laRegione
laR
 
06.12.22 - 05:30
Aggiornamento: 19:47

Da officina a postribolo: a Balerna fa discutere una richiesta

Alla domanda per cambio di destinazione d’uso, sono già state presentate delle opposizioni. Un residente: ‘Non è coerente con lo sviluppo del quartiere’

da-officina-a-postribolo-a-balerna-fa-discutere-una-richiesta
archivio Ti-Press

È ancora a uno stato preliminare, ma ha già suscitato disappunto la richiesta di cambio di destinazione di uno stabile in via Sottobisio a Balerna. L’edificio, che ora ospita un’officina meccanica, potrebbe infatti diventare un postribolo. «Questo cambio di rotta non è coerente con lo sviluppo positivo che si vuole dare al quartiere», ci dice un residente della zona, che presenterà opposizione alla domanda di costruzione. Fino a ieri ne erano state inoltrate al Municipio tre. «Negli ultimi anni l’area è stata riconvertita da sito industriale e artigianale ad area residenziale, anche molto bella e tranquilla», prosegue. L’attività per cui è stata presentata la richiesta prevede l’uso di due dei quattro piani dello stabile, nei quali verrebbero realizzate 21 camere: al pian terreno dieci stanze, una parte dedicata al bar e qualche zona privata. Al primo piano invece undici camere e altri spazi riservati.

Cosa preoccupa chi si oppone al progetto? Uno è l’aspetto legato al rumore: «Di sera è una zona molto tranquilla ed essendoci molte famiglie temiamo gli eventuali schiamazzi, le persone ubriache e il viavai di macchine», afferma il residente. «È un tipo di locale che tendenzialmente ha orari d’apertura prolungati, anche in settimana, e porta all’affluenza di molte persone. Si creerebbe anche un problema di parcheggi in zona – prosegue –. Inoltre, per quanto sia un’attività legale, parliamo di un esercizio che è comunque contrario ai buoni costumi».

Poco lontano dall’edificio è stato recentemente costruito un complesso di tre palazzi di 43 appartamenti ed è principalmente da lì che proviene il malcontento. Non essendo direttamente confinanti, i residenti non sono stati informati esplicitamente riguardo alla domanda di costruzione: «Siamo venuti a saperlo tramite altre vie solo nei giorni scorsi», spiega il residente. «Oltre alle varie opposizioni in preparazione, vogliamo presentare una petizione al Municipio per valutare se sia il caso di permettere determinate attività in una zona che ormai è a tutti gli effetti residenziale e non mista come da piano regolatore». A essere adiacenti all’attuale officina sono delle attività commerciali: «Di notte sono chiuse, dunque per loro non sarebbe particolarmente rilevante se ci fosse un postribolo. Non è così per noi che viviamo a due passi».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
3 ore
‘Approfondiremo il tema, ma così su due piedi sono scettico’
Speziali dice la sua sulla congiunzione delle liste con l’Udc per le ‘federali’. Per il presidente Plr: ‘Differenze piuttosto evidenti tra i due partiti’
Bellinzonese
5 ore
‘Fin lì era filato tutto liscio, poi la bottigliata in testa’
Per il sindaco di Cadenazzo Marco Bertoli, il battibecco di Carnevale sarebbe nato da una sigaretta accesa all’interno del capannone
Bellinzonese
9 ore
Coriandoli ma non solo: a Cadenazzo volano pure pugni e calci
Prima serata di bagordi carnascialeschi segnata da una persona ferita al capannone. Il presidente: ‘Episodio fortunatamente isolato e circosrcritto’
Locarnese
14 ore
Brissago, il bando di pesca finisce imbrigliato nelle reti
Il Tribunale amministrativo concede l’effetto sospensivo al ricorso di un professionista che contesta l’ampliamento dell’area inizialmente concordata
Ticino
1 gior
Città dei mestieri, ‘un punto centrale, ora bisogna irradiarsi’
Presentato il bilancio del terzo anno: in continua crescita gli utenti alla ricerca di informazioni su formazione professionale e mondo del lavoro
Mendrisiotto
1 gior
Truffe per almeno due milioni di franchi: venti mesi sospesi
Condannato alle Assise correzionali di Mendrisio un 67enne per fatti avvenuti tra il 2012 e il 2014. Danneggiate oltre 19 persone.
Ticino
1 gior
Aumento delle stime fiscalmente neutro, oltre 17mila le firme
I promotori dell’iniziativa popolare costituzionale hanno depositato oggi in Cancelleria le sottoscrizioni
Ticino
1 gior
‘La polizia farà la sua parte per ridurre la spesa pubblica’
Lo ha detto Norman Gobbi durante l’annuale Rapporto di Corpo della Cantonale. ‘Positivo il bilancio del 2022 e la capacità di adattamento’
Ticino
1 gior
‘Bandir gennaio’ non bandisce anche i radar
Come ogni venerdì, ecco la lista delle località nelle quali verranno effettuati controlli elettronici della velocità dal 30 gennaio al 5 febbraio
Ticino
1 gior
Aiti: senza garanzie, meglio lo stop al telelavoro da febbraio
L’associazione industriali ticinesi ritiene ‘ragionevole’ la sospensione senza un nuovo accordo che regoli la fiscalità dei frontalieri in telelavoro
© Regiopress, All rights reserved