laRegione
03.09.20 - 14:14
Aggiornamento: 19:12

In Ticino 100 persone nei bar la sera fino al 21 settembre

Il Consiglio di Stato estende almeno fino alla penultima settimana del mese le misure speciali in vigore in Ticino: assembramenti di massimo 30 persone.

in-ticino-100-persone-nei-bar-la-sera-fino-al-21-settembre
Foto archivio Ti-Press

In Ticino gli assembramenti con più di 30 persone rimarranno vietati almeno fino al 21 settembre prossimo, così come le disposizioni particolari nel settore della ristorazione. In particolare l'obbligo di indossare le mascherine da parte dei camerieri, l'obbligo per bar e discoteche (ma in generale per tutti qui luoghi dove il consumo avviene in piedi) di registrare i dati personali di chi entra e di poter accogliere al massimo 100 avventori per serata tra le 18 e la chiusura.

Lo ha deciso oggi il Consiglio di Stato ticinese alla luce dell'evoluzione epidemiologica nel cantonale, giudicata "stabile" grazie alle misure anti-coronavirus in vigore che "sono al momento efficaci e adeguate alla situazione". Nessun allentamento, quindi, ma nemmeno nessuna nuova restrizione (come ad esempio l'obbligo della mascherina nei negozi o in altri spazi pubblici). "L’evoluzione dei contagi conferma che la popolazione ticinese continua a rispettare le norme di protezione formulate a più riprese dalle istituzioni e dagli operatori sanitari", scrive il governo. 

Su scala nazionale, ricorda il Consiglio di Stato "continua ad essere obbligatoria la quarantena immediata per chi rientra da uno dei Paesi ad alto rischio di contagio – secondo la lista allestita dalla Confederazione (da domani in Ticino sarà disponibile un nuovo formulario elettronico) – e l’obbligo di indossare la mascherina sui mezzi pubblici".

Leggi anche:

Coronavirus, la quarantena in Ticino si annuncia online

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
12 min
Aumento delle stime fiscalmente neutro, oltre 17mila le firme
I promotori dell’iniziativa popolare costituzionale hanno depositato oggi in Cancelleria le sottoscrizioni
Ticino
40 min
‘La polizia farà la sua parte per ridurre la spesa pubblica’
Lo ha detto Norman Gobbi durante l’annuale Rapporto di Corpo della Cantonale. ‘Positivo il bilancio del 2022 e la capacità di adattamento’
Ticino
48 min
‘Bandir gennaio’ non bandisce anche i radar
Come ogni venerdì, ecco la lista delle località nelle quali verranno effettuati controlli elettronici della velocità dal 30 gennaio al 5 febbraio
Ticino
2 ore
Aiti: senza garanzie, meglio lo stop al telelavoro da febbraio
L’associazione industriali ticinesi ritiene ‘ragionevole’ la sospensione senza un nuovo accordo che regoli la fiscalità dei frontalieri in telelavoro
Luganese
3 ore
Assolto in Appello l’ex maestro di Montagnola
Per la Carp non è stato possibile accertare un pericolo per lo sviluppo psichico degli allievi. Mauro Brocchi era stato condannato in primo grado nel 2019
Bellinzonese
4 ore
Oltre al carovita, a Bellinzona c’è il ‘caro’- estinto
Secondo un rapporto di Mister Prezzi, il capoluogo ticinese ha le tariffe più alte per cremazione e camera mortuaria fra tutte le capitali cantonali
Bellinzonese
4 ore
Dopo due anni torna il Carnevale Rabadan
La 160ª edizione si terrà a Bellinzona dal 16 al 21 febbraio. Protagoniste la musica, le maschere, la tradizione e la voglia di sano divertimento
Mendrisiotto
8 ore
È ufficiale: l’Fc Chiasso è fallito
Il pretore di Mendrisio non ha potuto che decretare la fine del club rossoblù. ‘Fiumi di parole’, ma nei conti neanche un centesimo
Locarnese
10 ore
La Stranociada, gli altri e lo ‘scherzo’ che (non) vale
Lo spostamento e il raddoppio delle serate del carnevale di Locarno non fanno felici i vicini: Maggia e Gordola chiamati a far buon viso a cattivo gioco
Luganese
12 ore
La torre itinerante simbolo di una necessità condivisa
La Tour Vagabonde fa riflettere sugli spazi indipendenti da Friborgo, dove nasce, fino a Lugano, dove si ergerà fino al prossimo marzo
© Regiopress, All rights reserved