laRegione
11.10.22 - 16:09
Aggiornamento: 18:27

Insegna pubblicitaria a Besazio: ‘Regolare e autorizzata’

Il Municipio di Mendrisio chiarisce. Sulla copertura del ‘trompe l‘oeil’ d’autore, ’nessun intervento’

insegna-pubblicitaria-a-besazio-regolare-e-autorizzata
Ti-Press

L’insegna pubblicitaria affissa a Besazio? «Tutto regolare». L’azienda locale, attiva da 12 anni sul territorio, ha seguito la procedura e ha staccato così l’autorizzazione municipale a esporre il cartello promozionale sulla facciata dello stabile di sua proprietà. Tutto secondo l’Ordinanza ad hoc del 2004. Samuel Maffi, capodicastero Sicurezza pubblica – «queste sono faccende di competenza della Polizia comunale» –, fa chiarezza – anche sullo status della ditta, iscritta a Registro di commercio – e mette un punto fermo alla vicenda finita nel mezzo di una interpellanza dell’AlternativA (primo firmatario Andrea Stephani).

E sulla copertura del ‘trompe l’oeil’ a firma dell’artista momò Tazio Marti? «Pur non apprezzando la posa di un insegna pubblicitaria in sostituzione di un’opera artistica, allo stato attuale – ha risposto ancora Maffi –, l’esecutivo non intende attivarsi per risanare la situazione preesistente». Anche perché, annota il municipale, «non sussistono basi legali per procedere».

Verso un Regolamento comunale

In effetti, sin qui la Città ha disciplinato, in generale, la materia unicamente tramite una Ordinanza municipale, ma i casi recenti che hanno interessato Mendrisio hanno convinto della necessità di dotarsi di uno strumento più efficace. «Una recente sentenza del Consiglio di Stato che ci ha visto coinvolti – ha fatto sapere Maffi – ha decretato che determinate restrizioni debbano avere una base legale formale. L’Ordinanza non è sufficiente, serve un Regolamento comunale. I servizi si sono, quindi, già attivati per elaborare il documento, da sottoporre appena possibile al Consiglio comunale».

Leggi anche:

L’insegna copre il trompe l’oeil. Scattano gli interrogativi

Trompe l’oeil, ‘non c’è stato nessuno sfregio’

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarno
3 ore
Affittacamere, nei Comuni la verifica è diventata una ‘gimcana’
La Città risponde ad Angelini Piva e cofirmatari sull’introduzione della nuova procedura per gli alloggi ad uso turistico messi sulle piattaforme online
Ticino
5 ore
‘L’uso dell’automobile privata per i frontalieri va agevolato’
A chiederlo è la Commissione dell’economia e tributi. La misura riguarda l’uso per lavoro: ‘Non si deve per forza dover usare quella aziendale’
Mendrisiotto
5 ore
Monte Generoso, si chiude un capitolo lungo 130 anni
Con la posa degli ultimi elementi delle rotaie e della cremagliera si è concluso oggi il risanamento del binario, risalente al 1890
gallery
Mendrisiotto
6 ore
Il Nebiopoli incontra i bambini delle Elementari di Chiasso
L’obiettivo è trasmettere il vero spirito del Carnevale e mostrarne l’organizzazione. Un modo, anche, per prevenire atti di violenza futuri
Luganese
6 ore
Caslano, ciclista colto da malore sulla cantonale: è grave
L’uomo, un 54enne svizzero domiciliato nel Luganese, si è accasciato a terra ed è stato soccorso dalla Croce Verde di Lugano. Traffico molto perturbato
Ticino
7 ore
Fotovoltaico su autostrada e ferrovia: ‘L’interesse è forte’
Il primo lotto messo a concorso dall’Ustra ha avuto un grande interesse, con oltre 300 richieste da 35 aziende. Il potenziale resta però limitato
Luganese
7 ore
Bioggio, in mostra la rivoluzione di ArtByFrask
Nella casa comunale verrà allestita l’esposizione di Andrea Fraschina, pittore ispirato dalle culture underground e dall’energia della filosofia punk
Lavizzara
9 ore
Centro di scultura, c’è l’appoggio ma anche una ‘minaccia’
Il Consiglio comunale accoglie, al termine di una seduta un tantino movimentata, il credito a favore di questa istituzione; ma tira aria di referendum
Chiasso
12 ore
Interrogazione al Municipio sulla vicenda del pianista ucraino
Il consigliere comunale Marco Ferrazzini (Us-Verdi-Indipendenti) chiede lumi sulla sostituzione dell’artista da parte dell’Osi
Campione d’Italia
13 ore
È vicina la vendita di uno degli stabili di proprietà comunale
Sarà probabilmente l’immobile che ospitava gli uffici della polizia dell’enclave
© Regiopress, All rights reserved