlli. Ebbene, nel periodo tra l'8 e il 15 febbraio sono state riscontrate violazioni in più del 50 per cento dei controlli. ”1'375 infrazioni sui tempi di guida e manomissioni del cronotachigrafo, 827 per documenti del veicolo o carico non in regola, 771 per superamento dei limiti di velocità, 165 per trasporto di merci pericolose e 20 per casi di assunzione di alcol o stupefacenti”, si legge nel testo. Un quadro che, per Storni, “è molto preoccupante e conferma quanto regolarmente rilevato in vari stati dell'Unione europea: manomissioni dei tachigrafi, tempi di guida e riposo non rispettati, oltre a truffe sul gasolio per eludere tasse”. Detto dell'Unione europea, in Svizzera come è la situazione? “Vengono effettuati dai Cantoni su mandato e finanziamento della Confederazione, presso centri di controllo dedicati al traffico pesante: vengono controllati annualmente in totale tra stazionari e mobili circa 90mila veicoli con tasso di infrazioni tra il 25 e il 30 per cento”. Un dato per il consigliere nazionale e socialista troppo alto. E, con questa interrogazione, Storni chiede se “la Svizzera intenda partecipare in futuro alle azioni di controllo coordinate a livello europeo” e “se la Confederazione ha quantificato l'impatto sul mercato (concorrenza sleale) delle frodi di vario tipo”. Non solo. Storni infatti chiede anche quanti controlli annui sono previsti presso il centro di Giornico e se “il piano di intensificazione dei controlli ha portato a una diminuzione delle infrazioni rilevate per rapporto alla situazione precedente”. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
25 min
Lugano, carovita al 2,5% per i dipendenti della Città
Il Municipio adegua le scale salariali del personale e il presidente della Commissione Fabio Schnellmann esprime soddisfazione
Bellinzonese
58 min
Esplode la spesa ‘perché il Municipio non ha fatto i compiti’
Preventivo ’23 di Bellinzona: la maggioranza Plr, Sinistra e Centro della Gestione giudica troppo blanda la spending review e teme misure drastiche
Locarnese
1 ora
Il Museo di Val Verzasca nominato all’EMYA 2023
Tra i sette istituti culturali svizzeri iscritti per il prestigioso riconoscimento europeo vi è anche la struttura con sede a Sonogno
Ticino
4 ore
Un appello per l’Ucraina (e contro Putin)
È quello reso pubblico da Verdi, Ps, Mps e altre formazioni progressiste in previsione della Giornata mondiale dei diritti umani
Locarnese
5 ore
Hangar 1, il Cantone risponde alle Città
Sul futuro dell’aviorimessa all’Aeroporto di Locarno, il CdS ha raggiunto un’intesa con la Aelo Maintenance, che si occuperà della ricostruzione
Bellinzonese
1 gior
Ad Airolo-Pesciüm l’inverno scatta il 16 dicembre
Una nuova stagione invernale ricca di interessanti proposte e attività per tutti gli amanti della neve scalpita
Locarnese
1 gior
Ascona, inaugurato il Centro diurno socio-assistenziale
Offre una sessantina di appartamenti a pigione moderata a persone anziane o invalide. Promotrice è la Parrocchia, a gestirlo è la Fondazione San Clemente
Bellinzonese
1 gior
La casa Aranda di Giubiasco festeggia un’ultracentenaria
Erminia Addor di Cadenazzo mercoledì 7 dicembre ha superato la bella età di 102 anni attorniata dai familiari
Locarnese
1 gior
Centovalli, riaperta la strada
Dopo lo smottamento di martedì sera, i lavori di sgombero sono stati eseguiti e la tratta fra Camedo e il bivio di Palagnedra è di nuovo percorribile
Mendrisiotto
1 gior
Chiasso, per riaprire la piscina è urgente investire
La richiesta di credito ammonta a 582mila franchi e sarà votata il 19 dicembre. Verrà chiesto aiuto ai comuni convenzionati
© Regiopress, All rights reserved