laRegione
13.09.22 - 19:17

Torna ‘Sportissima’ per la sua 16esima edizione

Il 18 settembre il Ticino festeggia la giornata dedicata allo sport. Anche Chiasso si fa trovare pronta con 20 società sportive

torna-sportissima-per-la-sua-16esima-edizione
Ti-Press/Archivio
Divertimento per grandi e piccini

Dopo due anni di fermo, si riparte con una nuova edizione di ‘Sportissima’. Tutto è pronto a Bellinzona, Biasca, Mendrisio, Lugano, Tenero-Contra e Chiasso per la manifestazione cantonale che si terrà questa domenica, 18 settembre, a partire dalle 9.30. L’evento promosso dal Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (Decs) e organizzato grazie all’ormai consolidata collaborazione con i Comuni coinvolti e il Centro sportivo nazionale della gioventù (Cst) di Tenero offrirà la possibilità di scoprire gratuitamente le attività sportive che società e federazioni propongono sul territorio. Il Comune di Chiasso non si fa cogliere impreparato: «Il centro dell’evento e punto di partenza sarà piazza Indipendenza, da cui partirà un trenino, per la gioia dei bambini, che permetterà di raggiungere tutte le postazioni gratuitamente», ha comunicato Paolo Zürcher, presidente della Conferenza delle società sportive del comune. «Riprendiamo con entusiasmo e con la partecipazione di oltre 20 società».

Pranzo offerto al ‘villaggio olimpico’

In piazza Indipendenza, ‘villaggio olimpico’, verrà offerto il pranzo dal Gruppo maccheronata di Chiasso e si proporranno esibizioni varie. In particolare, alle 15, verrà presentata una coreografia per il 50esimo anniversario di Gioventù+Sport – che cade volutamente lo stesso giorno di ‘Sportissima’ – sulle note della canzone ufficiale di G+S ‘Go go’. Ci saranno anche rappresentazioni del Judo club, di acrobatica e dello Spazio 360 che presenterà delle attività di danza e fitness. Nello stesso posto troverà spazio pure lo stand informativo relativo al progetto di prevenzione del Dipartimento delle istituzioni (Di) ‘Acque sicure’, il cui obiettivo è quello di sensibilizzare i presenti illustrando le principali regole di balneazione da rispettare nei laghi e nei fiumi del cantone, nonché il corretto comportamento da tenere durante la pratica delle più svariate discipline sportive in ambito acquatico.

Diciannove attività sparse per la città

Sarà proposto un ampio ventaglio di attività sportive, dall’arrampicata alle bocce, dal curling al minirugby, dal judo alla pesca sportiva, oltre a tutte le discipline sportive più ‘classiche’. Le attività saranno distribuite all’aperto, nelle palestre e nei vari poli sportivi della città. «Sono 1’500 i volontari che parteciperanno alla manifestazione di domenica in tutto il Ticino – ha indicato Marika Zola in rappresentanza del Decs –. È una forza che non si può sottovalutare considerando che si tratta di volontariato. L’obiettivo è anche che i ragazzi trovino uno sport di loro gradimento da praticare poi durante l’anno».

A questo proposito, Davide Lurati, capodicastero Sport e tempo libero di Chiasso, ha esplicitato che «nell’epoca di internet è importante far vedere ai Millennials che non esiste solo il mondo virtuale, ma che c’è anche un mondo concreto e reale in cui divertirsi e scoprire la competizione sportiva». Le attività di nuoto e acquagym sono annullate a causa della chiusura delle vasche della piscina comunale, dove si svolgeranno però la pesca sportiva e il tiro con l’arco.

Salutare anche per l’ambiente

Per coniugare l’attività fisica con la tutela dell’ambiente, il Decs consiglia di raggiungere l’evento utilizzando i mezzi pubblici. Scelta che viene sostenuta con l’agevolazione del 20 per cento di sconto sul costo del biglietto grazie all’offerta Ticino Event ed è resa possibile dalla collaborazione con la Comunità tariffale Arcobaleno. La manifestazione si terrà con qualsiasi tempo. In caso di pioggia le attività verranno spostate all’interno delle palestre comunali di via Soave, al Palapenz e allo Stadio del ghiaccio. Spogliatoi e docce saranno a disposizione dei partecipanti. La giornata si concluderà alle 17. Non è necessario iscriversi, è sufficiente presentarsi a partire dalle 9.30 e... scaldare i muscoli.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
E per la fine dell’anno c’è anche Nez Rouge
Ritorna il servizio che riaccompagna a casa in sicurezza chi non se la sente di mettersi alla guida
Luganese
1 ora
Fiamme in un appartamento di Caslano, danni ingenti
Non si registrano feriti: quando l’incendio è scoppiato i locali erano vuoti. Sul posto pompieri di Caslano e Polizia
Luganese
4 ore
Protezione civile Lugano Città, un altro anno in prima linea
Anche nel 2022 i giorni di servizio sono stati largamente di più di quelli del triennio 2018-20, seppur un po’ meno rispetto al 2021
Grigioni
5 ore
Frana in Val Calanca: ‘Non si può continuare a sfidare la sorte’
Per la vicesindaca di Buseno Rosanna Spagnolatti è necessario individuare una soluzione per una zona già toccata in passato da scoscendimenti
Mendrisiotto
6 ore
Breggia cambia il progetto per l’ex Osteria del sole
Il Municipio ha presentato una nuova domanda di costruzione, che al contrario della precedente, prevede la demolizione integrale della struttura
Gallery
Ticino
6 ore
Nel weekend la Svizzera italiana s’è messa il suo abito bianco
Trenta centimetri a San Bernardino, venti a 1’400 metri di quota: la neve ha fatto capolino anche a Sud del San Gottardo. Disagi contenuti sulle strade
Ticino
7 ore
Il 25 dicembre Gas stacca definitivamente la spina
La testata web indipendente di controinformazione, nata in scia al cartaceo Diavolo, annuncia la sua prossima chiusura
Grigioni
10 ore
Val Calanca isolata: ‘Ci vorranno giorni per liberare la strada’
Si annuncia lunga l’operazione di sgombero della frana caduta questa mattina sulla strada cantonale tra Castaneda e Buseno. Nessun ferito, ingenti i danni
Gallery
Grigioni
12 ore
Frana in Calanca, valle isolata a nord del bivio per Castaneda
Strada chiusa in entrambe le direzioni a causa di un grosso scoscendimento che si è verificato stamane alle 6.30
Gallery
Locarnese
1 gior
Riazzino, inaugurata la nuova sede logistica del Soccorso alpino
La struttura, che fungerà da magazzino e autorimessa, completa la capillare rete di strutture di copertura del territorio. L’anno prossimo il 50esimo
© Regiopress, All rights reserved