laRegione
14.01.21 - 18:38

Incidenti sui cantieri, Unia chiede cambio di passo

Il sindacato punta il dito contro lo stress, gli elevati ritmi di lavoro e i risparmi nel campo della sicurezza

incidenti-sui-cantieri-unia-chiede-cambio-di-passo
(archivio Ti-Press)

“Per contrastare l’aumento dei morti e degli incidenti gravi sui cantieri edili non bastano le campagne di sensibilizzazione, ma servono interventi per ridurre al minimo fattori di rischio riconosciuti quali lo stress, gli elevati ritmi di lavoro e i risparmi nel campo della sicurezza e della tutela della salute dei lavoratori”. Per il sindacato Unia Ticino e Moesa è urgente e indispensabile “promuovere un altro tipo di cultura imprenditoriale rispetto a quello che impone di lavorare sempre e a qualsiasi costo. A maggior ragione di fronte all’attuale situazione di pandemia, che ha ulteriormente acuito i problemi”. L’ultimo incidente sul lavoro mortale è avvenuto lo scorso 8 gennaio in un cantiere di Paradiso dove ha perso la vita un operaio edile 54enne.

Nel corso del 2020 Unia ha presentato i risultati di un sondaggio nazionale che ha coinvolto 12mila lavoratori edili e capi muratori, da cui risulta che 3/4 di loro definisce come “un’importante fonte di stress e una minaccia per la qualità e la sicurezza del lavoro la crescente pressione dei termini di consegna delle opere, che i committenti vogliono far rispettare a tutti i costi, anche quando non sono realistici sin dall’inizio. E durante questa pandemia, a partire dalla fine del lockdown della scorsa primavera, questa dinamica ha subito un’ulteriore accelerata: si lavora come matti, in qualsiasi condizione e a qualsiasi costo, come dimostra anche la fallimentare implementazione delle misure di protezione dal virus sui cantieri, di cui dà conto un sondaggio realizzato da Unia lo scorso autunno. A pagarne il prezzo più elevato sono ovviamente i lavoratori”. 

Di qui la necessità “che le organizzazioni padronali, le imprese, i committenti e gli organismi di controllo si assumano fino in fondo le rispettive responsabilità per garantire la sicurezza e la tutela della salute sui cantieri e compiano tutti gli sforzi necessari a invertire la preoccupante tendenza osservata nell’ultimo decennio”. 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
1 ora
Arogno, il sentiero resta: respinto il ricorso di Franco Masoni
L’ex consigliere agli Stati riteneva illegittimo il ‘declassamento’ di una strada sterrata per raggiungere la sua proprietà
Luganese
1 ora
Origlio, l’avventura di un negozietto di paese
Peter Murer per 22 anni lo ha gestito guadagnandosi l’affetto della gente. Ora lascia ma ‘Bondì’ resterà
Luganese
13 ore
Direttore arrestato, ‘bisogna cogliere i segnali d’allarme’
Secondo il criminologo Franco Posa allievi, docenti e genitori devono poter far affidamento su una rete esterna per evitare situazioni spiacevoli
Ticino
13 ore
‘Cdm, competenze da ampliare o meccanismi da rivedere’
Consiglio della magistratura, lettera del governo alla commissione parlamentare Giustizia e diritti. Nicola Corti: spunti di riflessione interessanti
Ticino
13 ore
Rincari: ‘Non si scarichino le responsabilità su chi è malato’
A fronte di un aumento dei premi di cassa malati che si prospetta vertiginoso, per Acsi, cliniche private, Eoc, medici e farmacisti serve cambiare sistema
Luganese
23 ore
Lugano prevede di adeguare il rincaro del 3%
Lo annuncia il Municipio nella risposta all’interrogazione presentata dalla sinistra. La decisione definitiva verrà presa il prossimo dicembre
gallery
Bellinzonese
1 gior
Morobbia: dopo 20 anni e 22 milioni, inaugurato l’acquedotto
Entrato in funzione questa estate, in passato era stato contestato dalla Città e oggi produce anche elettricità per oltre mille abitanti
Ticino
1 gior
Le settimane passano, ma non i radar, ed è ottobre
Comune per comune i punti ‘osservati speciali’ dell’azione di controllo della velocità in un’ottica di prevenzione
Bellinzonese
1 gior
Stazione di Biasca senza biglietteria, per il CdS va bene così
Sportelli fisici usati solo dal 5% dei viaggiatori: il governo non entra nel merito della decisione adottata dalle Ffs
Bellinzonese
1 gior
Nuove scuole a Lodrino entro il 2028
Il progetto Meta si è aggiudicato il concorso per la progettazione del comparto scolastico. Investimento complessivo di 38 milioni di franchi
© Regiopress, All rights reserved