laRegione
21.08.22 - 12:21
Aggiornamento: 17:50

In aula i due autisti del Tir a Brogeda con droga e soldi

Si sospetta che il camion servisse per trasportare la droga fra l’Olanda e il Nord dell’Italia. Contestata una quarantina di chili

in-aula-i-due-autisti-del-tir-a-brogeda-con-droga-e-soldi
Ti-Press
Scanner rivelatore

A metà febbraio era parso subito un colpaccio quello messo a segno a Chiasso-Brogeda dai doganieri. Sotto alcune assi di legno e nelle parti laterali di un camion vuoto con targhe tedesche – adibito d’abitudine al trasporto di grosse bobine e diretto a nord – erano stati rinvenuti circa mezzo chilo di cocaina e banconote per un valore di 1,2 milioni di euro, poi risultate contaminate dalla droga. Un ritrovamento che aveva portato all’arresto dei due camionisti a bordo, un 62enne turco e un 34enne tedesco. A distanza di mesi per la coppia di presunti corrieri è stato disposto il rinvio a giudizio.

L’inchiesta coordinata dalla procuratrice pubblica Margherita Lanzillo ha permesso, come anticipato dalla Rsi, di ricostruire una dozzina di viaggi sull’arco di un paio di mesi tra l’Olanda e il Nord Italia. Si ipotizza che con i trasporti siano stati spostati 400 chili di stupefacente, anche se in aula se ne potranno contestare ‘solo’ poco meno di 40: ovvero, come sostengono gli inquirenti, il quantitativo nascosto nel Tir e quello venduto per la cifra recuperata.

I due autisti, oggi in espiazione anticipata della pena, negano un loro coinvolgimento nella vicenda. A processo davanti alla Corte delle Assise criminali, presieduta dal giudice Amos Pagnamenta, saranno chiamati a rispondere di riciclaggio di denaro e infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti.

Leggi anche:

Coca e un milione di euro: colpaccio dei doganieri a Chiasso

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
I Verdi approvano la lista col Ps: ‘Saremo la vera novità’
L’Assemblea ha ratificato le candidature di Samantha Bourgoin e Nara Valsangiacomo per il Consiglio di Stato. ‘Bisogna puntare al raddoppio in governo’.
Video
Ticino
1 gior
La Chiesa si mette in attesa ‘un po’ particolare’ del Natale
Messaggio alla Diocesi ticinese del vescovo Alain de Raemy in occasione domenica dell’inizio del cammino d’Avvento
Luganese
1 gior
A2, PoLuMe anche da Gentilino alla Vedeggio-Cassarate
L’Ustra conferma: in autostrada si potrà usare la terza corsia d’emergenza come ‘dinamica’ in caso di necessità fino a Lugano nord
Ticino
1 gior
Cantonali ’23, Andrea Giudici torna in pista. E lo fa con l’Udc
Deputato liberale radicale dal 2003 al 2019, l‘avvocato locarnese proverà a tornare in Gran Consiglio: ’I democentristi rappresentano meglio le mie idee’
VIDEO
Locarnese
1 gior
‘Non si può ammazzare una donna per un ciuffo di capelli’
Tre 18enni che frequentano il Liceo Papio hanno deciso di compiere un gesto simbolico a sostegno delle donne iraniane che lottano per i propri diritti
Bellinzonese
1 gior
‘Hanno dato il massimo ma sono stati travolti da una tempesta’
La difesa dei vertici della casa anziani di Sementina chiede l’assoluzione contestando anche le direttive di Merlani. Morisoli: ‘Fatto il possibile’
Ticino
1 gior
Targhe, il governo rilancia con 2 proposte. Dal Centro nuovo No
Il Consiglio di Stato tende la mano con delle alternative di calcolo. Gli iniziativisti non ci stanno, la sinistra sì. Ognuno per la sua strada, ancora
Ticino
1 gior
‘Polizia unica? Sfruttiamo le potenzialità del sistema attuale’
Fsfp in assemblea. E sul delicato e controverso dossier si attende che la politica decida.‘Venga però sentita anche la nostra Federazione’
Gallery
Mendrisiotto
1 gior
Boffalora: al posto della villetta arrivano due palazzine
Altro cantiere residenziale in vista alla porta nord di Chiasso. L’operazione annuncia un investimento di oltre 6 milioni di franchi
Locarnese
1 gior
Picchiò un ragazzo in Piazza Grande, 3 anni di carcere
Un 19enne di origini siriane residente nel Luganese colpevole anche di rapina, infrazione e contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti
© Regiopress, All rights reserved