laRegione
03.10.22 - 11:15
Aggiornamento: 18:25

‘Le fermate Ffs di Mendrisio sono di serie B?’

Il Centro lo chiede al Municipio con un’interpellanza dopo che da mesi gli ascensori della stazione di San Martino sono fuori uso

le-fermate-ffs-di-mendrisio-sono-di-serie-b
archivio Ti-Press
Frequentata, ma gli ascensori non funzionano

Gli ascensori della stazione di Mendrisio San Martino sono ormai fermi da mesi, "causando non poche difficoltà e disagi a tutti gli utenti". A sollevare la problematica, con un’interpellanza al Municipio, sono i consiglieri comunali Davide Rossi, Ramona Sulmoni e Daniele Raffa (il Centro). Mendrisio San Martino, sottolineano, "è diventata sempre più importante per i pendolari che si recano verso nord. Grazie anche alla recente apertura dell’autosilo nelle sue immediate vicinanze, la stazione è ben frequentata. Il mancato funzionamento degli ascensori sta "causando non poche difficoltà e disagi a tutti gli utenti". Una situazione che "è stata segnalata più volte alle Ferrovie federali svizzere da diversi cittadini, ma purtroppo finora non vi è stata ancora nessuna riparazione" e che va ad aggiungersi alla "figuraccia fatta dalle Ffs che non hanno previsto i servizi igienici presso la nuova stazione di Mendrisio. Le fermate di Mendrisio sono di serie B?".

Al Municipio viene quindi chiesto se sia al corrente di questo problema e se si sia già attivato nei confronti delle Ffs per segnalare l’ascensore non agibile. In caso affermativo, "quali sono state le risposte e quali le tempistiche per la sua riparazione?". In caso contrario, l’esecutivo "ha intenzione di segnalare il problema alle competenti istanze?". Al Municipio viene infine chiesto se sia a conoscenza del fatto che l’assenza di un passaggio pedonale che attraversa la via San Martino di fronte all’accesso della stazione genera un grave pericolo per i pedoni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
19 min
Il Museo di Val Verzasca nominato all’EMYA 2023
Tra i sette istituti culturali svizzeri iscritti per il prestigioso riconoscimento europeo vi è anche la struttura con sede a Sonogno
Ticino
3 ore
Un appello per l’Ucraina (e contro Putin)
È quello reso pubblico da Verdi, Ps, Mps e altre formazioni progressiste in previsione della Giornata mondiale dei diritti umani
Locarnese
4 ore
Hangar 1, il Cantone risponde alle Città
Sul futuro dell’aviorimessa all’Aeroporto di Locarno, il CdS ha raggiunto un’intesa con la Aelo Maintenance, che si occuperà della ricostruzione
Bellinzonese
1 gior
Ad Airolo-Pesciüm l’inverno scatta il 16 dicembre
Una nuova stagione invernale ricca di interessanti proposte e attività per tutti gli amanti della neve scalpita
Locarnese
1 gior
Ascona, inaugurato il Centro diurno socio-assistenziale
Offre una sessantina di appartamenti a pigione moderata a persone anziane o invalide. Promotrice è la Parrocchia, a gestirlo è la Fondazione San Clemente
Bellinzonese
1 gior
La casa Aranda di Giubiasco festeggia un’ultracentenaria
Erminia Addor di Cadenazzo mercoledì 7 dicembre ha superato la bella età di 102 anni attorniata dai familiari
Locarnese
1 gior
Centovalli, riaperta la strada
Dopo lo smottamento di martedì sera, i lavori di sgombero sono stati eseguiti e la tratta fra Camedo e il bivio di Palagnedra è di nuovo percorribile
Mendrisiotto
1 gior
Chiasso, per riaprire la piscina è urgente investire
La richiesta di credito ammonta a 582mila franchi e sarà votata il 19 dicembre. Verrà chiesto aiuto ai comuni convenzionati
Ticino
1 gior
In Ticino 1’483 nuovi contagi Covid e cinque decessi
I posti letto occupati da pazienti con Coronavirus sono 141, per un +23% rispetto alla scorsa settimana. Sei i pazienti che si trovano in cure intense
Luganese
1 gior
Viganello, restano grigie le facciate di Casa Alta
Trovato il compromesso, che prevede la rinuncia al tinteggio blu, dopo l’incontro tra Cantone, Città e presidente dell’assemblea dei proprietari
© Regiopress, All rights reserved