laRegione
19.07.19 - 12:38

Un ragno mortale tra le banane e un coccodrillo nella vasca

I ritrovamenti più strani di animali esotici in Ticino. Emanuele Besomi (Società protezione animali Bellinzona): 'Casi non frequenti, ma in crescita'

di Fabio Barenco
un-ragno-mortale-tra-le-banane-e-un-coccodrillo-nella-vasca
Cucù (Foto Keystone)

Per il presidente della Società protezione animali Bellinzona (Spab), Emanuele Besomi, non è insolito ricevere segnalazioni del ritrovamento o della scomparsa di animali esotici: «I casi non sono frequenti, ma sempre più spesso, purtroppo, veniamo contattati per ragioni di questo genere», sottolinea a ‘laRegione’.

La maggiore mobilità delle persone e la facilità con la quale su internet si possano trovare praticamente ogni tipo di animali, fa sì che anche in Ticino si avvistino serpenti, ragni, uccelli o mammiferi che non appartengono in verità alla nostra fauna. «Già circa 40 anni fa era stato trovato a Bellinzona un piccolo coccodrillo in una vasca da bagno», rileva Besomi. «I proprietari detenevano anche dei crotali (serpenti a sonagli velenosi) in un solaio. Quaranta anni fa però questi eventi erano piuttosto limitati».

Negli ultimi anni la Spab ha così recuperato animali di ogni genere: «Abbiamo trovato un’iguana adulta che si era arrampicata su una vigna a Dino; un procione a Lugano; un pitone che nel 2004 era scappato dal gabinetto a Serocca d’Agno [lo stesso serpente che due anni fa, a Bellinzona, è fuggito dal terrario, ma è stato poi ritrovato in casa, ndr]. Ci sono anche uccelli rapaci che vengono importati illegalmente: un gufo virginiano lo abbiamo trovato a Mendrisio».

Capita però anche che questi animali ‘decidano’ autonomamente di farsi un viaggetto: «Abbiamo anche avuto un caso di un presunto ragno delle banane (che è mortale) – prosegue Besomi –, importato involontariamente con questi frutti da un grande magazzino. Ci hanno segnalato il ritrovamento e nemmeno noi sapevamo esattamente come gestirlo, visto che non siamo abituati ad avere a che fare con queste specie. In questo caso avevamo consigliato di mettere la cassa con le banane nella cella frigorifera, così da paralizzare l’animale».

Alcuni animali esotici sono infatti «relativamente facili da gestire», come pappagalli o tartarughe. Altri, come serpenti o ragni velenosi «generano sia timore nella popolazione (che non li conosce), sia preoccupazione per noi che andiamo a recuperarli», precisa Besomi. Il problema è che «non abbiamo né gli strumenti, né le competenze» per gestire casi simili. «Inoltre, non abbiamo nemmeno strutture idonee per detenere questi animali».

Resta il fatto che l’identificazione dell’animale è fondamentale, per sapere come gestirlo. «Recentemente ci è stata segnalata una marmotta nel Mendrisiotto. Animale che di solito vive in zone più alte. In realtà si trattava di un cane delle praterie, che è molto simile. Non sono per forza pericolosi, ma una volta catturati bisogna poi capire cosa fare di questi animali», conclude Besomi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
7 ore
Grave all’ospedale una 19enne, forse dopo rave party
Quattro giovani, nel frattempo identificati, l’hanno lasciata all’ospedale San Giovanni. Venivano da una festa abusiva organizzata a Roveredo
Luganese
8 ore
Capriasca, la Giudicatura di pace trova casa a Vaglio
Inaugurata la nuova sede del Circolo che comprende anche Origlio e Ponte Capriasca e che risolve poco meno di 200 incarti all’anno
Grigioni
12 ore
Sindaco di Lostallo, Moreno Monticelli pronto a rinunciare
Municipio riconfermato in blocco: ‘Lavoriamo bene, se Giudicetti vuole continuare io faccio un passo indietro’. A Castaneda la novità è Salvanti
Ticino
14 ore
I Verdi approvano la lista col Ps: ‘Saremo la vera novità’
L’Assemblea ha ratificato le candidature di Samantha Bourgoin e Nara Valsangiacomo per il Consiglio di Stato. ‘Bisogna puntare al raddoppio in governo’
Video
Ticino
1 gior
La Chiesa si mette in attesa ‘un po’ particolare’ del Natale
Messaggio alla Diocesi ticinese del vescovo Alain de Raemy in occasione domenica dell’inizio del cammino d’Avvento
Luganese
1 gior
A2, PoLuMe anche da Gentilino alla Vedeggio-Cassarate
L’Ustra conferma: in autostrada si potrà usare la terza corsia d’emergenza come ‘dinamica’ in caso di necessità fino a Lugano nord
Ticino
1 gior
Cantonali ’23, Andrea Giudici torna in pista. E lo fa con l’Udc
Deputato liberale radicale dal 2003 al 2019, l‘avvocato locarnese proverà a tornare in Gran Consiglio: ’I democentristi rappresentano meglio le mie idee’
VIDEO
Locarnese
1 gior
‘Non si può ammazzare una donna per un ciuffo di capelli’
Tre 18enni che frequentano il Liceo Papio hanno deciso di compiere un gesto simbolico a sostegno delle donne iraniane che lottano per i propri diritti
Bellinzonese
2 gior
‘Hanno dato il massimo ma sono stati travolti da una tempesta’
La difesa dei vertici della casa anziani di Sementina chiede l’assoluzione contestando anche le direttive di Merlani. Morisoli: ‘Fatto il possibile’
Ticino
2 gior
Targhe, il governo rilancia con 2 proposte. Dal Centro nuovo No
Il Consiglio di Stato tende la mano con delle alternative di calcolo. Gli iniziativisti non ci stanno, la sinistra sì. Ognuno per la sua strada, ancora
© Regiopress, All rights reserved