laRegione
e-alessandro-speziali-il-nuovo-presidente-del-plr
Ti-Press/Crinari
22.11.20 - 16:22

È Alessandro Speziali il nuovo presidente del Plr

Al secondo turno con 375 voti ha sconfitto Emilio Martinenghi che ne ha raccolti 305. Eliminata al primo turno Natalia Ferrara

Alessandro Speziali è il nuovo presidente del Partito liberale radicale ticinese. Con 375 voti ha superato Emilio Martinenghi, che si è fermato a 305. Rispetto al primo turno, che ha visto l'eliminazione di Natalia Ferrara, si contano una cinquantina di voti espressi in meno tra i delegati liberali radicali.

Speziali, prendendo la parola, concede «l'onore delle armi a Ferrara e Martinenghi». La parola «competizione non è sempre negativa, ho imparato tantissimo. E ringrazio anche Bixio Caprara, sono convinto che per lui come per altri presidenti il tempo sarà giustamente galantuomo. I gruppi di lavoro del progetto di rilancio sono già un treno in corsa». La sua sarà «una squadra agile, delle regioni, delle professioni, delle età, una piccola TicinoMiniatur. Il motore della politica liberale radicale rilancerà le attività del partito, e nei prossimi giorni dovrò convincere chi era scettico del progetto che abbiamo in mente. Il presidente è presidente di tutti, il primo obiettivo non sarà ringraziare chi mi ha sostenuto, ma recuperare ogni atomo del nostro partito. Vi ringrazio tutti». 

Martinenghi nel suo discorso di saluto dopo la sconfitta si dice «sicuro che il nostro partito avrà le carte da giocare un ruolo da protagonista nel nostro cantone, ringrazio tutti coloro che si sono spesi per la mia candidatura. Si è creato un movimento di simpatia inatteso, soprattutto per me che sono entrato in politica in modo improvviso. Ce l'ho messa tutta per competere».

Leggi anche:

Plr, a contendersi la presidenza Speziali e Martinenghi

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alessandro speziali emilio martinenghi plr
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
23 min
Deceduto il 19enne vittima di un’incidente stradale a Maggia
Si trovava a bordo di una moto con un altro ragazzo quando si è scontrato con un’auto guidata da una 21enne
Luganese
17 ore
Presidio di protesta per la Conferenza sull’Ucraina
Per una ricostruzione democratica, indipendente, pluralista e sociale! È lo slogan scelto dal Movimento per il socialismo.
Ticino
19 ore
Su imposta di circolazione e riforma Arp si voterà il 30 ottobre
Il Consiglio di Stato ha fissato la data delle urne. Al voto anche l’inclusione dei disabili e il riconoscimento della lingua dei segni italiana
Ticino
20 ore
Panne al San Gottardo, quaranta i treni cancellati
Il guasto che stamane ha paralizzato il traffico ferroviario da e per il Ticino ha costretto alla soppressione di 30 convogli merci e 10 passeggeri
Locarnese
21 ore
Morto a Solduno, autopsia svolta: servono esami tossicologici
Proseguono le indagini sul cadavere rinvenuto il 23 giugno. Stando agli elementi raccolti si tratta di un 24enne svizzero domiciliato nella regione
Ticino
21 ore
‘Maltempo, passato il primo fronte. Ma l’allerta non finisce’
Nel pomeriggio previste nuove precipitazioni, anche abbondanti. E tra giovedì e venerdì in arrivo un’altra grossa perturbazione
Bellinzonese
22 ore
Rinviato al 2 luglio il concerto dei Manupia ad Arbedo
L’esibizione alla Spiaggetta di Arbedo-Castione è stata rinviata causa maltempo
Ticino
23 ore
Pioggia e grandine spazzano le strade: diversi tratti chiusi
Caduta di alberi segnalate in Gambarogno e a Monte Carasso. E a Riazzino allagato il sottopassaggio delle Ffs
Bellinzonese
23 ore
Tunnel del Gottardo chiuso per un veicolo in avaria
Lo segnala il Tcs su Twitter
Mendrisiotto
23 ore
Mendrisio è divenuta la casa di settanta profughi ucraini
Il Municipio restituisce il quadro della situazione. Oltre duecento gli alloggi messi a disposizione; sedici i bambini scolarizzati
© Regiopress, All rights reserved