laRegione
sicurezza-negli-stadi-il-cantone-risponde-a-comuni-e-club
Infografica del Cantone
Ticino
13.07.18 - 11:560
Aggiornamento : 13:51

Sicurezza negli stadi, il Cantone risponde a Comuni e Club

La protezione dell’incolumità del pubblico resta la priorità, insieme al contenimento dei costi a carico della collettività

Il Dipartimento delle istituzioni ha comunicato oggi ai Club sportivi e ai Comuni toccati da manifestazioni sportive sottostanti al regime di autorizzazione le proprie decisioni sulle misure di sicurezza a margine delle partite di hockey e di calcio, precisando che la protezione dell’incolumità del pubblico resta la priorità, insieme al contenimento dei costi a carico della collettività. È stata confermata - in particolare - la richiesta che le piste di ghiaccio Valascia e Resega siano attrezzate – entro il mese di marzo 2019 – di dispositivi per l’identificazione facciale dei tifosi nel settore ospiti. Il Dipartimento delle istituzioni ha preso atto delle osservazioni dei club sportivi ticinesi e dei Comuni coinvolti. In una lettera, le Autorità cantonali hanno quindi precisato le proprie intenzioni, ricordando che il pacchetto di misure proposte intende tutelare in modo più incisivo la stragrande maggioranza dei tifosi, che desiderano assistere alle partite di hockey e calcio in piena sicurezza, accompagnati anche dai propri figli. Nel dettaglio, il Dipartimento delle istituzioni ha comunicato che: • È confermata la richiesta che gli stadi della Valascia e della Resega siano attrezzati – entro il marzo 2019 – di sistemi per identificare i tifosi nel settore ospiti. Le caratteristiche dei dispositivi dovranno essere definite insieme agli specialisti della Polizia cantonale, e i costi di installazione dovranno essere ripartiti fra i club e i proprietari degli stadi. Questa misura non sarà per contro attuata, per il momento, negli stadi di calcio. • È stato chiesto al FC Lugano di attivarsi nei confronti dell’Associazione svizzera di calcio (ASF) per contenere significativamente i disordini a margine delle partite considerate a rischio. Una richiesta analoga sarà inoltrata all’ASF dal Dipartimento, in accordo con il Dicastero sicurezza e spazi urbani della Città di Lugano. Se la situazione non migliorasse, il Dipartimento si riserva di ritornare sulla richiesta di dotare anche lo stadio di Cornaredo di un sistema di identificazione dei tifosi nel settore ospiti. • I responsabili di tutte le strutture sono stati invitati a voler identificare, unitamente agli specialisti della Polizia cantonale e - per Lugano - della locale polizia cittadina, ulteriori misure di tipo logistico, strutturale e in ambito di videosorveglianza, utili ad aumentare sensibilmente la prevenzione di atti di violenza. • Qualora le misure indicate in precedenza non comportassero dei miglioramenti significativi per quanto attiene l’ordine e la sicurezza all’interno e all’esterno degli stadi, il Dipartimento delle istituzioni si riserva di aumentare sensibilmente gli importi a carico del FC Lugano per il mantenimento dell’ordine pubblico in occasione di partite a rischio.

TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
5 ore
Biasca è stata oggi la località più calda della Svizzera
In Ticino ampiamente superati i 33 gradi, con un picco di 34,7 nel cuore delle Tre Valli
Bellinzonese
8 ore
L'Udc di Bellinzona chiede le dimissioni di Soldini. Che reagisce
Casa anziani Sementina e Centro Somen: dopo i decessi l'esecutivo ha deciso di pagare il 25% in più gli straordinari. Il municipale: 'Come da regolamento'
Bellinzonese
9 ore
Scontro auto-moto sulla strada del Lucomagno
Centauro all'ospedale dopo l'impatto avvenuto a Camperio con una vettura targata Zurigo
Ticino
9 ore
Maggioranza e opposizione contro la disdetta unilaterale
Fisco frontalieri, in Italia i partiti contestano la perizia dell'Università di Lucerna e la proposta del leghista Quadri di bloccare i ristorni
Locarnese
9 ore
Accademia Dimitri a Losone, ostacoli e soluzioni (provvisorie)
Un ricorso blocca la pianificazione, ma il Municipio sigla con la scuola un accordo transitorio per tre mesi
Grigioni
10 ore
Calanca e SanBe, recuperati nei boschi 140 chili di rifiuti
Grazie all'impegno degli oltre 50 volontari che hanno risposto all'invito della Summit Fondation
Mendrisiotto
11 ore
Se ne è andato Josef Weiss, una vita per i libri
Aveva 76 anni. Nel suo Atelier di Mendrisio ha realizzato opere che lo hanno fatto conoscere nel mondo
Ticino
11 ore
Vitta: 'Si potrà discutere pure di aumento del coefficiente'
Così il ministro delle finanze e dell'economia. La reazione dell'Udc: ci opporremo a qualsiasi aumento d'imposta. Il no della Lega
Gallery
Locarnese
11 ore
Onsernone, con l'altalena sempre più in alto
Prosegue l'iniziativa promozionale di 'Swing The World". Sul Pizzo Zucchero creata una nuova postazione di questo passatempo molto social
Ticino
12 ore
Camperio, scontro auto-moto: centauro soccorso dalla Rega
Incidente sulla strada del Lucomagno. Ferito un cittadino italiano, trasportato al San Giovanni di Bellinzona
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile