laRegione
03.08.22 - 17:56

Capolago, un piccolo imprevisto per la condotta a lago

In via Famiglia Carlo Scacchi, si è verificato un nuovo cedimento della strada. L’ingegner Solcà: ‘Le cause possono essere diverse, verificheremo’

capolago-un-piccolo-imprevisto-per-la-condotta-a-lago
Ti-Press
Il punto in cui si è verificato l’assestamento

Entro sera verrà posata la condotta a lago destinata ad allacciarsi alla stazione di potabilizzazione a lago di Riva San Vitale, in zona Battuta. Il programma che riguarda questo intervento prevede la messa in esercizio della stazione a lago nel 2026. Tra gli interventi si prevede l’inserimento del tubo dell’acqua per l’Acquedotto regionale del Mendrisiotto (Arm), e una volta completato il tiraggio, il foro, possibile causa dell’imprevisto di ieri, scomparirà. Nel frattempo però, oltre alle buone notizie per il Consorzio, come detto, vi è stato un nuovo imprevisto: un ulteriore cedimento (di dimensioni più ridotte rispetto a quello di mercoledì 27 luglio) sempre in via Famiglia Carlo Scacchi all’altezza del parcheggio. Il Consorzio Arm ha effettuato in quel punto del cantiere delle perforazioni per la posa della condotta, ed è quindi possibile, secondo quanto comunicatoci dall’ingegner Diego Solcà, a capo del progetto, che l’assestamento possa essere stato causato dall’ultimo intervento legato all’operazione di apertura del foro che si concluderà oggi con il tiraggio del tubo dell’acqua. «Per sicurezza – ha indicato Solcà – è stata chiusa nuovamente la strada, anche per permettere la sistemazione dell’assestamento che si è verificato. È stata rimossa la lastra di calcestruzzo che era stata fatta e verrà riempita di materiale nel punto in cui era stata posizionata provvisoriamente una paletta ferroviaria a coprire il buco». Un’altra causa, secondo l’ingegnere, potrebbe essere derivata dal calore di questi giorni e dall’abbassamento della falda che potrebbe aver creato delle zone più asciutte sottoterra, ma ulteriori accertamenti saranno fatti nei prossimi giorni. La strada che collega Capolago a Riva San Vitale è stata chiusa ieri sera e verrà riaperta al più tardi domani in mattinata. Il traffico è stato bloccato e il transito reindirizzato dagli agenti di sicurezza.

Leggi anche:

Si trivella per la condotta a lago. E cede la strada

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
3 ore
Giudice supplente, proposta l’elezione di Federica Dell’Oro
Così la commissione Giustizia e diritti. La parola al plenum del Gran Consiglio
Gallery
Mendrisiotto
4 ore
Mendrisio fa un passo avanti sul sentiero del Laveggio
Il Consiglio comunale vota all’unanimità i fondi per completare i camminamenti lungo il fiume, nel solco di un parco intercomunale
Mendrisiotto
6 ore
Coldrerio, un 18enne aggredito e picchiato da due persone
Funziona il dispositivo di ricerca della polizia: fermati gli autori del tentativo di rapina. La loro posizione è al vaglio degli inquirenti
Luganese
6 ore
La Città lancia un percorso formativo rivolto ai commercianti
Lugano Living Lab promuove un incontro all’ex asilo Ciani per far conoscere le ‘opportunità’ e favorire una digitalizzazione alla portata di tutti
Ticino
6 ore
Superamento dei livelli, un accordo che sembra avere i numeri
Firmato a maggioranza il rapporto commissionale che propone una sperimentazione su base volontaria con vari modelli di codocenza. In parlamento a febbraio
Ticino
7 ore
Al via il programma cantonale di screening colorettale
Il Dipartimento sanità e socialità offre, da febbraio, un test gratuito e volontario per una patologia dove la prevenzione è fondamentale
Ticino
8 ore
Raccolte firme sui costi della salute, allarme rosso in casa Ps
Riget e Sirica agli iscritti: rischiamo di fallire su referendum contro la deduzione per i premi dei figli e iniziativa per i premi al 10% del reddito
Ticino
8 ore
Dalla Vpod oltre 7’700 firme per cure sociosanitarie di qualità
Consegnate oggi le sottoscrizioni che chiedono anche più attenzione alle prestazioni socioeducative. Ghisletta: ‘Cautamente ottimista, serve migliorare’
Luganese
9 ore
Tentata rapina al chiosco in stazione a Ponte Tresa, due fermi
Un uomo, insieme a una complice, ha minacciato la commessa con un’arma da taglio chiedendo l’incasso. I due hanno poi desistito e sono fuggiti a piedi
Luganese
9 ore
In manette per 12 kg di canapa destinati al Ticino
In prigione al Bassone da giovedì per tentata estorsione, il 30enne albanese si rifiuta di rispondere agli inquirenti
© Regiopress, All rights reserved