laRegione
16.08.20 - 16:33

Servizio dei ricorsi, Quadranti (Plr) chiede più trasparenza

Per il granconsigliere del Plr anche il Servizio dei ricorsi del Consiglio di Stato dovrebbe 'notificare alle parti le persone che seguono l'incarto'

servizio-dei-ricorsi-quadranti-plr-chiede-piu-trasparenza
Matteo Quadranti (archivio Ti-Press)

Attualmente non si sa “chi siano gli avvocati o giuristi” del Servizio dei ricorsi del Consiglio di Stato “che seguono l'incarto e ne preparano il progetto di decisione”. Matteo Quadranti (Plr) chiede quindi al governo ticinese “se non ritiene di dover correggere al più presto questa prassi obbligando a notificare, segnalare o rendere edotte alle parti le persone che seguono la procedura e preparano le decisioni”. 

Nella sua interrogazione, il granconsigliere liberale radicale, ricorda infatti che le autorità giudiziarie, già dall'inizio di una causa o una procedura di ricorso, “indicano (qualora non sia ufficialmente pubblicata) la loro composizione: il giudice o collegio giudicante che la segue, rispettivamente i collaboratori subalterni (segretari assessori, pretori aggiunti, segretari giudiziari, vice-cancellieri, …) che collaborano poi alla redazione ed emanazione della decisione”. Secondo Quadranti, queste informazioni sono “utili” alle parti per varie ragioni. Permettono, ad esempio, “di sollevare richieste di ricusazione poiché si ritiene che un giudice o un collaboratore giurista possa avere un conflitto di interessi o motivi di inimicizia con una delle parti”.

Per il deputato del Plr, anche il Servizio dei ricorsi (che allestisce le decisioni su ricorso di competenza dell'esecutivo cantonale) “deve soggiacere alle norme sulla ricusazione” inscritte nella Legge sulla procedura amministrativa. Tuttavia, “attualmente, da nessuna parte, né nella decisione, né nelle comunicazioni e notifiche di atti durante la procedura viene reso noto, fosse anche solo mediante sigle”, chi segue l'incarto.  “Come noto – rileva Quadrtanti – le decisioni che escono dal Servizio dei ricorsi sono firmate solo dal presidente pro tempore del Consiglio di Stato e dal cancelliere”. Il granconsigliere liberale radicale chiede quindi “maggiore trasparenza” in quest'ambito.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
12 min
Pura, condannata a 4 anni la donna che accoltellò l’ex marito
La Corte ha accolto integralmente le richieste di pubblica accusa e accusatore privato, sostenendo che l’imputato abbia mentito per costruirsi un alibi
Ticino
44 min
Primo incontro fra partiti sul dopo Carobbio agli Stati
Domani rendez-vous tra i vertici cantonali delle forze politiche rappresentate a Berna. Per scongiurare un ‘bel pasticcio’, Farinelli dixit
Grigioni
1 ora
Val Calanca, strada forse riaperta prima del weekend
Nella migliore delle ipotesi i lavori di sgombero inizieranno domani. Anche oggi il meteo ha ostacolato la valutazione dei rischi di nuovi scoscendimenti
Luganese
1 ora
Sottrasse mezzo milione a un conoscente, ma non fu riciclaggio
Appropriazione indebita: inflitti 15 mesi di carcere, sospesi con la condizionale, a un 39enne comparso di fronte alle Assise criminali di Lugano
Bellinzonese
2 ore
Ultima tappa per completare la fibra ottica nel Bellinzonese
Amb e Swisscom comunicano che l’anno prossimo saranno connessi anche a Pianezzo, Paudo, Claro, Gudo, Moleno e Preonzo
Bellinzonese
2 ore
‘Via Roggia dei Mulini rimarrà sicura anche con le palazzine’
Il Municipio di Bellinzona risponde all’interpellanza di Boscolo e Sansossio, confermando che il comparto rientra nella mobilità sostenibile
Ticino
3 ore
‘Il nuovo accordo fiscale è molto favorevole per i frontalieri’
Lo scrive in una lettera ai giornali lombardi il ministro dell’Economia italiano Giorgetti, che fa il punto della situazione sull’annoso dossier
Luganese
3 ore
Lugano-Montarina, Villa Ganser e Casa Walty salvate dalla Stan
Il Tribunale amministrativo cantonale accoglie il ricorso presentato contro la licenza concessa dal Municipio per un progetto edilizio
Bellinzonese
4 ore
‘Nevica bene, ma dovrà restare freddo per poter sciare dal 17’
Alto Ticino e Moesano, i responsabili delle stazioni invernali sono fiduciosi. A Campo Blenio e San Bernardino si parte forse già il prossimo weekend
Bellinzonese
4 ore
In crescita il numero di visitatori al museo Sasso San Gottardo
Un successo le esposizioni tematiche e la nuova sala del silenzio, che verrà riproposta con sessioni regolari anche durante la prossima stagione
© Regiopress, All rights reserved