laRegione
16.08.20 - 11:11

Scuola in presenza: 6 domande 'urgenti' dell'Mps

I granconsiglieri chiedono al Consiglio di Stato perché i docenti non si debbano sottoporre al tampone prima di iniziare l'anno scolastico

scuola-in-presenza-6-domande-urgenti-dell-mps
Ti-Press

Se da una parte la decisione di far iniziare l'anno scolastico in presenza trova concordi i deputati Mps in Gran Consiglio, dall'altro Angelica Lepori, Simona Arigoni e Matteo Pronzini sollevano una serie di domande definite urgenti che sottopongono al governo attraverso un'interrogazione. "La riapertura - sottolineano - deve essere curata in tutti i suoi dettagli per cercare di evitare il più possibile di ritrovarsi in situazioni tali da dover mettere in quarantena scuole o classi, passare a forme di insegnamento ibrido o, peggio ancora, alla chiusura totale delle scuole". E aggiungono: "Purtroppo le misure di protezione previste dal Decs e dal governo non sembrano essere all’altezza della situazione". Vengono ad esempio contestati gli stessi numeri di allievi per classe rispetto alla scuola pre-pandemia, le distanze sociali che "non sembrano essere garantite nelle aule" e il fatto che la mascherina non sarà obbligatoria per gli studenti. "Restano ancora senza indicazioni le misure da adottare per alcuni particolari spazi scolastici (a cominciare dalle mense...)", si legge ancora nell'interrogazione. Altri punti sollevati sono il potenziamento del personale di pulizia e le situazioni di sovraccarico sui trasporti pubblico. Di seguito tutte le domande:

1. Perché non si sottopongono in ogni caso i docenti (eventualmente anche gli studenti perlomeno delle scuole medie superiori) al tampone prima dell’inizio della scuola al fine di evitare che si inizi l’anno già con docenti e/o allievi positivi?

2. Per quale ragione agli studenti con più di 12 anni (età in cui vige l’obbligo sui trasporti pubblici) non viene imposto l’obbligo della mascherina negli spazi comuni della scuola come avviene per i docenti?

3. Quali passi ha intrapreso (o intende celermente intraprendere) il governo per spingere finalmente le Ffs a trovare una soluzione al sovraffollamento dei treni e dei mezzi pubblici che si verificherà con l’inizio delle scuole in determinanti orari?

4. Come intende muoversi il Dipartimento per verificare che allievi e docenti non siano rientrati nei 10 giorni precedenti l’inizio della scuola da zone considerate a rischio?

5. Come e da chi sarà effettuata nelle sedi la pulizia degli spazi comuni e delle aule se c’è un cambiamento di classe tra un’ora e un’altra?

6. Che misure concrete sono previste per sostenere le famiglie di quegli allievi che verranno eventualmente posti in quarantena e i cui genitori lavorano?

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
4 ore
Patriziati, il Tram dice no alle deleghe di competenze
L’Assemblea patriziale non può delegare decisioni – come sugli investimenti – all’Ufficio patriziale. Respinto il ricorso a Carona. ‘Ma c’è un problema’
Luganese
4 ore
‘Anno sabbatico’ per il giornalino di Carnevale di Tesserete
I festeggiamenti che si terranno dal 23 al 25 febbraio non saranno accompagnati dalla satira. Or Penagin è alla ricerca di nuovi redattori
Ticino
11 ore
Alleanza Lega-Udc: Zali attacca, Marchesi imperturbabile
Alla festa elettorale leghista volano parole roventi. Ma il presidente democentrista replica: ‘Non intendo alimentare sterili polemiche’
Mendrisiotto
12 ore
Il Nebiopoli 2023? ‘Un Carnevale da grandi numeri’
Il presidente Alessandro Gazzani tira le somme di quest‘ultima edizione chiassese. ’Il villaggio è diventato troppo stretto’
Locarnese
14 ore
Per la Stranociada un successo… incontenibile
Organizzatori soddisfatti per le 10mila persone sulle due serate, ma qualcuno lamenta ‘caos organizzativo’ alla risottata della domenica
Ticino
16 ore
Interpellanza sul caso del pianista ucraino sostituito
Ay e Ferrari (Pc) chiedono fra l’altro al governo se ‘simili misure dal sapore censorio non giovino alla credibilità della politica culturale del Cantone’
Locarnese
17 ore
Plr e Verdi Liberali di Gordola: ‘Moltiplicatore fisso all’84%’
Il gruppo in Cc si esprime in vista della seduta di martedì sostenendo il rapporto di maggioranza. Municipio e minoranza propongono un aumento
Bellinzonese
19 ore
Gara dei parlamentari: vincono Buri e Ghisla
Il tradizionale slalom dei granconsiglieri si è svolto ieri a Campo Blenio
Locarnese
1 gior
Grave incidente ad Avegno, un motociclista rischia la vita
Un 56enne del Locarnese ha perso il controllo del mezzo andando a sbattere contro lo spartitraffico riportando gravi ferite
Mendrisiotto
1 gior
La Castello Bene conquista il Nebiopoli 2023
Il corteo mascherato ‘cattura’ 20mila spettatori. Per gli organizzatori del Carnevale chiassese è l’edizione dei record
© Regiopress, All rights reserved