laRegione
investigatori-e-ditte-di-sorveglianza-via-le-zone-grigie
Ticino
24.05.19 - 10:300
Aggiornamento : 12:41

Investigatori e ditte di sorveglianza: via le zone grigie

In consultazione la revisione della legge cantonale risalente al 1976: modificato il regime autorizzativo, meno burocrazia, migliore formazione

Società private di investigazione e sorveglianza: si cambia. Nella sua ultima seduta il Consiglio di Stato ha avviato la consultazione relativa alla revisione totale della legge che ne regole le attività. Nella nuova proposta si tiene conto delle evoluzioni del settore e delle criticità rilevate nel tempo da parte del Gran Consiglio. Il testo di legge sarà oggetto di una consultazione rivolta a tutti gli attori coinvolti, che avranno tempo due mesi per formulare le loro osservazioni. La revisione – specifica il Dipartimento delle istituzioni in un comunicato – vuole rispondere alle mutate necessità a fronte della forte espansione che, negli ultimi decenni, ha toccato il settore della sicurezza privata. Nel corso degli anni l’evoluzione della società e il contesto sensibile in cui operano le agenzie di sicurezza “ha fatto emergere alcune zone grigie e una serie di problemi dell’attuale normativa”.

In questo senso il Consiglio di Stato ha pertanto deciso di procedere a una revisione totale della legge risalente al 1976 la quale, per evidenziare il carattere radicale della proposta, in futuro “verrà definita legge sulle prestazioni private di sicurezza”. Tra le principali novità è stato introdotto un nuovo regime autorizzativo, “che rimane la misura più efficace a disposizione delle autorità per esercitare la sorveglianza sull’ambito della sicurezza privata”. Al contempo il sistema “è stato reso meno burocratico e più efficiente”. Inoltre sono state definite “in modo più chiaro e dettagliato le attività di sorveglianza così da ridurre le zone grigie che in passato hanno creato problemi”. Pure la formazione è stata rivista, “imponendo ai responsabili standard più elevati sia per quanto attiene ai requisiti personali che professionali”. Infine, per trasparenza, sono stati precisati formalmente i compiti che l’ente pubblico potrà delegare ad agenzie private o da indipendenti. Anche la revisione totale della legge sulle attività private di investigazione e di sorveglianza “s'inserisce nel grande impegno promosso dal Dipartimento delle istituzioni nel rivedere le leggi più datate alle odierne esigenze della società, nell’ottica di adattare il contesto legislativo, in particolare in materia di sicurezza”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
3 ore
‘Al Palacinema è necessario un cambiamento di rotta’
Il direttore Roberto Pomari pensa all’evoluzione della struttura e auspica investimenti. Uno è per la ridefinizione degli spazi al terzo piano
Ticino
3 ore
Molestie sessuali, audit o Cpi? Il dilemma resta
La sottocommissione finanze della Gestione ieri è tornata a discuterne. La soluzione è ancora lontana, ma i partiti cominciano a prendere posizione
Luganese
3 ore
Lugano, la nuova piscina a otto corsie entro il 2028
La struttura sorgerà a Trevano, al posto di quelle (più piccole) attualmente in usa al Liceo 1 e proprio al Centro professionale.
Bellinzonese
10 ore
Tornata la luce nelle strade e nei castelli di Bellinzona
Il direttore Amb, Mauro Suà, parla di un guasto nel frattempo risolto al comando dell’illuminazione pubblica di vecchia generazione
Mendrisiotto
11 ore
Cure a domicilio, sempre più vicini al territorio
L’Associazione del servizio regionale sta pensando a un centro di prevenzione a Morbio Inferiore. Trattative in corso per Casa Cereghetti
Luganese
11 ore
Lugano, Comitato commercianti scettico sul Polo sportivo
I vertici sottoscrivono l‘Appello per il no, a causa dei ‘comunali’ spostati a Cornaredo, ma il presidente precisa: ’Ci sono anche i favorevoli’
Mendrisiotto
11 ore
Tutti i treni del mondo fermano alla Galleria Baumgartner
Il centro espositivo taglia il traguardo dei 20 anni. Apertura speciale dall’1 al 7 novembre. La storia del convoglio racchiusa nel collezionismo
Bellinzonese
12 ore
Disastro del Palasio, ‘non è arrivata alcuna allerta meteo’
Bellinzona: il municipale Bang ha anche spiegato che la camera di ritenuta crollata il 7 agosto non aveva in precedenza mai dato segni di cedimento
Bellinzonese
13 ore
Chiesto più impegno al Teatro Sociale di Bellinzona
Dal Consiglio comunale diverse sollecitazioni per una migliore promozione e raccolta sponsorizzazioni. Citato l’esempio della Humabs Biomed
Mendrisiotto
14 ore
L’aula nel bosco a Stabio ora è realtà
Conclusi i lavori per la realizzazione dello spazio didattico immerso nella natura. Prenotazioni possibili annunciandosi al Dicastero ambiente
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile