laRegione
28.04.20 - 11:45
Aggiornamento: 13:12

'Ipg Corona', un salvagente per un indipendente su due

L'indennità perdita di guadagno per fronteggiare la crisi è stata progressivamente estesa. In Ticino riguarda oltre 7mila lavoratori

ipg-corona-un-salvagente-per-un-indipendente-su-due
Il direttore dello Ias Sergio Montorfani (Ti-Press)

Solo in Ticino, sono già oltre 7mila i lavoratori indipendenti che hanno ottenuto un'indennità per la perdita di guadagno dovuta al Coronavirus, la cosiddetta ‘Ipg Corona’. Approssimativamente parliamo di uno su due, un dato analogo a quello dei dipendenti sottoposti a regime di lavoro ridotto. E con mezza economia sott’acqua, l’ammontare complessivo delle indennità mensili è a sette zeri: «È difficile fornire una stima precisa, dato che per marzo abbiamo erogato i fondi solo per la seconda metà del mese, quindi dall’inizio della finestra di crisi. Ma possiamo ipotizzare una spesa mensile fino a 40 milioni di franchi», spiega Sergio Montorfani, Direttore dell’istituto delle assicurazioni sociali (Ias), che ricorda come l’indennizzo abbia valore retroattivo per l'intero periodo iniziato il 17 marzo.

Sebbene non tutti gli indipendenti siano affiliati allo Ias, la sua resta comunque la Cassa di compensazione che ne serve la stragrande maggioranza in Ticino. La lista degli aventi diritto all'Ipg si è allungata nelle ultime settimane, dopo che la Confederazione ha deciso di accordarla non solo a chi è stato colpito direttamente dagli ordini di chiusura federale, ma anche a chi si è dovuto fermare per decisione cantonale, e infine – è notizia di pochi giorni fa – a coloro che non hanno subito obblighi di chiusura, ma sono stati comunque penalizzati dalla ‘gelata’ che ha ridotto al minimo quasi tutte le attività e i consumi.

«Sono circa 2mila le indennità accordate dallo Ias in ragione delle chiusure federali, 3mila per quelle cantonali, 2'300 le domande che stiamo evadendo ora e che riguardano una perdita di guadagno indiretta», aggiunge Montorfani. È stabilito che anche quest’ultima categoria possa ricevere un indennizzo pari all’80% del reddito percepito prima della crisi (per il calcolo fa fede il reddito dichiarato nel 2019). «Vige però una limitazione aggiuntiva: può accedere solo chi l’anno scorso ha dichiarato un reddito superiore ai 10mila franchi e inferiore ai 90mila». Berna sta valutando in questi giorni se mantenere questi paletti, criticati da chi li ritiene discriminatori. In Ticino la questione riguarda solo qualche centinaio di casi.

Per ora la data di ‘scadenza’ delle Ipg Corona è fissata al 16 maggio, ma naturalmente la durata dell’aiuto dipenderà dall’effettiva possibilità per tutti di tornare pienamente attivi, «ed è possibile che restino in vigore per chi fosse ancora colpito da limitazioni specifiche», conclude Montorfani. Oltre agli indipendenti – che costituiscono la massima parte dei casi trattati – possono beneficiarne genitori con figli sotto i 12 anni che hanno dovuto lasciare la loro attività per accudirli; chi non può recarsi al lavoro perché in quarantena; gli artisti che si sono visti cancellati ingaggi ed eventi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
2 ore
Si barrica in casa per una notte, la polizia interviene
Si è conclusa verso mezzogiorno l’operazione di polizia, scattata in via delle Aie nel quartiere luganese di Molino Nuovo a seguito di una segnalazione
Ticino
2 ore
Una ticinese, prima donna, eletta giudice del Tribunale federale
La professoressa dell’Usi Federica De Rossa è stata nominata a Berna dalle Camere federali riunite con 212 voti su 217 schede valide
Video
Ticino
3 ore
Un meno 40% alle pensioni che non va proprio giù
Entra nel vivo in mattinata la giornata indetta al fine di protestare contro il taglio delle rendite dei dipendenti statali e parastatali
Ticino
3 ore
79,5 milioni di disavanzo d’esercizio nel preventivo 2023
Inserita anche una spesa di 20,5 milioni per l’adeguamento dei salari dei dipendenti cantonali al rincaro. Il deficit totale ammonta a 164,4 milioni
Mendrisiotto
6 ore
Mercato d’anniversario a Mendrisio per Slow Food Ticino
L’associazione festeggia i suoi primi 35 anni di vita in piazza del Ponte, tra prodotti da difendere e un’etica del cibo
Locarnese
6 ore
Pedemonte, in due frazioni si abbassa il limite di velocità
Negli abitati di Cavigliano e Verscio presto si circolerà a 30 km/h. La misura consentirà di ridurre i rischi d’incidente e meglio tutelare i pedoni
Ticino
7 ore
Orari, si va verso negozi più aperti
Chiusura posticipata e deroga per i commerci nelle località turistiche: la maggioranza commissionale con la proposta del Plr. Ma c’è aria di referendum
Luganese
9 ore
Direttore arrestato, le famiglie: ‘Non siamo stati capiti’
Faccia a faccia molto animato, martedì sera, alla scuola media del Luganese fra genitori e autorità scolastiche e Decs. Critiche a Bertoli
Ticino
9 ore
‘Aumento allucinante, diverse famiglie si indebiteranno’
Durisch (Ps): cassa malati unica pubblica da riproporre. Il Plr: livelli insopportabili, ecco dove agire. La Lega: sconcerto e rabbia. I Verdi: più aiuti
Ticino
16 ore
‘Anche l’Ipct è sottoposto alla Legge sulla trasparenza’
Accesso negato alla risoluzione che riduce il tasso di conversione, Pronzini (Mps) interpella il Consiglio di Stato
© Regiopress, All rights reserved