laRegione
laR
 
02.02.21 - 19:06
Aggiornamento: 22:10

Medico del traffico e tariffe all'insù, l'Udc replica

Tiziano Galeazzi: 'Il Centro universitario romando non distingue tra casi semplici e complessi, e attua sempre la tariffa massima. E sulle ore...'

medico-del-traffico-e-tariffe-all-insu-l-udc-replica
Ti-Press

«Il Centro universitario romando di medicina legale applica un principio che noi come parlamento non abbiamo votato», afferma il deputato Udc Tiziano Galeazzi a 'laRegione'. La polemica sull'aumento delle tariffe per le prestazioni del medico del traffico a seguito dell'approvazione in Gran Consiglio dell'iniziativa elaborata dal democentrista Paolo Pamini non accenna a placarsi. E Galeazzi, relatore e unica firma del rapporto uscito di minoranza dalla Commissione parlamentare sanità e sicurezza sociale ma poi uscito vincitore in parlamento, ne ha per tutti.

A partire dal relatore di maggioranza Alessandro Cedraschi (Plr) che, da noi interpellato, aveva lamentato l'“improvvisazione” di una parte del Gran Consiglio e che in Aula era stato detto che si sarebbe incorsi in problemi. «Innanzitutto durante il dibattito non avevamo in mano questa perizia, perché datata 16 dicembre 2020, quindi Cedraschi e la maggioranza non potevano conoscere queste cifre, è inutile che dica ‘l'avevamo detto’ e nemmeno che non si potessero separare casi semplici da quelli complessi».

Appunto per questo motivo, Galeazzi e l'Udc tutta ce l'hanno pure con il Centro universitario romando di medicina legale (Curml): «Dalla prima lettura del loro documento balza subito all'occhio che scrivono apertamente come non trovano possibile al momento dividere i casi semplici da quelli complessi, quindi stando a loro andrebbero tutti nello stesso ‘calderone’ a prezzo unico di 250 franchi all'ora come da loro proposto. E il discorso è molto semplice: non si basano su quanto il Gran Consiglio ha votato».

‘La maggior parte dei casi sono semplici’

Vale a dire, riprende Galeazzi, «una tariffa di 180 franchi orari che abbiamo proposto considerando quanto viene pagato un avvocato d'ufficio, e 250 franchi per i casi più complessi. A noi risulta che la stragrande maggioranza delle infrazioni che conducono al medico del traffico siano casi semplici, con poche pagine di verbale da parte della Polizia. Posso capire che il Curml, avendo anche un medico del traffico di livello 4 a Bellinzona, non voglia autoridursi le tariffe ma ripeto: noi abbiamo votato 180 franchi l'ora, mentre loro decidendo di non dividere casi semplici e complessi applicano semplicemente la tariffa di 250 franchi da noi prevista come eccezione, non come regola».

‘Per una perizia vengono impiegate troppe ore’

Il problema, oltre alle cifre, per Galeazzi consiste anche «nel numero di ore che impiegano per una perizia. Perché se io leggo che lavorano in équipe a un caso e mettono fuori nove ore, scusi, ma qualcosa di strano lo trovo. Assicurano che solo per leggere un dossier ci mettono quattro ore? Mezza giornata? Bisogna essere più celeri ed efficienti, è inconcepibile che ci si mettano quattro ore a leggere delle documentazioni inerenti dei casi semplici». Perché per il deputato Udc il discorso è chiaro «al di là delle cifre, è grave da parte del Centro universitario romando di medicina legale usare di principio la più alta: dipende anche per quante ore di lavoro viene moltiplicata».

Inoltre, secondo Galeazzi importante da notare è «la storia che ci sono 30 giorni di tempo per pagare sennò la pratica si blocca. Faccio un esempio semplice: la fattura dell'idraulico. Io ho una prestazione/riparazione, e poi la pago. Se succede che non la pago, mi arriva un richiamo ed eventualmente un altro e alla fine il precetto esecutivo. L'idraulico non si viene a riprendere il tubo riparato. La nostra contestazione è che il parlamento non ha mai concesso di andare verso questa direzione, che va a violare anche il Codice delle obbligazioni». È infine «doveroso che l'utente in esame possa controllare liberamente le tariffe con le ore prestate dai periti e possa contestarle se il caso, senza subire uno stop al suo dossier». 

Ma non ci si ferma qui. L'Udc in un comunicato diffuso alla stampa avverte: “Se il documento del Curml venisse confermato dal Consiglio di Stato, allora l'Udc si farà promotrice di una nuova iniziativa parlamentare per abbassare le tariffe orarie e fissare tetti massimi, così da annullare il presunto aumento di costi e, anzi, ridurlo in modo sostanziale”.

Leggi anche:

Le prestazioni del Medico del traffico saranno più care

Medico del traffico, Cedraschi (Plr): 'L'avevamo detto...'

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
1 ora
Lugano, trasporto pubblico più friendly per i disabili
Approvato il maxi credito (13,6 milioni) per adeguare una parte delle fermate cittadine. Polemica in Consiglio comunale sulle telecamere nei parchi gioco.
Luganese
3 ore
Morcote allacciata all’impianto di depurazione del Pian Scairolo
Tra i progetti previsti dal Consorzio l’abbattimento di microinquinanti e l’utilizzo di energie alternative
Ticino
4 ore
‘Quell’iniziativa è superata dagli eventi’
Consiglio della magistratura, così la commissione parlamentare: Assemblea dei magistrati e Gran Consiglio hanno nel frattempo designato il nuovo Cdm
Gallery
Mendrisiotto
5 ore
Volto coperto e armati: commando irrompe in una abitazione
In cinque rapinano una casa privata a Novazzano. Immobilizzate le persone all’interno, gli autori del ‘colpo’ si sono poi dati alla fuga
Ticino
5 ore
‘Riconoscimento del carovita così come proposto dal governo’
Risoluzione della sezione ticinese della Federazione svizzera funzionari di polizia
Ticino
7 ore
Non cambia l’età limite per restare in Magistratura: 70 anni
La commissione parlamentare ‘Giustizia e diritti’ silura la proposta di Filippini di scendere a 68. La democentrista ritira l’iniziativa
Ticino
7 ore
Docenti, ne mancano di tedesco e matematica
Presentata l’offerta formativa per l’anno 2023/24. Bertoli: ‘In Ticino la copertura è comunque sufficiente, non come in altre regioni della Svizzera’
Bellinzonese
8 ore
Archeologia, antiche ricchezze dissotterrate a Giubiasco
Aperto uno dei quattro tumuli venuti alla luce in un cantiere tra viale 1814 e via Ferriere: ritrovati orecchini, fibule, un pugnale e un’urna funeraria
Bellinzonese
10 ore
Due condanne in tribunale per il ‘caso targhe’
Inflitti 14 mesi con la condizionale all’ex funzionario della Sezione della circolazione, reo confesso. Dieci mesi all’assicuratore
Locarnese
12 ore
Influenza aviaria in un cigno nel Locarnese
Si tratta del secondo caso in Svizzera dopo quello in un’azienda a Zurigo. Il virus si trasmette all’uomo solo in casi rari e per contatto stretto
© Regiopress, All rights reserved