laRegione
06.12.22 - 08:30
Aggiornamento: 19:32

Niente rapporto sui Preventivi a Mendrisio. E il Cc slitta

Annullata la seduta del legislativo, prevista per il 12 dicembre. La proroga chiesta dal primo cittadino non è stata concessa dagli Enti locali

niente-rapporto-sui-preventivi-a-mendrisio-e-il-cc-slitta
Ti-Press
Il dibattito è rinviato

I Preventivi 2023 stanno diventando un osso duro per Mendrisio. Piatto forte, anzi l’unico, del prossimo Consiglio comunale, la discussione - che si annunciava già vivace - per il momento è rimandata a data da definire. Prevista per lunedì 12 dicembre, la seduta è stata, infatti, annullata a poco più di una settimana dall’appuntamento con l’aula consiliare, chiamata a dire la sua, soprattutto, sulla proposta del Municipio della Città di ritoccare verso l’alto il moltiplicatore di due punti, passando dal 75 al 77 per cento, a fronte di previsione a tinte rosse e un deficit di quasi 4 milioni di franchi. Ed è proprio questo che oggi mette in fibrillazione la politica locale. Non a caso, la Commissione della gestione non ha ancora firmato il suo rapporto - con tutta probabilità non univoco -; di conseguenza al presidente del legislativo, Benjiamin Albertalli, non è rimasto altro da fare che rinviare il dibattito. «Martedì prenderò una decisione sul calendario – ci fa sapere il primo cittadino –, e a quel punto ciò che verrà deciso sarà vincolante». Come dire, che la Gestione prenda buona nota. Verosimilmente, ci conferma ancora, se ne riparla comunque a gennaio. Un ritardo che potrebbe portare a un richiamo nei confronti della Commissione.

Gestione, lavori in corso

Sta di fatto che l’esame della Finanziaria di Mendrisio, assieme alla nuova strategia fiscale, rimane un cantiere aperto. In queste settimane, in effetti, i commissari hanno subissato di domande i vari capi dicastero e richiesto diversi approfondimenti, con l’obiettivo di vivisezionare i preventivi e sviscerare ogni cifra di bilancio. La missione finale? Capire se rimangono dei margini per procedere a ulteriori risparmi. Di sicuro in Consiglio comunale ci si presenterà con degli emendamenti. Quando? La Gestione, riunita lunedì sera in riunione, dovrebbe definire la tempistica da qui alla prossima seduta plenaria. Ciò che emerge da questa impasse è, comunque, la necessità per gli organi istituzionali di un Comune polo di avere più tempo a disposizione per analizzare un documento voluminoso come quello dei preventivi.

Il presidente del Cc resta in attesa

D’altro canto la Loc, la Legge organica comunale, parla chiaro. Come recita l’articolo 49, la seconda sessione del Consiglio comunale, incentrata sul preventivo dell’anno seguente, si deve tenere entro il 31 dicembre. A meno che a livello cantonale non venga concessa una dilazione. «Confermo – dice da noi interpellato Albertalli –, sono stato informato dalla Gestione che non vi era alcun rapporto depositato e firmato in tempo utile per convocare la seduta, inizialmente prevista il 12 dicembre. Seduta che, di conseguenza, è stata annullata. Quindi è stata chiesta subito una proroga alla Sezione degli enti locali (Sel). Su una nuova possibile data, come detto, mi pronuncerò quando sarà stata presa una decisione». Restando, insomma, in attesa di un cenno dalla Gestione.

Gli Enti locali: ‘Nessuna eccezione’

Facciamo, però, un passo indietro, alla missiva indirizzata alla Sel. Il presidente del Consiglio comunale non vuole entrare nel merito. Ma da quanto abbiamo potuto accertare gli Enti locali nei giorni scorsi hanno risposto, e non in modo positivo. In altre parole, niente posticipo. Il Consiglio di Stato (per mano della Sezione) può derogare a fronte di una istanza motivata del primo cittadino e a titolo eccezionale. Ora, si fa capire, pur comprendendo la volontà della Commissione della gestione di procedere con una serie di approfondimenti, questo non basta, ribadisce la Sel, per costituire un "elemento di forza maggiore tale da giustificare l’eccezione". D’altra parte, si richiama, va tenuto anche conto "della politica restrittiva adottata negli ultimi anni per quanto riguarda la concessione di proroghe delle sedute ordinarie del legislativo", in particolare quando ci si ritrova a dover discutere dei preventivi del Comune.

Gestione, massimo riserbo

Bocche cucite anche in Gestione. Raggiunto da ‘laRegione’ il presidente Tiziano Calderari preferisce non rilasciare dichiarazioni in merito. Non almeno finché non si sarà chiusa la discussione. Le aspettative sulle conclusioni del lavoro commissionale, dunque, salgono. Dall’esame scaturirà una soluzione di compromesso? Per ora la politica appare spaccata. Consegnato il dossier a fine ottobre, si è visto subito che la proposta di aumentare il moltiplicatore era controversa. In uno schieramento, quello dei favorevoli, essenzialmente Plr e Sinistra e Verdi, nell’altro il Centro; con la Destra divisa al suo interno e la Lista civica scettica. E i più ostili, al Centro, hanno tutta l’aria di non aver cambiato idea, preludio a un rapporto di minoranza. «Siamo orientati a presentare un emendamento – ci concede Gianluca Padlina –. Ma è ancora presto per entrare nei dettagli».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
1 ora
Plr e Verdi di Gordola: ‘Manteniamo il moltiplicatore all’84%’
Il gruppo in Cc si esprime in vista della seduta di martedì sostenendo il rapporto di maggioranza. Municipio e minoranza propongono un aumento
Bellinzonese
3 ore
Gara dei parlamentari: vincono Buri e Ghisla
Il tradizionale slalom dei granconsiglieri si è svolto ieri a Campo Blenio
Locarnese
8 ore
Grave incidente ad Avegno, un motociclista rischia la vita
Un 56enne del Locarnese ha perso il controllo del mezzo andando a sbattere contro lo spartitraffico riportando gravi ferite
Mendrisiotto
20 ore
La Castello Bene conquista il Nebiopoli 2023
Il corteo mascherato ‘cattura’ 20mila spettatori. Per gli organizzatori del Carnevale chiassese è l’edizione dei record
Luganese
23 ore
Auto contro moto a Novaggio, grave il motociclista
L’incidente sulla strada verso Miglieglia. Il giovane è stato sbalzato a terra dall’impatto frontale
Mendrisiotto
23 ore
Il Corteo di Nebiopoli fa il pieno di satira e pubblico
La sfilata mascherata si riappropria del centro cittadino tra guggen, gruppi e carri (venuti anche da fuori) e le cannonate di coriandoli da Sion
Luganese
1 gior
Scontro auto-moto a Manno, ferito il motociclista
L’incidente intorno alle 15:45 in via Cantonale. Non sono note le condizioni del ferito, portato in ospedale dopo i primi soccorsi sul posto
Luganese
1 gior
A Lugano incendio in una discarica in zona Stampa
Un grosso incendio si è sviluppato questa mattina provocando molto fumo e un odore sgradevole. Una persona in ospedale per intossicazione
Locarno
1 gior
Solduno, un poliziotto di prossimità gentile e apprezzato
Dopo 37 anni di servizio va in pensione il sergente maggiore Fabrizio Arizzoli. L’Associazione di quartiere esprime la sua gratitudine
Mendrisiotto
1 gior
“Nei paesini la gente è solidale, ma in città...”
Non sembra essere un periodo facile per il volontariato, che dopo la pandemia sembra aver perso drasticamente attrattiva
© Regiopress, All rights reserved