laRegione
20.12.20 - 19:53
Aggiornamento: 20:27

La fondazione Cardiocentro: ‘Gli accordi erano altri’

Per Tiziano Moccetti si chiedeva solo uno spazio per 2-3 mezze giornate e senza costi per l’Eoc

la-fondazione-cardiocentro-gli-accordi-erano-altri
Tiziano Moccetti (archivio Ti-Press)

Non si è fatta attendere la reazione del Consiglio della Fondazione Cardiocentro alla replica dell’Eoc. Nel corso delle trattative - si ricorda - “ci era stato sempre stato assicurato che sarebbe stata trovata una soluzione adeguata e rispettosa per il professor Moccetti e per i suoi pazienti. Dal canto nostro ci siamo fidati, lasciando che fosse la nuova direzione dell’istituto, e in particolare i primari, a trovare la soluzione migliore per il futuro del Cardiocentro, nel rispetto dell’autonomia clinica sancita dagli accordi stipulati alla presenza del Consiglio di Stato”, si legge nella nota inviata da Boris Bignasca, compagno di partito di Paolo Sanvido.

“Nessuno ha mai chiesto di assumere, in qualsiasi forma, il professor Tiziano Moccetti. Questo sia per il rispetto dei regolamenti dell’ente che per volontà dello stesso Moccetti”. Stando alla nota del Consiglio di Fondazione, in data 21 ottobre la direzione del futuro istituto (primari, direzione amministrativa e responsabile infermieristico), in piena autonomia, ha inviato all’Eoc una proposta che prevedeva che Moccetti potesse continuare a visitare i suoi pazienti presso il suo studio - non come dipendente - per 2-3 mezze giornate la settimana. Il professore, si precisa, si sarebbe assunto i costi dell’affitto degli spazi, del segretariato e dell assicurazioni personali.

Lo stesso consiglio, si spiega ancora, negli ultimi giorni si era detto disponibile a concordare con l’Eoc una soluzione alternativa, qualora la proposta dei primari non fosse stata accolta, “per consentire a professor Moccetti di chiudere il suo studio in tempi ragionevoli e accompagnare i suoi pazienti verso questo importante cambiamento”. Risposta arrivata solo il 19 dicembre per e-mail, all’indomani della firma del contratto di trasferimento e a una decina di giorni dal passaggio formale del Cardiocentro all’Eoc. “Tempistiche, modalità comunicative e stile si commentano da soli”, si chiosa, ribadendo la richiesta “che l’uscita del professor Moccetti dal Cardiocentro venga concordata secondo tempistiche e modalità dei pazienti e, se del caso, si rivolgerà al Consigio di Stato, garante degli accordi tra Eoc e Cardiocentro”.

Leggi anche:

Eoc-Moccetti, ‘nessuno sfratto, ma rispetto delle regole’

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
43 min
Morcote allacciata all’impianto di depurazione del Pian Scairolo
Tra i progetti previsti dal Consorzio l’abbattimento di microinquinanti e l’utilizzo di energie alternative
Ticino
2 ore
‘Quell’iniziativa è superata dagli eventi’
Consiglio della magistratura, così la commissione parlamentare: Assemblea dei magistrati e Gran Consiglio hanno nel frattempo designato il nuovo Cdm
Gallery
Mendrisiotto
2 ore
Volto coperto e armati: commando irrompe in una abitazione
In cinque rapinano una casa privata a Novazzano. Immobilizzate le persone all’interno, gli autori del ‘colpo’ si sono poi dati alla fuga
Ticino
3 ore
‘Riconoscimento del carovita così come proposto dal governo’
Risoluzione della sezione ticinese della Federazione svizzera funzionari di polizia
Ticino
4 ore
Non cambia l’età limite per restare in Magistratura: 70 anni
La commissione parlamentare ‘Giustizia e diritti’ silura la proposta di Filippini di scendere a 68. La democentrista ritira l’iniziativa
Ticino
4 ore
Docenti, ne mancano di tedesco e matematica
Presentata l’offerta formativa per l’anno 2023/24. Bertoli: ‘In Ticino la copertura è comunque sufficiente, non come in altre regioni della Svizzera’
Bellinzonese
6 ore
Archeologia, antiche ricchezze dissotterrate a Giubiasco
Aperto uno dei quattro tumuli venuti alla luce in un cantiere tra viale 1814 e via Ferriere: ritrovati orecchini, fibule, un pugnale e un’urna funeraria
Bellinzonese
8 ore
Due condanne in tribunale per il ‘caso targhe’
Inflitti 14 mesi con la condizionale all’ex funzionario della Sezione della circolazione, reo confesso. Dieci mesi all’assicuratore
Locarnese
9 ore
Influenza aviaria in un cigno nel Locarnese
Si tratta del secondo caso in Svizzera dopo quello in un’azienda a Zurigo. Il virus si trasmette all’uomo solo in casi rari e per contatto stretto
Ticino
10 ore
Cantonali ’23, candidati del Forum alternativo nella lista Ps
L’assemblea del movimento ha deciso ‘di non voler essere l’ennesimo partitino di sinistra, ma di lavorare a un movimento eco-socialista’. Sirica: ‘Felice’
© Regiopress, All rights reserved