laRegione
20.03.20 - 11:48
Aggiornamento: 20:41

Ocst a tutte le ditte del Sopraceneri: 'Bisogna chiudere ora'

Nel settore industriale ancora troppe aziende sono attive in questi giorni. Il sindacato esorta a fermarsi con effetto immediato

di Samantha Ghisla
ocst-a-tutte-le-ditte-del-sopraceneri-bisogna-chiudere-ora
Inviata una lettera a tutte le industrie del Locarnese, Bellinzonese e Tre Valli (Ti-Press)

Ancora troppe ditte aperte nel settore industriale, alcune delle quali hanno pure ignorato il ponte ordinato dal Cantone. Per questo motivo, preoccupati per l'attuale situazione sanitaria, il segretario regionale dell'Ocst Sopraceneri Marco Pellegrini e i suoi vice Pietro Fadda (responsabile di sede a Bellinzona) e Claudio Isabella (responsabile a Biasca) hanno inviato una lettera che giungerà in questi giorni a tutte le aziende attive nel settore industriale del Locarnese, Bellinzonese e delle Tre Valli. L'appello è chiaro: si chiede di "interrompere con effetto immediato le attività della vostra azienda ad eccezione di quelle necessarie per far fronte ai bisogni primari della popolazione".

Lavoro e distanze: 'Numerosissime segnalazioni da parte dei lavoratori'

Ricordando le risoluzioni emanate negli scorsi giorni dal Consiglio di Stato e le raccomandazioni dello Stato maggiore di condotta, l'Ocst Sopraceneri sottolinea che nel mondo lavorativo può essere svolto solo ciò che è oggettivamente urgente e non procrastinabile, il tutto però garantendo sempre la distanza sociale tra le persone. "Evidentemente risulta difficile per non dire impossibile lavorare in azienda garantendo la necessaria sicurezza per le lavoratrici e i lavoratori. A questo proposito ci sono pervenute numerosissime segnalazioni di situazioni riguardanti situazioni di grossa difficoltà. Lavoratrici e lavoratori ci riferiscono che stanno vivendo, comprensibilmente, la propria presenza sui luoghi di lavoro con grande preoccupazione e paura, per essi e per i loro famigliari", scrive il sindacato nella lettera.

Per contro, aggiunge l'Ocst, alcune aziende anche di grandi dimensioni hanno deciso di interrompere con effetto immediato la propria attività, "dimostrando grande sensibilità" e "mettendo al primo posto la salute dei propri collaboratori". In questi casi, per ridurre al minimo i rischi e i costi economici derivanti da questa situazione hanno chiesto il sostegno dal Cantone e della Seco per facilitare l’accesso all’orario ridotto. Quella dell'Ocst Sopraceneri, sottolineano, è "una richiesta di buon senso, motivata da una comprovata emergenza sanitaria e che vede come priorità massima la tutela della salute vostra e di tutte le collaboratrici e collaboratori".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
3 ore
Riprendono i lavori sulla A2 tra Lamone e Gentilino
In collina velocità limitata a 80 km/h, mentre allo svincolo di Lugano Nord si viaggia a 100 km/h
Bellinzonese
3 ore
Thriller poliziesco ambientato al Carnevale di Bellinzona
Nella Turrita sono in corso le riprese di ‘Alter Ego’, una serie Tv diretta da Erik Bernasconi e Robert Ralston, che andrà in onda sulla Rsi a fine anno
Luganese
6 ore
Condannato per aver truffato tre anziane del Luganese
Pena parzialmente sospesa per un 27enne reo confesso. Tra i nove tentativi di ‘falso nipote’ messi in atto nel settembre 2022, sei sono stati sventati
Locarnese
7 ore
Una nuova direzione per lo sviluppo del PalaCinema
Migliorare le sinergie tra gli inquilini, promuovere attività culturali e formative nel campo della settima arte le sfide che attendono il nuovo direttore
Luganese
8 ore
Blackout nel Luganese, quasi un’ora senza corrente
La causa è stata un guasto alla rete nazionale Swissgrid.
Ticino
9 ore
Attività invernali e fauna selvatica: prove di... convivenza
Quattro regole per non violare le ‘zone di tranquillità’: con ‘Rispetto è protezione – Sport sulla neve e rispetto’ Nature-Loisirs sbarca in Ticino
Mendrisiotto
9 ore
Ecco i pasti pronti che scaldano il cuore
L’associazione Lì&Là si occupa di fornire pranzi e cene alle famiglie con figli ospedalizzati. Un’idea nata dall’esperienza personale di Sveva
Bellinzonese
9 ore
A Bellinzona un centinaio di abitanti in più dal Luganese
Considerando arrivi e partenze, dai dati sulla popolazione emerge un saldo positivo (di circa 50 unità) pure da Locarnese, Tre Valli e Mendrisiotto
Gallery
Locarnese
12 ore
In Parlamento per promuovere il diritto all’accessibilità
Marco Altomare, 29enne di Losone, soffre di una malattia genetica rara. Ma questo non gli impedisce di tentare la carta del Gran Consiglio
Mendrisiotto
12 ore
La politica momò, tra municipali che vanno e che vengono
A Morbio Inferiore Fabio Agustoni lascia il gruppo Morbio 2030, ma resta come indipendente. Altra novità a Mendrisio, stavolta nel Centro
© Regiopress, All rights reserved