laRegione
11.03.21 - 11:38
Aggiornamento: 16:27

Espoprofessioni al via il 22 marzo, in presenza e online

Presentata oggi l'edizione 2021 della manifestazione che permetterà ai giovani di esplorare il mondo delle professioni e delle formazioni del postobbligo

espoprofessioni-al-via-il-22-marzo-in-presenza-e-online
(Ti-Press)

Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) ha presentato in data odierna, nel corso di una conferenza stampa, l’edizione di Espoprofessioni 2021, con oltre 60 eventi online e in presenza e la piattaforma Espo connect promossa in collaborazione con SwissSkills.

Nella settimana dal 22 al 27 marzo 2021, Espoprofessioni permetterà agli allievi di scuola media, ai loro genitori e insegnanti, come pure agli apprendisti, agli studenti del medio superiore, ai giovani adulti alla ricerca di percorsi formativi superiori, agli adulti interessati a perfezionamenti e riqualifiche, di esplorare il mondo delle professioni e delle formazioni del postobbligo.  

Manuele Bertoli, direttore del DECS, ha ringraziato il comitato organizzativo e tutti i partners che hanno saputo trasformare le difficoltà in opportunità, dando vita a una manifestazione diversa ma ricca di possibilità d’incontro e scoperta delle professioni. La valorizzazione della formazione professionale è uno degli obiettivi prioritari di questa legislatura e questa edizione rinnovata è un tassello importante tra tutte le misure introdotte con il Piano d’azione Più duale. Tra queste, il recente lancio della BIZ App, l’applicazione per dispositivi mobili che permette di scoprire le professioni e cercare un posto di apprendistato in azienda con una nuova modalità più moderna e vicina ai giovani promossa della Città dei mestieri della Svizzera italiana.  

Rita Beltrami, presidente del comitato organizzativo e capo dell’Ufficio dell’orientamento scolastico e professionale, ha presentato la ricca agenda della manifestazione, con più di 60 gli eventi, online e in presenza, che permetteranno di scoprire più di 160 professioni. Nel sito di Espoprofessioni sono elencati tutti gli eventi (in presenza o online) con l’indicazione dell’ente organizzatore, delle professioni che saranno presentate, date e orari e le modalità d’iscrizione. Tra questi eventi anche alcune attività per gli allievi di scuola elementare e dei loro docenti, per permettere anche ai più giovani di conoscere le professioni del giorno d’oggi. Mercoledì 24 febbraio al pomeriggio, sarà inoltre proposto aTUxTU, che permette il contatto diretto tra allievi e allieve di quarta media alla ricerca di un posto di tirocinio con aziende alla ricerca di apprendisti. Quest’anno sono 35 le aziende che si sono iscritte per un totale di 40 professioni diverse e più di 70 posti offerti.  

Questa edizione di Espoprofessioni entrerà nelle scuole medie attraverso la piattaforma Espo connect presentata da Selina Küpfer, responsabile comunicazione SwissSkills per Svizzera latina. Attraverso l’interazione a distanza via chat e le testimonianze dei giovani e le giovani che grazie all’apprendistato hanno potuto sviluppare il loro talento, gli allievi e le allieve delle scuole medie potranno scoprire 60 professioni. Espo Connect sarà online dalle 08:30 alle 15:30 lunedì 23 marzo per gli allievi di terza media, martedì 24 marzo per gli allevi di quarta media e sabato 27 marzo dalle 10 alle 11:30 e dalle 13:50 alle 16.00 per i giovani e genitori, con la presenza online anche dei formatori e dei rappresentanti delle rispettive associazioni professionali.  

Oscar Gonzalez, aggiunto al direttore della Divisione della formazione professionale e vicepresidente del comitato organizzativo di Espoprofessioni con i membri Lisa Pantini, responsabile comunicazione della Camera di commercio, industria, artigianato, servizi del Cantone Ticino e Barbara Soer, Segretariato cantonale dell’Unione Associazioni dell’Edilizia (UAE) hanno sottolineato l’importanza del partenariato con le associazioni del mondo del lavoro che, con porte aperte in presenza nei centri di formazione e presentazioni a distanza, sono pronte a mostrare il valore e la passione che caratterizzano la formazione professionale in Ticino.    

Tutte le informazioni sul sito www.espoprofessioni.ch    

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
43 min
Si (ri)alza forte, la Vos da Locarno
Lo storico coro cerca il rilancio dopo un periodo difficile dovuto in particolare alla pandemia, che ne ha dimezzato gli effettivi. ‘Ma l’entusiasmo c’è’
Ticino
5 ore
Un ‘audit’ cantonale per i diritti umani
Domani all’Usi si discuterà di come fare per migliorarne il rispetto anche a livello locale. Tra gli ospiti anche la ginevrina Léa Winter
Luganese
5 ore
Lugano, l’appello: ‘La bici è la mia compagna, ritrovatemela’
La storia di Chiara e della sua e-bike, rubata alla Stazione Ffs e rivenduta. ‘La Polizia mi ha detto di dimenticarmela ma io non mi arrendo’.
Grigioni
12 ore
Parco Calanca avanti tutta: il sì dell’associazione alla Charta
L’assemblea dei delegati ha votato all’unanimità lo strumento pianificatorio. Il 29 gennaio parola alla popolazione. Se avallato, il dossier andrà a Coira
Luganese
13 ore
Massagno, si è spento Paolo Grandi
Aveva 82 anni. Promotore e presidente dell’associazione Carlo Cattaneo, fondò la delegazione ticinese dell’Accademia italiana della cucina
Mendrisiotto
14 ore
Per l’ente turistico un ‘Preventivo 2023 prudente’
Molte incertezze date dalla situazione internazionale. Previsto un disavanzo di oltre 60mila franchi. Circa i pernottamenti il 2022 si prospetta positivo.
Grigioni
15 ore
Grono mira a rendere meno cara la vita ai suoi cittadini
Popolazione preoccupata in particolare dall’aumento della bolletta elettrica. Moltiplicatore: il Municipio propone di ridurlo al 90%
Luganese
15 ore
Lugano, carovita al 2,5% per i dipendenti della Città
Il Municipio adegua le scale salariali del personale e il presidente della Commissione Fabio Schnellmann esprime soddisfazione
Bellinzonese
16 ore
Esplode la spesa ‘perché il Municipio non ha fatto i compiti’
Preventivo ’23 di Bellinzona: la maggioranza Plr, Sinistra e Centro della Gestione giudica troppo blanda la spending review e teme misure drastiche
Locarnese
16 ore
Il Museo di Val Verzasca nominato all’EMYA 2023
Tra i sette istituti culturali svizzeri iscritti per il prestigioso riconoscimento europeo vi è anche la struttura con sede a Sonogno
© Regiopress, All rights reserved